Cultura

Eventi e mostre sul territorio: il Divisionismo al Castello di Novara

Divisionismo al castello di Novara– La rivoluzione della luce The Web Coffee

Divisionismo al Castello di Novara – di cosa si tratta?

Il Castello Visconteo Sforzesco di Novara vede protagonista la grande mostra di arte contemporanea sul Divisionismo dal titolo  “La rivoluzione della luce”, riproposta in formula “rewind” a causa dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e per questa ragione prorogata fino al 5 aprile 2021 .

Per iniziare diamo i numeri: diciotto artisti, più di sessanta opere in otto sale, per una platea considerevole di visitatori che vogliono percorrere un viaggio di fine ‘800 attraverso gli occhi di un fenomeno artistico Italiano – il Divisionismo.  Alla guida i suoi massimi esponenti, tra cui cito Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Pellizza da Volpedo e Angelo Morbelli.

La luce e la luminosità della tela nascono da uno studio sull’accostamento dei colori, dalla loro scomposizione e dalla complementarietà degli stessi, tecnica la cui forza e leggerezza la si può osservare nella maestosa “Maternità” di  Previati (opera proveniente dalla collezione di Banco BPM ma nella attuale seconda stagione non presente). Qui troviamo la delicatezza della forma che esprime la dolcezza di una madre, un dipinto dal forte contenuto simbolico legato alla vita e alla rinascita.

Divisionismo al Castello di Novara –  la tecnica e le opere

A contraddistinguere la tecnica del Divisionismo sono i numerosi filamenti irregolari di luce che danno vita e interpretazione della condizione sociale del periodo. Si può osservare “L’oratore dello sciopero” che con impeto, pugno chiuso e braccio teso, vuole rappresentare i diritti del quarto stato. In questa opera ci troviamo a Milano e il suo autore –  Emilio Longoni  – vuole dare voce alla triste condizione delle masse. Questo tema avrà una rappresentazione più evidente ne “Le riflessioni di un affamato”. Qua una luce più cupa accompagna i pensieri di un pover’uomo e sfumature di luce chiara e a volte più scura sembrano evidenziare il contrasto esistente tra la ricca borghesia e i conflitti sociali di  fine secolo.

oratore-sciopero-320x458 Eventi e mostre sul territorio: il Divisionismo al Castello di Novara
Divisionismo al castello di Novara– La rivoluzione della luce The Web Coffee Oratore dello sciopero
19.-Longoni-Riflessioni-di-un-affamato-320x390 Eventi e mostre sul territorio: il Divisionismo al Castello di Novara
Divisionismo al castello di Novara– La rivoluzione della luce The Web Coffee riflessioni di un affamato

Proseguendo nel nostro viaggio ci troviamo ne “La piazza di Volpedo” opera di Pellizza Giuseppe (alias Pellizza da Volpedo) considerato tra gli esponenti principali del Divisionismo. All’interno della sala numero quattro possiamo dedicare qualche minuto di riflessione al dipinto “Sul fienile” opera di grande contenuto umano dello stesso autore. Contrasti di luce, ombre e realismo ritraggono gli ultimi momenti di vita di un contadino mettendo in risalto la precarietà della stessa.

Andiamo avanti e  incrociamo lungo il cammino anche molte figure femminili ritratte nei lavori domestici o in altre scene di vita quotidiana tra cui cito “La portatrice d’acqua” e “Petalo di rosa” entrambe di Segantini. In quest’ultima il pittore ritrae il momento del risveglio della sua compagna Bice Bugatti. La delicatezza della donna, paragonata alla rosa, è accentuata dall’utilizzo di oro e di argento che miscelati ai colori puri valorizzano la luminosità della figura.

Divisionismo al Castello di Novara – il viaggio prosegue

“Primavera della vita” di Emilio Longoni raffigura una ragazza adolescente nel momento in cui, con stupore e curiosità, osserva dei fiori; accanto un balcone da cui proviene una luce diffusa, quasi mistica, che sembra voglia condurre la prudente fanciulla ad affacciarsi alla vita futura, ovvero a qualcosa di ignoto. La spensieratezza dell’età infantile viene dipinta dallo stesso autore nell’opera “Bambino con trombetta e cavallino”. Gli occhi vivaci del bambino sono concentrati sul suo gioco, e l’osservatore non può far altro che ricordare i sogni fantastici della propria infanzia.

In particolare a caratterizzare il Divisionismo sono gli elementi naturalistici i quali assumono una forte valenza simbolica e diventano preponderanti nelle rappresentazioni paesaggistiche. Troviamo, ad esempio, la natura innevata nelle tele di Matteo Oliviero e nei paesaggi invernali di Segantini, tra i quali ricordo “Savognino d’Inverno”. Qui il bianco assume sfumature diverse, dona all’osservatore il senso del tempo – quel tempo che va vissuto ma un respiro alla volta, rallentando –  trasforma l’assenza di colori in presenza, l’invisibile diventa visibile, il dettaglio viene catturato dalla luce riflessa, le ombre avvolgono lo spettatore in uno spazio temporale indefinito.

Infine, nell’ultima sala del nostro viaggio tutto cambia. Gli elementi naturali riprendono possesso del proprio gioco, dei propri colori, i filamenti di luce intensa e la danza della primavera ritornano protagonisti, come possiamo osservare in “Baci di sole” di Plinio Nomellini.

59.-Nomellini-Baci-di-sole-320x256 Eventi e mostre sul territorio: il Divisionismo al Castello di Novara
Divisionismo al castello di Novara– La rivoluzione della luce The Web Coffee baci di sole

 

 

Se l’arte moderna avrà un carattere

sarà quello della ricerca del colore nella luce

(Giovanni Segantini, 1887)

Divisionismo al Castello di Novara – Le sezioni

Sala 1. Il prologo

Sala 2. La Prima Triennale di Brera. Uscita ufficiale del Divisionismo

Sala 3. L’affermarsi del Divisionismo

Sala 4. Pellizza da Volpedo. Tecnica e simbolo

Sala 5. Il colore della neve

Sala 6. Previati. Verso il sogno

Sala 7. Segantini. Il gioco dei grigi

Sala 8. Il nuovo secolo. L’evolversi del Divisionismo

Sito Ufficiale

Per visitare la mostra in versione virtuale e accedere al bookshop 

icon-stat Eventi e mostre sul territorio: il Divisionismo al Castello di Novara
Views All Time
222
icon-stat-today Eventi e mostre sul territorio: il Divisionismo al Castello di Novara
Views Today
2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.