Salute e Benessere

Depressione infantile, cos’è e come riconoscerla

Depressione infantile

La depressione infantile può essere un segno, un sintomo ma anche una sindrome o disturbo.

La depressione in quanto segno è riferita ad uno stato emotivo di tristezza.

Differisce dalla depressione come sintomo in quanto risulta essere più duratura e interferisce maggiormente con il benessere della persona.

 

help-3049553_1920 Depressione infantile, cos'è e come riconoscerla

La depressione infantile- sindrome o disturbo?

La depressione si delinea  sindrome o disturbo nel momento in cui oltre a uno stato di  profonda tristezza, presenta  altri sintomi che riguardano l’insonnia o l’ipersonnia, poco interesse, poca energia e pensieri negativi.

Sembra difficile che un bambino possa soffrire di depressione, eppure dovremmo immaginarlo come una spugna che assorbe tutto ciò che lo circonda e spesso eventi troppo grandi non sa gestirli, comunicarli e affrontarli.

A differenza degli adulti che sono capaci di dimostrare e comunicare il proprio disagio, i bambini non hanno la piena verbalizzazione del proprio malessere e spesso non sanno di trovarsi di fronte al sentimento del dolore, sofferenza di conseguenza non sapendolo raccontare lo manifestano attraverso il proprio comportamento.

Le cause che possono portare all’insorgere di uno stato depressivo infantile possono essere:

  1. Disturbi neuroendocrinologici, disfunzioni a livello ipotalamo-ipofisario implicati nella regolazione dell’umore
  2. Situazioni familiari/scolastiche non adeguate
  3. Eventi stressanti, difficili
  4. Depressione materna, dimostrata solo poco tempo fa che lo stato emotivo materno nei primi anni di vita del bambino sia correlato a un corretto sviluppo emotivo e non solo del bambino stesso.

La depressione infantile- diagnosi

La distinzione tra disturbo depressivo e altri stati depressivi deve basarsi su decorso, storia familiare, fattori ambientali e biologici, risposta al trattamento.

La prima causa di depressione infantile è la solitudine, che sconfina con l’incapacità di relazionarsi e di manifestare ai genitori i propri bisogni.

Quando si è davanti a una possibile depressione infantile, è bene considerare questi punti:

  1. Compromissione del funzionamento sociale e scolastico
  2. Rallentamento psicomotorio
  3. Pensieri negativi, estraneamento
  4. Ansia
  5. Rabbia-agitazione
  6. Senso di colpa, frasi che richiamano questo continuo sentirsi in colpa
  7. Cambio d’umore repentino

 

bambini-e1614693542189 Depressione infantile, cos'è e come riconoscerla

 

E’ importante che il genitore che sospetta di uno stato depressivo nel proprio figlio, noti tutti i cambiamenti del bambino provando a capire cosa possa averli scaturiti:

E’ nato un nuovo fratellino?

Un compagno di classe burlone?

Un trauma?

Tutto ciò che verrà raccolto sarà importante per il pediatra per stabilire quando è necessario affidarsi ad un professionista.

Il più delle volte basterà qualche incontro con un psicoterapeuta che troverà la causa di quella profonda tristezza, aiutando il bambino a vedere il proprio mondo da un’altra prospettiva.

 

 

 

icon-stat Depressione infantile, cos'è e come riconoscerla
Views All Time
136
icon-stat-today Depressione infantile, cos'è e come riconoscerla
Views Today
2