Attualità

Covid-19 e abbigliamento: un’idea innovativa

Covid-19 e abbigliamento

Covid-19 e abbigliamento: i negozi di moda e abbigliamento sono sempre stati inseriti tra le attività non essenziali. Quindi, in zona rossa sono chiusi. Dal primo lockdown, sino al più recente DPCM, risultano tra i settori maggiormente penalizzati. Al di là delle manifestazioni ed iniziative ufficiali, c’è chi ha avuto e messo in pratica idee innovative.

Covid-19 e abbigliamento: qualche dato

Da un anno a questa parte, c’è stata una vera e propria esplosione degli acquisti online. Recenti dati evidenziano che la maggior parte riguarda gli alimentari. Il food delivery in Italia è il primo comparto, con un aumento di oltre il 50% rispetto a periodi precedenti. Si stima un valore di quasi 600 milioni di euro. Ed è un mercato molto fluido. Certamente le grandi piattaforme, con i relativi rider, hanno la fetta maggiore di questo mercato ma da tempo anche i piccoli commercianti si stanno organizzando in merito. Diversa è la situazione nel settore moda per quanto riguarda Covid-19 e abbigliamento.

 

Covid-19-e-abbigliamento-320x221 Covid-19 e abbigliamento: un'idea innovativa

Il settore moda

L’era Covid-19 ha portato gli italiani ad acquistare online anche i capi di abbigliamento. Si stima che circa il 30% abbia acquistato in rete abiti, accessori e calzature. Ma l’acquisto avviene sulle grandi piattaforme. Come tutte le cose, anche questa situazione ha due aspetti apparentemente contrastanti. Da un lato, l’acquisto online permette di evitare il negozio fisico con i relativi problemi. E ci consente di avere i prodotti di attività che fisicamente sono chiuse. Dall’altro, ha portato a rivalutare enormemente i piccoli negozi di prossimità, e non solo nella moda.

I negozi di prossimità

Molte persone hanno rivalutato i negozi di quartiere, certamente in tema di Covid-19 e abbigliamento ma non solo. L’acquisto online impedisce di vedere bene il prodotto, di discuterne ampiamente con gli addetti alla vendita, di avere un eventuale consiglio da un commesso esperto. Se una felpa o un pigiama possono andare bene comunque, per un capo un po’ più importante vorremmo essere certi di non sbagliare. E nei negozi di prossimità si mantiene quel rapporto umano e di fiducia che da sempre lega il cliente affezionato al “suo” negozio.

 

Covid-19-e-abbigliamento-dettagli-320x213 Covid-19 e abbigliamento: un'idea innovativa

Covid-19 e abbigliamento: l’idea innovativa

Alcuni negozi di abbigliamento ed accessori hanno intuìto che la sfida sta nell’abbinare i servizi offerti nel negozio di prossimità con l’acquisto online. La tecnologia abbinata alla tradizione. Cosa manca di più nell’acquisto di abbigliamento online? Toccare il capo, provarlo, vedere come ci sta addosso. Deve essere il “nostro” vestito.

Tecnologia e rapporto umano

Ed ecco allora l’idea vincente in materia di Covid-19 e abbigliamento. Presenza sui social e gruppi whatsapp consentono alle attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa di pubblicare foto e video dei propri prodotti, e di esplicitare l’idea che propongono. Se il cliente aderisce a tali modalità, l’interazione con whatsapp consente di creare un “camerino virtuale”.

 

Covid-19-e-abbigliamento-camerino Covid-19 e abbigliamento: un'idea innovativa

Covid-19 e abbigliamento: il camerino virtuale

Il cliente chiede il prodotto che desidera acquistare, i commessi di negozio inviano le foto tramite whatsapp chiedendo il maggior numero di informazioni possibile per personalizzare l’acquisto. Il cliente può inviare la propria foto, le foto di accessori o altri capi con cui vuole abbinare ciò che cerca. Esprime le proprie preferenze in tema di colori, materiali e quant’altro. Può inviare foto del proprio guardaroba per evidenziare quali stili e modelli preferisce. Un/a commesso/a del negozio indossa il capo prescelto ed invia la foto. Non è proprio come indossare noi personalmente l’abito scelto, ma può offrire un’idea. Il pagamento avviene online e la consegna a casa.

Conclusioni

In questo àmbito, è possibile anche effettuare videochiamate per cercare di migliorare l’interazione ed il servizio di consulenza. I negozi aderenti a questo tipo di servizio hanno intuìto che la vera sfida è adeguarsi alla tecnologia anziché impedirla, ma coniugarla con ciò che la pandemia ci ha tolto in tema di rapporto umano. Questo è vero in qualsiasi attività, e soprattutto circa Covid-19 e abbigliamento. Solo così si potrà creare un mercato nuovo e, forse, concorrenziale.

 

 

 

 

icon-stat Covid-19 e abbigliamento: un'idea innovativa
Views All Time
113
icon-stat-today Covid-19 e abbigliamento: un'idea innovativa
Views Today
4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.