• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Attualità
Assalto a Capitol Hill – seguaci di Trump irrompono al Campidoglio

Assalto a Capitol Hill – seguaci di Trump irrompono al Campidoglio

Assalto a Capitol Hill dei seguaci di Trump. Sono circa le 5 del pomeriggio in America

Situazione senza precedenti, il popolo americano come il resto del mondo è sotto shock. Le immagini dell’irruzione all’interno del Campidoglio sono forti. È stato violato un momento importante della democrazia, ovvero la decisione di rendere Biden presidente dell’America.

I manifestanti violano con le armi il cuore della politica degli Stati Uniti. Non sono mancati i feriti. Secondo quanto riportato dalla CNN una donna è stata ferita al petto e diversi agenti sono rimasti colpiti negli scontri.

Per di più, senza pensare in quale luogo “sacro” avessero messo piede, i seguaci di Trump mentre hanno fatto l’assalto a Capitol Hill, si sono scattati selfie accanto alle statue dei padri fondatori americani. Tutto questo mentre i parlamentari che erano riuniti per ratificare l’elezione del nuovo presidente, venivano evacuati e segregati in una zona apposita predisposta per gli attacchi terroristici.

Assalto a Capitol Hill – le reazioni

Tra un ora nella città di Washington scatterà il coprifuoco ma nella piazza antistante sono ancora in molti i manifestanti e si spera che abbandoneranno il luogo pacificamente.

Intanto sono già arrivate le prime impressioni riguardo l’assalto di Capitol Hill, da parte dei leader internazionali. Il nostro Giuseppe Conte ha dichiarato:

Seguo con grande preoccupazione quanto sta accadendo a Washington. La violenza è incompatibile con l’esercizio dei diritti politici e delle liberta demografiche. Confido nella solidità e nella forza delle istituzioni.

FB_IMG_1609973777705-320x346 Assalto a Capitol Hill - seguaci di Trump irrompono al Campidoglio

Biden nel frattempo ha voluto rassicurare il suo popolo. Innanzitutto ha chiesto a Trump di bloccare questo assalto, in quanto tutto ciò non è una protesta ma un insurrezione.

Un discorso drammatico che tuttavia non porta assolutamente a nulla, eccetto che ad un eccessivo vittimismo e che suscita nel suo avversario, Donald Trump soltanto il desiderio di riprendersi quello che secondo l’ex presidente era suo.

La nostra democrazia è sotto una minaccia senza precedenti, una minaccia alla libertà. Un attentato allo stato di diritto. Le scene che stiamo vivendo non rappresentano la vera America, ma un piccolo gruppo di estremisti. E questo non è altro che disordine, caos, e deve finire e finire adesso. Faccio appello a questa gente di andare via (Biden)

Sembra di essere all’interno di un episodio di Scandal ma qui non si tratta di una serie TV, non è finzione. È realtà. Una realtà dove la sicurezza del posto che dovrebbe essere il più protetto del mondo, è stata violata come se niente fosse. Ci chiediamo allora, dove è il problema? Siamo davvero sicuri che questa grande nazione, sia così forte e potente se basta così poco per prendere il sopravvento e generare panico, distruzione e morte?

Questo il resoconto della giornata di ieri.

Ad oggi invece, ciò che sappiamo, il risultato dell’assalto a Capitol Hill, è un bilancio di 4 morti, 13 feriti e 52 arresti.

Dopo la sospensione durata diverse ore, la sessione per la certificazione di Biden è ripresa ed il presidente del Congresso Mike Pence ci ha tenuto a ricordare che  con la violenza non si vince mai.

Nel frattempo il sindaco della città di Washington, Muriel Bowser ha dichiarato lo stato di emergenza nella capitale americana per 15 giorni, ovvero fino alla data del 21 gennaio, che sarà il giorno successivo al giuramento di Joe Biden, confermando anche il coprifuoco.

Si teme infatti un secondo attacco da parte dei seguaci di Trump, che intanto potrebbe essere “eliminato” con ogni mezzo possibile. I repubblicani infatti vorrebbero invocare il 25esimo emendamento.

Secondo tale emendamento il vicepresidente potrebbe prendere pieni poteri nel caso in cui il presidente venga ucciso, rimosso o si dimetta. Al momento sono soltanto voci di corridoio ma fanno pensare quanto ci si sia stancati della presenza di Donald Trump all’interno della Casa Bianca, e dunque di riflesso al vertice del governo.

icon-stat Assalto a Capitol Hill - seguaci di Trump irrompono al Campidoglio
Views All Time
282
icon-stat-today Assalto a Capitol Hill - seguaci di Trump irrompono al Campidoglio
Views Today
1