Viaggi

Visitare la Cappadocia: cosa vedere in pochi giorni tra mongolfiere e rocce

Una delle destinazioni più ricercate nel mondo è sicuramente Cappadocia. Questo posto fin a qualche tempo fa non era molto popolare come è oggi. Ma grazie al web molti dei luoghi sparsi in tutto il mondo, che fino a ieri sembravano inesplorati e sconosciuti agli occhi dei viaggiatori, oggi sono delle mete che compaiono nella lista dei posti più belli del mondo.  Oggi una delle cose essenziali è appunto visitare la Cappadocia. Ma cosa vedere a Cappadocia in pochi giorni? E soprattutto come organizzarsi?

Perché scegliere di visitare la Cappadocia

Cappadocia è una regione che si trova in Turchia e vanta di un paesaggio mozzafiato grazie alle montagne rocciose, ma non solo per quello, in particolare è conosciuta e famosa in tutto il mondo come la città delle mongolfiere. Infatti ogni mattina i cieli di Cappadocia si animano di 150 mongolfiere e svegliarsi in questo posto è quasi un sogno! È uno dei posti nel mondo dove il tramonto è spettacolare e l’alba ancora di più.

Per molti viaggiatori appunto è un must, una meta da visitare per forza, grazie alla sua conformazione rocciosa e una vista così spettacolare, piena di colori e mongolfiere, potrebbe essere davvero una meta per chi è amante dei viaggi in solitaria e non solo. Alzarsi all’alba e trovare un cielo così colorato è un’esperienza che segna decisivamente il cuore di un visitatore.

“La propria destinazione non è mai un luogo, ma un nuovo modo di vedere le cose” Henry Miller

Oltre tutto il paesaggio che offre la Cappadocia è fatto di grotte e cavità grazie alla sua struttura geologica molto particolare, riuscendo a diventare il punto turistico più ambito, conquistandosi il posto tra i patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO nel 1985.  Molto famosi per esempio sono i camini delle fate, vi chiederete cosa sono? I camini delle fate sono dei grandi pilastri rocciosi che si sono formati grazie alla cenere dei vulcani della regione dell’Anatolia, che con il passare del tempo si indurirono fino a dare una forma al quanto strana: c’è chi li paragona a dei funghi, c’è chi li paragona a dei peni…

 

Ma se ancora non siete convinti di visitare questo posto della Turchia allora dovreste conoscere almeno la sua storia. Grazie alla sua posizione strategia a cavallo fra L’Asia minore e la Mesopotamia, Cappadocia ha avuto una notevole e grande impronta culturale. Essendo nel cuore delle rotte commerciali ha avuto molte invasioni da popoli stranieri e di conseguenza anche d’insediamenti che portarono la loro religione. Infatti il Cristianesimo ha avuto un ruolo distintivo in tutto il territorio. Infatti a Cappadocia ci sono molte chiese da visitare.

visitare-la-cappadocia-mongolfiera Visitare la Cappadocia: cosa vedere in pochi giorni tra mongolfiere e rocce
Visitare la Cappadocia-The Web Coffee

Mongolfiere di Cappadocia: un’emozione unica

Tra le cose da fare a Cappadocia l’attività più importante di tutto è  il giro in mongolfiera sopra cieli di Cappadocia, una cosa intramontabile sia a livello turistico che di esperienza di vita.

Volare in alto e sentirsi leggeri: l’unica cosa che udirete è il fuoco che alimenta la mongolfiera, poi il silenzio totale. Il brivido dell’altezza e una vista irreale come nelle favole. Pazzesco e da far venire la pelle d’oca. Un’esperienza di un ora che ne vale assolutamente la pena. Da qui è possibile ammirare Cappadocia da ambigue angolazioni lasciando un po di spazio anche all’immaginazione.

Infatti il mio consiglio è quello di prenotare con calma e di scegliere con quale compagnia volare in alto. Però fate attenzione: oltre alle mongolfiere potrebbero volare anche i prezzi!  I costi per salire in mongolfiera variano alla durata del volo e dalla grandezza del cesto, quindi scegliere bene è davvero importante.

