• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Viaggi
Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere

Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere

Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato della città più fredda del mondo (qui l’articolo) dove per sopravvivere alle rigide temperature è addirittura “vietato” parlare all’aperto. Oggi invece andremo a scoprire la città più calda del mondo: Coober Pedy.

Direttamente dal sud dell’Australia, tra le dorate colline dell’arido deserto australiano si trova Coober Pedy. Isolata dal mondo per chilometri e chilometri, circondata da polvere, sabbia e da una zona militare sottoposta ad esperimenti nucleari, la città più calda del mondo si presenta agli occhi dei turisti come un ammasso deludente di terra e roccia. In superficie il posto sembra piuttosto deserto, con poche case, qualche locanda e ristorante, la stazione di polizia, una scuola e l’ospedale.

E ovviamente un cartello di benvenuto con la scritta: welcome to Coober Pedy.

 

coober-pedy-città-sotterane-320x224 Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
Coober Pedy, la città più calda del mondo – the web coffee

 

Inizialmente vi sembrerà di essere finiti in una delle classiche cittadine desertiche o città fantasma in cui risiedono solo alcuni affezionati anziani. Niente di più sbagliato! Coober Pedy si sviluppa in un’intricata rete di tunnel sotterranei. E non è affatto un villaggio fantasma ma una vera e propria città con ben 3.000 abitanti.

Andiamo quindi subito a scoprire tutte le curiosità di Coober Pedy, la città più calda del mondo

Coober Pedy non è solo la città più calda del mondo, con temperature anche di 50°, ma si aggiudica senza dubbio il titolo di città più stravagante e unica nel suo genere. E’ di fatti l’unica città al mondo sviluppata completamente sotto terra ad esclusione di pochi istituti pubblici.

 

coober-pedy-d-320x165 Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
case sotterranee di Coober Pedy, la città più calda del mondo – the web coffee

 

Le case sotterranee di Coober Pedy, chiamate “Dugout”, non hanno assolutamente l’aspetto di case primitive o di grotte. L’accesso in genere avviene a livello strada e la casa si estende in orizzontale al di sotto della collina che la accoglie, con ampliamenti sotto il livello strada e all’esterno, circondati da giardini abbelliti di piante grasse e contenitori di acqua.

L’ingresso immette subito nella zona giorno, formata da soggiorno e angolo cottura. Un piccolo disimpegno divide la zona giorno dalla zona notte e dal bagno, entrambi posti a nord e privi di aperture.

Le case sotterranee degli abitanti rimangono ad una temperatura costante tutto l’anno. Vivere sulla superficie sarebbe difficile poiché il clima è afoso di giorno, raggiungendo i 50° e rigido di notte. A prescindere dalla temperatura esterna, l’arenaria protegge e isola le abitazioni regolando la quantità di umidità.

Il problema dell’acqua è stato risolto solo recentemente: infatti a Coober Pedy arriva il rifornimento idrico da una fonte sotterranea posta 24 chilometri a nord della città.

Inizialmente le abitazioni sotterranee non erano altro che piccoli fori scavati all’interno del suolo di arenaria, durante le attività minerarie. Col passare del tempo e con l’introduzione delle macchine da traforo, gli operai che lavoravano nell’area di Coober Pedy hanno allargato alcuni dei rifugi ipogei nei quali dormivano, facendoli diventare delle vere abitazioni, con tutti i comfort possibili.

Attrazioni. Come visitare la città più calda del mondo

Famosa per le sue miniere di opale, scoperte nel 1915 e che le sono valse il titolo di capitale mondiale di questo tipo di minerale, Coober Pedy ha attrezzatissima per il turismo che cresce di anno in anno.

Da non perdere assolutamente il museo civico dell’Opale e delle miniere. Il museo è un lungo corridoio dove vengono mostrate le migliori lavorazioni e inoltre mostra la storia dei suoi abitanti e degli estrattori più importanti. Tramite le guide è anche un luogo dove si conoscono le caratteristiche geologiche e ambientali di questo paese.

 

coober-320x213 Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
museo opale nella città più calda del mondo – the web coffee

 

Merita una visita la Chiesa ortodossa Serba, anch’essa costruita completamente nel sottosuolo. Il soffitto della chiesa è elaborata ad ha la forma classica delle chiese ortodosse. Sopra l’altare spicca una costruzione in legno con incastonate le Icone ortodosse mentre dietro si intravede una leggera lavorazione in granito illuminata dalla struttura che contiene le preziosità sacre del rito ortodosso serbo.

 

chiesa-320x240 Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
chiesa ortodossa nella città più calda del mondo – the web coffee

 

Da vedere anche Josephine Gallery, una grande galleria di arte aborigena e sede di un orfanotrofio per canguri. Alle ore 12:00 c’è il “feeding” che significa il pasto e i visitatori possono dare da mangiare a canguri presenti nella struttura ed assistere mentre l’operatrice nutre i cuccioli con il biberon!

La città stessa poi è tutta da scoprire: dai negozi in cui si vendono oggetti, gioielli e accessori realizzati con l’opale, agli uffici, al bar, teatri, il dentista, locali notturni come il Crocodile Harrys.

 

crocodile-320x427 Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
Crocodile Harrys Locale notturno – the web coffee

 

Un’altra attrazione è la navicella spaziale usata in uno dei tanti film girati in questo luogo che per la conformazione geologica si presta a scenari dispotici e apocalittici. Tra i film citiamo: Priscilla la regina del deserto e pianeta Rosso.

 

coobe-320x311 Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
navicella – the web coffee

Dove dormire nella città più calda del mondo?

L’Australia non è proprio dietro l’angolo, perciò se vi trovate nei paraggi per un viaggio o una luna di miele o anche per lavoro, non privatevi assolutamente della possibilità di dormire sotto terra. Potrà sembrare claustrofobico ma in realtà gli hotel presenti sono ampi, luminosi e pieni di tutti i confort… piscine comprese.

Per citare i più rinomati:

Comfort Inn Coober Pedy Experience Motel: un tempo miniera di opali, oggi è un motel che si sviluppa completamente sottoterra. Disponibile in wi-fi gratuito e colazione nel bar del motel. Costo della camera, a notte, da 210 AUD.

The Underground Motel: è sicuramente uno dei motel più eleganti di Coober Pedy con camere verandate esterne. Il costo della camera con colazione inclusa parte da un minimo di 130 AUD.

Underground B&B: questa soluzione vi permette di affittare un’intera casa sotterranea. Il costo della camera per una notte è di 130 AUD.

La sera non dimenticatevi di uscire all’aria aperta: vi sembrerà di poter raccogliere le stelle con le mani.

 

icon-stat Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
Views All Time
417
icon-stat-today Coober Pedy, la città più calda del mondo dove la gente vive sottoterra per sopravvivere
Views Today
1