Attualità

1600 anni di Venezia: la medicina miracolosa

1600 anni di Venezia: un compleanno importante. Secondo la tradizione, Venezia è stata fondata il 25 marzo del 421. Dato che l’anniversario è particolarmente importante, le manifestazioni istituzionali quest’anno si snoderanno lungo l’intero 2021. Ovviamente, a causa delle normative anti Covid-19, saranno prevalentemente online. Il Ministero dello Sviluppo economico ha emesso un francobollo meraviglioso, che riproduce una xilografia di Jacopo de’ Barbari. Al di là delle cerimonie ufficiali, qui vogliamo parlare di un aspetto curioso e poco conosciuto: la medicina miracolosa di Venezia.

1600 anni di Venezia: marinai e commercianti

1600 anni di Venezia: da sempre, i Veneziani sono stati marinai e commercianti. Le loro navi solcavano il Mediterraneo, commerciando con una pluralità di popoli. Malgrado guerre, inimicizie dei sovrani d’allora, divieti, culture diverse. Soprattutto con l’oriente: tessuti, spezie, seta, legname, cotone. Tuttavia, non trascuravano l’entroterra veneto, consapevoli dei benefìci che potevano ricavarne.

La tradizione medica

Proprio per i 1600 anni di Venezia, vale la pena ricordare quindi che la vicinanza con Padova e gli intensi scambi commerciali hanno favorito la nascita e la crescita di una consolidata tradizione medica. La Scuola Grande di S. Marco, oggi gestita dalla locale ASL, raccoglie l’archivio storico degli ospedali veneziani ed una splendida Biblioteca di storia della medicina e di antichi strumenti chirurgici. Ed a Venezia è sempre esistita una medicina miracolosa.

1600-anni-di-Venezia-biblioteca-320x213 1600 anni di Venezia: la medicina miracolosa
biblioteca medica credits pixabay

1600 anni di Venezia: la triaca

Nella Venezia di allora, esisteva una pluralità di corporazioni, ognuna riservata ad un particolare mestiere. Tra le più celebri, l’Arte dei Spezieri: qualcosa di simile agli attuali farmacisti. La Triaca o Teriaca era una medicina miracolosa, fabbricata dai novanta componenti di questa “Arte”. Novanta era anche il numero degli ingredienti della medicina. La triaca veneziana era conosciuta come la migliore del mondo. Ogni famiglia ne aveva in casa il proprio vasetto, gelosamente custodito. Era richiestissima da tutti i popoli, compresi quelli dell’Oriente più distante.

A cosa serviva?

Guariva dopo il morso di insetti, serpenti ed ogni bestia velenosa. Serviva contro la peste, lo “sputo di sangue” (cioè la tubercolosi) e la febbre di qualsiasi origine. Ma anche contro il “mal cadùco” (l’epilessia), l’emicrania, le malattie del fegato. Utile per guarire le malattie infantili, tipo morbillo e varicella. E anche contro i dolori femminili legati al ciclo mestruale e alla gravidanza. Era usata come depurativo in vista di avvenimenti importanti, ad esempio le cerimonie nuziali.

1600 anni di Venezia: le Arti

La preparazione della triaca avveniva circa una volta all’anno, alla presenza delle massime autorità cittadine. Per tre giorni, gli ingredienti erano esposti nelle farmacie che la preparavano. Il quarto giorno era dedicato alla preparazione, miscelando e lavorando gli ingredienti in grandi mortai di bronzo. Le “Arti” a Venezia erano associazioni professionali riconosciute dalle autorità governative di allora. Erano corporazioni chiuse. Conoscenze ed esperienza pratica erano attentamente custodite, e tramandate rigorosamente di padre in figlio. Alcuni ingredienti della triaca erano noti, anche perché di derivazione più antica: spezie, piante, carne di vipera. La cottura avveniva in olio, vino, aceto. Ma le componenti esatte ed i relativi dosaggi erano segreti gelosamente vigilati.

1600-anni-di-Venezia-triaca-320x213 1600 anni di Venezia: la medicina miracolosa
triaca credits pixabay

Ancora attuale

Un paio di aspetti della triaca dei 1600 anni di Venezia possono essere ancora validi. Il primo è la componente legata alla presenza di carne di vipera, che giustifica l’effetto protettivo contro i morsi velenosi. Una sorta di precursore della moderna omeopatia! Il secondo, la presenza delle autorità cittadine nel giorno della preparazione. Una sorta di garanzia sanitaria e politica sulla qualità del medicamento.

Conclusioni

Ovviamente, gli interessi medici, scientifici e commerciali intorno alla triaca erano enormi. Venezia non era l’unico Stato di allora a prepararlo. Gli Stati che lo preparavano avevano dure leggi protezionistiche a tutela. Per chi volesse, per questi 1600 anni di Venezia è possibile anche leggere in trasparenza la storia della triaca. I riferimenti all’attualità non mancano, nel bene e nel male.

 

icon-stat 1600 anni di Venezia: la medicina miracolosa
Views All Time
115
icon-stat-today 1600 anni di Venezia: la medicina miracolosa
Views Today
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.