Inoltre già prima dall’alba è possibile sorvolare i cieli di Cappadocia, assistendo a uno dei fenomeni più belli di sempre: il cielo che cambia man mano colore e l’imminente sorgere del sole.

visitare-la-cappadocia-camino-fate Visitare la Cappadocia: cosa vedere in pochi giorni tra mongolfiere e rocce
Visitare la Cappadocia-The Web Coffee

 

Cosa vedere in Cappadocia: tra le valli e le città sotterranee

Visitare la Cappadocia però non è soltanto sinonimo di mongolfiera e basta, infatti ci sono tantissime cose da vedere ed esplorare.

Un’altra di queste è visitare la città di Goreme, una città-museo al cielo aperto, ed è tra le più imponenti. Essendo uno dei siti più importanti della zona, è permesso di conoscere e visitare chiese rupestri e abitazioni dell’epoca, e trascorrere del tempo piacevolmente tra le vie della città, gironzolando e ammirando le sue diversità.

Visitare la cittadina di Uchisar, potrebbe essere un ottimo modo per trascorrere del tempo, ammirando la fortezza in uno dei punti panoramici di tutto il paese, che ogni anno attira migliaia di turisti curiosi.

Un’altra cosa da fare è visitare la Love Valley: la vallata conosciuta per le sue forme particolari in Cappadocia. È possibile vedere anche i camini delle fate ed è possibile organizzarsi per fare del sano trekking.

Un posto che non può mancare da visitare è la Red Rose Valley: un’altra vallata, famosa perché a una certa ora può cambiare colorazione, un ottimo punto panoramico e per assistere al tramonto e per fare trekking. 

Infine la Cappadocia è famosa per le sue città sotterranee che hanno avuto un grande impatto nel passato. Una di queste è la città di Derinkuyu che raggiunge fino ai 100 metri di profondità ed è situata tra la Red Rose Valley e la Love Valley.

visitare-la-cappadocia-uchisar Visitare la Cappadocia: cosa vedere in pochi giorni tra mongolfiere e rocce
Visitare la Cappadocia-The Web Coffee

Religione e molte curiosità

Visitare la Cappadocia vuol dire anche immergersi e capire a fondo il suo rapporto con la religione. Sin dai tempi della pietra la religione ha già avuto un ruolo molto rilevante a Cappadocia, tra le prime a risiedervi furono la civiltà degli Assiri, e poi altre civiltà come i persiani, quella della civiltà ittita e tante altre. Fra il II e il III secolo fu un terreno fertile dove si diffuse il Cristianesimo, che ebbe una grande influenza particolare sulla cultura della Cappadocia, in tutto il periodo dei romani e bizantini. Infatti il Cristianesimo ha avuto un ruolo determinante in tutto il territorio per moltissimi motivi. Vediamo quali:

  • Nei primi tempi del Cristianesimo la regione ebbe un ruolo principale ospitando una grande comunità di Antiochia di Siria;
  • La Cappadocia è vicina alle 7 chiese dell’Asia, menzionate nell’Apocalisse del Nuovo Testamento;
  • Durante il periodo di persecuzione romana verso i primi cristiani, i Frigi scavarono delle grotte e passaggi sotterranei per sfuggire alle atrocità romane, successivamente divennero delle grandi città sotterranee, per esempio la città di Derinkuyu, una delle 36 città sotterranee più grandi. Fino al termine delle persecuzioni, queste furono la dimora per tanti fedeli cristiani, fino al termine della cessazione con il regno di Costantino.

Visitare la Cappadocia vuol dire anche trovare la giusta serenità con se stessi e fare le cose più semplici di questo mondo: come alzarsi all’alba, volare in alto con le mongolfiere, esplorare paesaggi, chiese antiche, immergersi nella sua storia pazzesca e soprattutto contemplare la natura. Che è la chiave di questo viaggio.

icon-stat Visitare la Cappadocia: cosa vedere in pochi giorni tra mongolfiere e rocce
Views All Time
141
icon-stat-today Visitare la Cappadocia: cosa vedere in pochi giorni tra mongolfiere e rocce
Views Today
1