• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Salute e Benessere
Endometriosi, perché è ancora difficile da diagnosticare e trattare -3 aspetti sottovalutati

Endometriosi, perché è ancora difficile da diagnosticare e trattare -3 aspetti sottovalutati

Endometriosi: molti ne hanno sentito parlare. Eppure, molte persone, donne incluse, ne conoscono assai poco alcuni aspetti importanti. Proviamo allora a far luce su una situazione che riguarda l’endometriosi e gli  aspetti sottovalutati.

Endometriosi aspetti sottovalutati – 3 punti da considerare

La mucosa che riveste l’utero si chiama endometrio. L’endometriosi è la presenza di questa mucosa al di fuori dell’utero. E’ una anomalia che può manifestarsi già in età adolescenziale. Si calcola che in Italia il 10-15% delle donne in età fertile soffra di endometriosi, con un picco tra i 25 ed i 35 anni. E’ una malattia cronica, che richiede un trattamento personalizzato. Cause e sintomi possono variare, ed essere più o meno gravi. Sempre, comunque, l’endometriosi causa dolore e perdita di fertilità. Ma anche stress psicologico per la donna e per la coppia. Vediamo quali sono i 3 aspetti sottovalutati dell’endometriosi.

Endometriosi  aspetti sottovalutati – dolore

Il sintomo principale è il dolore, che si manifesta in molte situazioni. Dolore durante il ciclo mestruale, durante i rapporti sessuali. Ma anche dolore in occasione della minzione e dello svuotamento intestinale. Quando i cicli mestruali sono abbondanti e dolorosi, quando urinare e defecare è doloroso, bisogna porre attenzione. Se la madre ha avuto problemi di endometriosi, la possibilità che anche la figlia ne soffra aumenta. Sembra infatti esserci una componente ereditaria.  Raramente è asintomatica. Ecco uno degli aspetti sottovalutati. Non è “normale” avere dolore durante il ciclo. Non è “normale” avere dolore nei rapporti sessuali.

endometriosi-3-aspetti-sottovalutati-rapporti-320x173 Endometriosi, perché è ancora difficile da diagnosticare e trattare -3 aspetti sottovalutati
endometriosi aspetti sottovalutati – the web coffee

La diagnosi

La diagnosi corretta arriva tardi, spesso dopo anni. Perché? Perché le stesse donne tardano a rivolgersi al ginecologo in presenza di queste situazioni. Soprattutto le adolescenti fanno fatica a condividere questa situazione con genitori e professori. La scuola crea loro molti problemi. Svolgere le normali attività didattiche, concentrarsi nello studio, evitare l’isolamento e le prese in giro non è facile.  Ma anche le donne più adulte sono ancora spesso prigioniere del pregiudizio che la donna durante il ciclo è “lunatica”. Tutti i sintomi vengono attribuiti a stress e fattori ormonali. Ma, talora, anche le prime indagini (ecografia) non rivelano problemi. Ciò accade perché le lesioni possono essere molto piccole, sotto la soglia di visibilità.

endometriosi-3-aspetti-sottovalutati-isolamento-320x275 Endometriosi, perché è ancora difficile da diagnosticare e trattare -3 aspetti sottovalutati
endometriosi aspetti sottovalutati – the web coffee

Endometriosi  aspetti sottovalutati – alimentazione

Le terapie sono di tipo medico e chirurgico. Mirano ad alleviare dolore, dismenorrea, ed eliminare tutti i focolai presenti, preservando le strutture genitali interne. Il secondo degli aspetti sottovalutati è l’alimentazione. Una dieta specifica può aiutare a controllare il dolore. La dieta va ovviamente personalizzata, ma esistono alcune indicazioni generali. E’ utile assumere cibi anti-infiammatori, disintossicanti e senza ormoni. Ad esempio, è bene aumentare il consumo di cereali integrali, verdure, legumi e frutta. Sono cibi che contengono vitamine e fibre ed aiutano il buon funzionamento dell’intestino. Evitare, invece, la carne ed i prodotti caseari da allevamenti non controllati: possono contenere ormoni ed antibiotici. Evitare anche i prodotti a base di soia, per il loro contenuto in fitoestrogeni.

Endometriosi aspetti sottovalutati – fisioterapia

Il terzo degli aspetti sottovalutati è la fisioterapia. Spesso, dopo i trattamenti medici e chirurgici, rimane la dispareunia. La causa è una contrattura dolorosa dei muscoli del pavimento pelvico, che tende a cronicizzarsi. Questo innesca un circolo vizioso del tipo dolore-contrattura-paura-dolore e così via. L’intimità dei rapporti di coppia ne risente negativamente e la qualità della vita diviene pesante. Un corretto trattamento riabilitativo mira alla presa di coscienza della muscolatura del pavimento pelvico, al rilassamento, ad una respirazione migliore. Inoltre, viene insegnato alla donna un programma di esercizi domiciliari di mantenimento. Ciò consente una riduzione del dolore ed una ripresa più serena dei rapporti sessuali.

Conclusioni

Le indicazioni che si possono dare è di avere il coraggio di parlare liberamente di questi aspetti, condividendo i problemi tra figlie e genitori. Rivolgersi senza remore al medico di famiglia ed al ginecologo. E sapere che ci sono sul territorio una serie di Centri per l’endometriosi, cui poter ricorrere per tutti i consigli del caso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

icon-stat Endometriosi, perché è ancora difficile da diagnosticare e trattare -3 aspetti sottovalutati
Views All Time
318
icon-stat-today Endometriosi, perché è ancora difficile da diagnosticare e trattare -3 aspetti sottovalutati
Views Today
1