• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Attualità
25 aprile: romanticismo a Venezia

25 aprile: romanticismo a Venezia

25 aprile a Venezia- non solo la festa della liberazione

25 aprile: è la festa della Liberazione, celebrata ogni anno in tutta Italia. Ma a Venezia è anche qualcosa in più. Il 25 aprile  è il giorno di S. Marco, patrono di Venezia, con tutte le relative manifestazioni. Tutto ciò è abbastanza noto. Quello che forse non si sa, è che in questo giorno si celebra la “Festa del bòcolo”, che in dialetto significa bocciòlo. Per antonomasia, il bocciòlo di rosa, rigorosamente rosso. Una festa romantica con una tradizione millenaria, ancora sentita e rispettata da tutti i veneziani di qualsiasi età.

25 aprile a Venezia: la festa

Il 25 aprile a Venezia tradizione vuole che ogni uomo offra alla propria donna, ma anche alle donne della famiglia, un bocciòlo di rosa rossa. L’origine di questo omaggio risale alla notte dei tempi. La leggenda più accreditata fa risalire la festa ai tempi delle lotte di Venezia contro i musulmani; l’altra ad una diatriba tra famiglie nemiche. In entrambi i casi, l’amore trionfa. Vediamo cosa raccontano le due leggende.

25-aprile-il-bocolo-320x213 25 aprile: romanticismo a Venezia
il bòcolo credits pixabay

La fanciulla nobile e il trovatore

Durante l’VIII secolo, Maria, figlia di una famiglia di alta nobiltà veneziana, si innamora di un trovatore di nome Tancredi. Le classi sociali sono agli antipodi, ed ovviamente il padre di lei si oppone a tale relazione. Maria, allora, convince Tancredi ad andare in Spagna arruolandosi nell’esercito che combatte contro gli Arabi. L’idea dei due giovani è che Tancredi possa compiere gesta gloriose e rientrare a Venezia da eroe. Il padre di Maria, allora, non avrebbe più potuto rifiutarlo.

25-aprile-la-guerra-320x213 25 aprile: romanticismo a Venezia
credits pixabay

Il pegno d’amore

Ma in battaglia Tancredi è ferito a morte, e cade vicino ad un cespuglio di rose bianche. Prima di morire, coglie un bocciòlo di rosa e lo intinge nel proprio sangue. Poi lo affida ad un commilitone, pregandolo di andare a Venezia e consegnarlo a Maria come pegno di amore eterno. Il commilitone giunge a Venezia con il bocciòlo, divenuto ormai rosso sangue. Lo consegna a Maria il giorno 24 aprile. Il successivo giorno, 25 aprile e festa di S. Marco, Maria viene trovata morta con il “bòcolo” stretto sul cuore. Da allora, l’omaggio di un bocciòlo rosso alla donna amata ricorda questo simbolo e rinnova un legame d’amore.

25 aprile a Venezia: le famiglie nemiche

Una seconda leggenda narra invece che un roseto nato presso la tomba di S. Marco viene donato ad un marinaio della Giudecca. Costui lo pianta nel proprio giardino. Morto il marinaio, i due figli si dividono la proprietà. Il roseto rimane sul confine tra i due terreni. Come spesso accade, tuttavia, tra i fratelli e le rispettive famiglie nascono controversie ed inimicizie legate alla divisione dell’eredità. Da allora, il roseto risecchì e smise di fiorire.

Un nuovo amore

Alcuni anni più tardi, due giovani, appartenenti ciascuno ad una delle due famiglie nemiche, si incontrarono vedendosi attraverso il roseto. Era il 25 aprile. Si innamorarono, ed il loro amore fu talmente forte da superare le diatribe familiari. Le due famiglie ritrovarono l’armonia ed i due giovani coronarono il loro sogno d’amore. Anche quel giorno era un 25 aprile, ed il roseto tornò a rifiorire.

Conclusioni

Come ogni leggenda romantica che si rispetti, anche in questo caso elementi di realtà si mescolano a fantasie tramandate nei secoli. Resta il fatto che il bòcolo del 25 aprile è tuttora assai sentito a Venezia. Al di là del significato romantico tra innamorati, possiamo leggere in molti modi questo simbolo. E’ la vita che ritorna dopo l’inverno, la speranza che rinasce dopo le disgrazie. E’ l’armonia tra uomo e natura, tra uomo e uomo, che può rinascere solo con l’impegno. La capacità umana di superare gli ostacoli riesce a rinnovare anche una vita risecchita.

 

icon-stat 25 aprile: romanticismo a Venezia
Views All Time
158
icon-stat-today 25 aprile: romanticismo a Venezia
Views Today
2