• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Viaggi
Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città

Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città

Come trascorrere un weekend a Monreale? Monreale è una località alle porte di Palermo. Caratteristiche case in perfetto stile mediterraneo che traspira della storia dell’isola cuore del Mar Mediterraneo. Il 3 luglio del 2015, Monreale, insieme a Palermo e Cefalù venne inserita nel Patrimonio dell’Unesco in quanto testimone dell’unione di stili, culture, fedi diverse: ecco 5 luoghi da vedere assolutamente

Weekend a Monreale: Duomo

monreale-695682_640-1-320x213 Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città
weekend a Monreale The Web Coffee

Noto in tutto il mondo,il duomo di Monreale venne creato nel 1174 per voler di Guglielmo II il Buono. Una leggenda vuole che la Vergine sia apparsa al re addormentato indicando lui il ricco bottino del padre.

La facciata è dominata da due torri (quella a sinistra incompiuta). Pregevole l’abside in cui si nota l’impiego di stile arabo testimoniando il connubio tra islam e normanni.

Soprattutto sono i mosaici dell’interno,a tre navate con pianta a croce latina, a suscitare il maggior fascino; realizzati tra XII e XIII secolo da maestranze veneziane e locali su stile bizantino, raffigurano scene dell’Antico e Nuovo Testamento su una superficie di 6340 metri quadrati, superiore a alla decorazione di San Marco a Venezia. Domina la scena la figura del Cristo Pantocrator.

Si può accedere al tetto che permette di godere di un panorama straordinario sulla Conca d’Oro e la vicina Palermo. Così come sul celebre Chiostro del XII secolo ha i lati di 47 m. con colonnine differenti alcune con decorazioni a mosaico.

Notevole la fontana presente in un angolo riccamente intagliata. Parte integrante del complesso è il Palazzo Arcivescovile nato per volere di Re Guglielmo II in atto di sfida a Gualtiero Offamilio che in quegli anni creò a Palermo la sua cattedrale (rimaneggiata pesantemente in epoche successive).

Weekend a Monreale: Museo Diocesano

c188bca76ce8f8d5459afd02e9d2eb4a-320x240 Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città
weekend a Monreale The Web Coffee

Aperto nel 2011, mostra la storia della diocesi e della stessa cattedrale normanna. Non solo conserva una serie di manufatti che vanno dal XII secolo al rinascimento come frammenti marmorei del pavimento della cattedrale o la Madonna con bambino di Della Robbia.

Infatti ha numerosi affacci sia verso l’esterno, chiostro le absidi e la Conca d’oro, che all’interno della celebre chiesa. Per avere una migliore visione dei mosaici.

L’anima della località ma anche della Sicilia, vive nella collezione etnologica del museo tra santini e reliquie. Maioliche e suppellettili mostrano invece la raccolta che la studiosa locale Renda Pitti ha voluto lasciare alla città.

Weekend a Monreale: Villa del Belvedere 

Jasha-320x240 Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città
weekend a Monreale The Web Coffee

“Un grande anfiteatro immaginato dalla natura, e fa un bel vedere a coloro, che da colli vicini le rimirano, però che quei campi non pajono di terra, ma par che siano d’una forma bellissima dipinta con vaghezza meravigliosa, di maniera che dovunque si voltano gli occhi, se ne piglia grandissimo contento, perchè tutto quel paese è largo, bello, ameno, aprico, e tutto fertile”.

Con queste parole a metà del XVI secolo lo storico e teologo Tommaso Fazello descrisse la cornice suggestiva della Conca d’Oro che si osserva dalle finestre della Villa Comunale, ribattezzata per questo Villa Belvedere.

Venne fondata nel 1174 da Guglielmo II d’Altavilla come edificio annesso alla cattedrale di Santa Maria La Nuova, e al monastero benedettino (quest’ultimo verrà elevato al rango di sede vescovile da Papa Lucio III ).

Al suo interno, la Villa presenta anche un pianoro utilizzato in principio dai Benedettini come orto, e convertito successivamente dai Canonici nel  “Giardino della Matrice” dove palme e piante di ogni genere hanno preso il posto delle piante officinali.

Weekend a Monreale: San Martino le Scale 

cf74bcd314110ad73b6d8c13ed345d4b-320x274 Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città
weekend a Monreale The Web Coffee

Poco distante da Monreale, San Martino le Scale è la meta ideale per chi vuole godersi un panorama a 360 gradi sulla Conca d’Oro. Sorge a 589m s.l.m e prende il suo nome dall’omonima abbazia, che rappresenta la sua attrazione principale.

Fondata da papa Gregorio I assieme ad altre cinque strutture similari, venne rasa al suolo dai saraceni nel 820 d.C e successivamente ricostruita dai Normanni.

Dal punto di vista architettonico, l’abbazia si presenta molto sobria all’esterno, mentre all’interno presenta una struttura a navata unica, adornata da cinque cappelle per ciascun lato, con due transetti  dove trovano collocazione la Madonna con San Benedetto e Santa Scolastica (1634), ad opera di Pietro Novelli, e le opere più antiche del monastero quali il quattrocentesco Portale “di Sinisio” ed un’acquasantiera datata 1396.

Oltre ai due altari  dedicati alle  figure di riferimento della chiesa, San Benedetto e San Martino, l’abbazia è nota per ospitare al suo interno uno dei cori lignei più belli d’Italia, commissionato ai napoletani Ferraro e Vigliante e ultimato tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo.

icon-stat Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città
Views All Time
245
icon-stat-today Come trascorrere un weekend a Monreale: guida alla città
Views Today
1