Attualità

La scomparsa di Jack Ma: le possibili ipotesi sulla sparizione?

La scomparsa di Jack Ma The web coffee

La scomparsa di Jack Ma: sono giorni ormai che in molti si chiedono cosa possa essere successo al milionario cinese cofondatore del colosso Alibaba. Purtroppo non c’è nessuna certezza, nessuna risposta chiara, soprattutto da parte del governo cinese che, anzi, ha imposto la censura sulla questione alla stampa del paese.

L’imprenditore sembra essere svanito nel nulla, sono due mesi che non appare in pubblico e anche i suoi profili social tacciano. I dubbi ci sono e anche la preoccupazione, soprattutto perché, nella sua ultima apparizione, Jack Ma aveva lanciato pesanti accuse nei confronti del governo e del sistema bancario cinese. Ma allora, quali ipotesi abbiamo sulla sua sparizione?

3ebd63f7ac94baeac3e1c7f51fcc456a-320x213 La scomparsa di Jack Ma: le possibili ipotesi sulla sparizione?
La scomparsa di Jack Ma the web coffee

La scomparsa di Jack Ma: chi è il milionario cinese scomparso?

Jake Ma è stato eletto da Forbes tra gli uomini più ricchi e influenti del Mondo, ha un patrimonio stimato di circa 50 milioni di dollari. Eppure, come imprenditore, è partito dal basso. Appassionato di lingua inglese ha iniziato a studiare da autodidatta, fino ad arrivare a ricoprire la carica d’insegnante d’inglese.

Questo fino a quanto ha scoperto e si è appassionato al mondo d’internet. Con un vero e proprio colpo di genio, alla fine degli anni 90′, ha dato vita, nel suo appartamento, con alcuni amici, ad Alibaba, un colosso dell’e-commerce. Lo scopo era quello di mettere in contatto i venditori cinesi con i mercati occidentali.

Il gruppo Alibaba nel corso degli anni ha riscosso molto successo, arrivando a macinare cifre da capogiro, espandendo l’attività e integrando altre piattaforme: Taobao, Alipay, Yahoo! China. Nel 2014 Alipay, la più grande piattaforma di pagamento online cinese, è stata rinominata Ant Group diventando in breve una società milionaria nel settore del fintech: offre servizi finanziari per il pagamento, il credito e l’investimento.

A novembre di quest’anno, la società di fintech di Jack Ma avrebbe dovuto fare il suo debutto in borsa, che gli avrebbe permesso di scalare le vette del mercato internazionale, con un valore di oltre 34 miliardi di dollari, in quella che sarebbe stata la più grande IPO del mondo. Ma, alle soglie dell’operazione finanziaria, il governo cinese ha bloccato tutto e la borsa di Shanghai ha ritirato le quotazioni di Ant.

040b8889974883a3d41e5ca8f699fa84-320x153 La scomparsa di Jack Ma: le possibili ipotesi sulla sparizione?
La scomparsa di Jack Ma the web coffee

La scomparsa di Jack Ma: forse c’entrano le sue dichiarazioni?

L’ultima volta che il fondatore di Alibaba è apparso in pubblico è stato il 24 ottobre, durante un forum a Shanghai, dove ha fatto delle dichiarazioni che di certo non sono piaciute al governo comunista e a Xi Jinping. In sostanza Jack Ma ha dichiarato che le banche statali e le normative finanziare del paese sarebbero una vera e propria zavorra per le aziende e per gli imprenditori cinesi che desiderano investire ed espandersi.

In seguito alle sue dichiarazioni, è caduto il silenzio più assoluto e del fondatore di Alibaba non si è saputo più nulla. Avrebbe dovuto partecipare come giudice a un programma televisivo, ma non si è mai presentato. Inoltre, proprio in seguito alle sue ultime esternazioni, Xi Jinping avrebbe ordinato la sospensione dell’IPO che avrebbe visto il debutto dell’Ant nel mercato azionario.

Ma non finisce qui, perché, a dicembre, anche Alibaba è finito nel mirino dell’antitrust con l’accusa di avanzare sospette pratiche monopolistiche. Praticamente il colosso dell’e-commerce è stato accusato di aver costretto i venditori a firmare un’esclusiva per vendere i loro prodotti soltanto sulla propria piattaforma.

Le ipotesi: che fine ha fatto Jack Ma?

Mentre dalla Cina tutto tace e mentre il governo ha imposto alla stampa il silenzio assoluto sull’imprenditore, in occidente si fanno riflessioni e si avanzano ipotesi su quanto possa essere accaduto a Ma. Secondo una prima ipotesi, probabilmente il fondatore di Alibaba si sarebbe ritirato da solo dalle scene, in attesa che le acque si calmino.

C’è comunque da dire che fino a qualche tempo fa i suoi rapporti con il governo fossero più che buoni, dato che lui era iscritto al partito comunista. Inoltre era visto nel paese come una sorta di eroe nazionale, senza contare che la manovra in borsa era ritenuta praticamente come cosa fatta.

download-1 La scomparsa di Jack Ma: le possibili ipotesi sulla sparizione?
La scomparsa di Jack Ma the web coffee

Poi c’è una seconda ipotesi, un po’ più inquietante, secondo la quale Jake Ma sarebbe in stato di arresto. Forse sarebbe stato messo a tacere dal governo, inseguito alle sue dichiarazioni. Potrebbe aver violato le leggi nazionali e le sue operazioni con l’Ant group non sarebbero in linea con le direttive e gli interessi del governo. Tutto questo potrebbe causargli pene severe e una lunga detenzione, e, del resto, non sarebbe nemmeno la prima volta che il governo cinese adotterebbe delle misure tanto severe.

Purtroppo, a oggi, non abbiamo nessun dato certo riguardo la scomparsa di Jack Ma, nessuna prova, soltanto dei possibili collegamenti che ci portano a pensare o a un allontanamento volontario, oppure a una punizione da parte delle forze al potere. Speriamo di poter presto avere delle notizie in merito.

icon-stat La scomparsa di Jack Ma: le possibili ipotesi sulla sparizione?
Views All Time
213
icon-stat-today La scomparsa di Jack Ma: le possibili ipotesi sulla sparizione?
Views Today
2