• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Attualità
Covid-19 e cambiamenti sociali: una riflessione

Covid-19 e cambiamenti sociali: una riflessione

Le analisi su Covid-19 e società sono numerose. L’epidemia da Covid-19 è iniziata in Italia da poco più di un anno. Lo scorso anno, a quest’epoca, l’Italia doveva ancora iniziare il lockdown duro. Tutti conosciamo le tragiche conseguenze sanitarie ed economiche. Molti di noi le hanno vissute o le vivono tuttora di persona. Al di là di tutto ciò e delle relative analisi, forse una riflessione sulla quotidianità più banale ci aiuta a capire quanto rapidi e tangibili siano i cambiamenti sociali legati alla pandemia.

Covid-19 e società: la distanza sociale

Fino all’epoca pre – Covid-19, la distanza sociale era un concetto astratto di carattere socioeconomico. Era noto solo agli addetti ai lavori, nonché agli appartenenti ad alcune correnti sociali e politiche che lo ritenevano un fenomeno negativo e da combattere. Oggi, la distanza sociale è un dato terribilmente concreto, fisico, misurabile. Conosciuto da tutti, condiviso ovunque, sancito per legge. Al punto tale, che ove non sia rispettato talora si invoca l’intervento delle forze dell’ordine. Vediamo ora un altro elemento interessante riguardo ai cambiamenti di Covid-19 e società.

 

distanza-sociale-320x213 Covid-19 e cambiamenti sociali: una riflessione
Covid-19 e società – The Web Coffee

I termini medici

Solo un anno fa, molte persone si allarmavano di fronte ad un referto medico “negativo”: questo termine era interpretato nel senso comune come la presenza di qualche problema. Oggi, tutti hanno capito che di fronte ad un tampone “negativo” si può tirare un bel sospiro di sollievo.

E’ di fronte ad un tampone “positivo” che iniziano i guai. Il termine “fragile” sino ad un anno fa era associato magari al soprammobile in cristallo, oppure alle uova acquistate al supermercato. L’anziano “fragile” era noto solo a medici e fisioterapisti che lavorano con gli anziani. Oggi, tutti sanno che una persona “fragile” è qualcuno che ha gravi problemi di salute e rischia di più con il Covid-19. E non è solo l’anziano: anche i giovani. Ci sono anche lavoratori “fragili”.

Covid-19 e società: le mascherine

Chi non ricorda la battaglia di un anno fa per le mascherine a prezzo calmierato? Ci fu l’assalto a quelle consegnate da Comuni e Protezione Civile, a tabaccherie ed edicole che le distribuivano. Nessuno era disponibile a pagarle più dei famosi 50 centesimi. E il peggio della crisi economica ancora non era cominciato.

Oggi, in piena crisi, troviamo e paghiamo senza alcuna remora mascherine di ogni tipo. Colorate, ricamate, stampate. Eleganti, scure, con strass o perline: quasi da sera. Idem per le cover. Chiunque ne ha più di una. Non si tratta solo di igiene. Sono ormai accessori da abbinare a borse, abiti, scarpe. E non costano 50 centesimi. Sono nati anche i relativi contenitori in plastica, lavabili e portabili con sé: come il lunch- box da scuola o ufficio.

E per San Valentino?

Chi ha detto che per San Valentino si regalano fiori e cioccolatini? Fino allo scorso anno, forse era vero. Oggi no. Ecco l’ultima nata: la mascherina di coppia per San Valentino. Personalizzabile a richiesta, ovviamente.

 

san-valentino-320x188 Covid-19 e cambiamenti sociali: una riflessione
Covid-19 e società – The Web Coffee

Covid-19 e società: No logo

Altro movimento che a suo tempo ha suscitato enorme séguito ed altrettante polemiche, che come un po’ tutto ha avuto i suoi corsi e ricorsi storici. Oggi un po’ in disuso, ma riciclato spesso in funzione di economia sostenibile ed ambiente. In epoca di mascherine, si assiste ad un “sì logo”. Mascherine con simbolo di partito, di squadre sportive, di movimenti sociali. Mascherine aziendali, facenti parte ormai della divisa come il cartellino di riconoscimento. Utili per riconoscere lo staff, certamente, ma anche in funzione esplicita di marketing pro brand. Interessanti, e mai contestate.

Conclusioni

Senza alcuna pretesa di valore statistico o socioeconomico, questa breve panoramica però ci aiuta a valutare quanto siano cambiate cultura e società in meno di un anno. E, forse, non tutti se ne sono accorti proprio perché lo viviamo giorno per giorno.

 

icon-stat Covid-19 e cambiamenti sociali: una riflessione
Views All Time
421
icon-stat-today Covid-19 e cambiamenti sociali: una riflessione
Views Today
1