Viaggi

Il mostro di Okanagan: La leggenda di Ogopogo il nuovo Loch Ness

il mostro di okanagan - the Web Coffee

Il mostro di Okanagan

Non solo Loch Ness.

Al mondo, i laghi che ospiterebbero creature misteriose sono addirittura centinaia.

Oggi andiamo in British Columbia, Canada, e facciamo la conoscenza con Ogopogo, il mostro di Okanagan.

Ogopogo, il mostro di Okanagan

Viaggiando in Canada potremo trovarci a fare i conti con il mostro di Okanagan, un lago della città di Kelowna, in British Columbia.

Il mistero del mostro di Okanagan è in realtà presto spiegato.

A patto, però, di immaginare di vivere sul pianeta Terra 40 milioni di anni fa.

Ogopogo, questo biscione lungo su per giù 15 metri, altro non sarebbe se non un comunissimo Basilosaurus, cioè un simpatico serpente marino con 44 terribili denti che mangia serpenti a colazione, squali a pranzo e balene a cena.

Peccato che il Basilosaurus si sia appunto estinto circa 38 milioni di anni fa (milione di anni più, milione di anni meno).

Nonostante questo, molti criptozoologi sono fermamente convinti che Ogopogo sia un residuo preistorico arrivato ai nostri giorni scavalcando, chissà come, le peripezie del nostro pianeta che avrebbero dovuto seppellirlo mille volte, esattamente come i suoi simili.

Il momento dei “mostri”: gli anni ’80

Negli anni ’80 ci fu un picco di popolarità di mostri, vampiri, marziani, fantasmi e lupi mannari.

mostri-the-web-coffee Il mostro di Okanagan: La leggenda di Ogopogo il nuovo Loch Ness
The Web Coffee

Cioè di esseri più o meno soprannaturali la cui esistenza avrebbe in qualche modo provato un “aldilà”.

Credere in un altro posto, di qualsiasi tipo, era una specie di assicurazione sulla vita terrena, così traballante a causa delle tante bombe atomiche disseminate nell’ “aldiqua” e dell’instabilità politica che preoccupava molte persone.

La “taglia” su Ogopogo

Un’associazione turistica della British Columbia mise una taglia di un milione di dollari su Ogopogo.

Intervenne Greenpeace che a gran voce chiese chiarimenti: non vorrete mica uccidere il mostro di Okanagan?

L’associazione dovette chiarire che il senso della taglia era da prendersi in senso lato e che avrebbe dato un milione di dollari a chiunque avesse fornito prove circa l’esistenza del mostro di Okanagan.

Il premio è ancora là, nonostante numerose siano state le segnalazioni, le foto sfocate e i video tarocchi portati sul tavolo dell’associazione stessa.

Anni 2000. La fine dei “mostri”?

Man mano che la tecnologia si fece più sofisticata, si ridusse drasticamente il pericolo di una guerra planetaria a colpi di atomiche. Molti si chiesero come fosse possibile che raffinatissimi eco scandagli, ad esempio, non fossero in grado di dare una risposta certa in merito all’esistenza di mostri lacustri.

Ma la leggenda del mostro di Okanagan, così come quella di molti suoi fratelli sparpagliati in giro per il mondo, sopravvisse alla tecnica e alla scienza.

Il lago Okanagan e il suo mostro

Curiosamente il lago Okanagan ha una forma molto simile a quello di Loch Ness. Entrambi lunghi e sottili, dall’alto assomigliano, manco a dirlo, a sinuosi serpenti marini.

lago-di-okanagan-the-web-coffee-320x359 Il mostro di Okanagan: La leggenda di Ogopogo il nuovo Loch Ness
Il lago di Okanagan – the Web Coffee

Il lago di Okanagan è però 10 volte più grande rispetto al suo “rivale” scozzese e la leggenda del mostro è ancora più antica, tanto da perdersi quasi nella notte dei tempi.

Già prima della conquista europea i nativi indiani pensavano che le acque di Okanagan fossero abitate da qualcosa di strano, forse una delle tante divinità che facevano parte delle loro credenze.

Gli indiani d’America credevano che l’universo fosse un posto piuttosto oscuro, pieno zeppo di spiriti e forze soprannaturali e che, talvolta, queste entità entrassero in comunicazione con il loro mondo al fine di garantirsi una giusta retribuzione in termini di preghiere sciamaniche o offerte di cose varie.

Gli indiani portavano in dono al misterioso Ogopogo frutta e oggetti che ritenevano potesse in qualche modo gradire.

Recenti avvistamenti di Ogopogo, il mostro di Okanagan

A Kelowna, città che si affaccia proprio sulla casa del mostro, tutti conoscono Ogopogo, il mostro di Okanagan.

Il quale Ogopogo viene rappresentato come un buffo dragoncello verde con una simpatica linguetta rossa, che lo fa rassomigliare più ad un cartone animato che ad un mostro lacustre assetato di sangue umano.

ogopogo-mostro-del-lago-okanagan Il mostro di Okanagan: La leggenda di Ogopogo il nuovo Loch Ness
Ogopogo-The webcoffee

Si, perché la comunità di Kelowna ha deciso di raffreddare un attimo gli spiriti nervosi, cercando di spingere l’immaginario collettivo verso una direzione più amichevole del lombricone Ogopogo.

Pare che i primi pionieri girassero attorno le sponde del lago armati fino ai denti, vivendo con la costante sensazione che il mostro sarebbe sbucato dall’acqua per inghiottirli per poi tornarsene a pancia piena nelle profondità di Okanagan.

Tutti, a Kelowna conoscono Ogopogo. Diciamo per lo meno di fama.

Alcuni dicono di averlo visto (forse), altri ne sono invece assolutamente certi.

Come i due fratelli che recentemente sostengono di aver visto Ogopogo far bella mostra delle sue gobbe serpentine, proprio sul pelo dell’acqua.

Peccato che la giornata non fosse ideale per fotografie decenti e, ancora una volta, nessuna prova del mostro di Okanagan.

Ma, in fondo in fondo, che Ogopogo esista o meno, fa poca differenza. L’importante è crederci.

icon-stat Il mostro di Okanagan: La leggenda di Ogopogo il nuovo Loch Ness
Views All Time
158
icon-stat-today Il mostro di Okanagan: La leggenda di Ogopogo il nuovo Loch Ness
Views Today
1