10 consigli per viaggiare da soli senza problemi

10 consigli per viaggiare da soli senza problemi

Viaggiare da soli è possibile, seguendo 10 semplici consigli.

Anni di viaggi in solitaria mi hanno insegnato moltissimo. In primo luogo è importante conoscere in anticipo usi e costumi del Paese che si visita, per evitare spiacevoli incidenti di percorso. Documentarsi con scrupolo è la prima regola per non finire nei pasticci. Ecco i miei 10 consigli per viaggiare da soli!

10 consigli per viaggiare da soli: la mia to do list!

1. Conosci la cultura del luogo

Questo è un vero e proprio mantra: studiare le usanze del luogo vi consente di evitare un sacco di scocciature e, soprattutto, di offendere la sensibilità locale. Il rispetto verso la cultura del posto vi rende immediatamente friendly e vi integra alla perfezione con la popolazione autoctona.

Dotatevi sempre di una buona guida turistica cartacea, una di quelle che non illustri solo monumenti e ristoranti. E’ importante sapere come vestirsi e comportarsi in pubblico, tanto quanto conoscere gli argomenti “scomodi” da non trattare coi locali. Leggete, leggete e ancora leggete: blog, forum, libri e tutto quello che vi è utile sapere sulla vostra destinazione.

2. Sii reperibile

Lo so bene, vi siete ritagliati 10 giorni per stare completamente sconnessi dai Social e dal cellulare.

Eppure essere reperibili è una delle regole d’oro per viaggiare da soli senza sorprese: è sufficiente comunicare alle persone più intime quali sono i vostri spostamenti e i numeri di telefono degli alberghi dove soggiornate. Una volta arrivati in hotel, chiedete sempre un biglietto da visita: vi servirà per contattarlo in caso di necessità o da mostrare al tassista (trucco utilissimo nei Paesi in cui si mastica poco l’inglese).

3. Non dare nell’occhio

Siate low profile! In vacanza non vi occorrono abiti firmati o gioielli costosi: lasciate a casa ogni bene che possa essere notato da qualche male intenzionato.

Cellulari e macchine fotografiche di valore vanno sempre custoditi in maniera discreta, possibilmente in un marsupio che avete sempre sott’occhio. In alcuni Stati, soprattutto quelli di fede musulmana, è consigliato vestire in maniera discreta: le donne, in particolare, eviteranno occhiatacce poco gradite!

4. L’assicurazione di viaggio

Scegliete una buona assicurazione di viaggio, che vi protegga in caso di spese mediche improvvise o smarrimento del bagaglio.

Alcuni Paesi, ad esempio gli Stati Uniti, hanno una sanità privata dai costi stellari: essere in possesso di una buona assicurazione medica è fondamentale per non ritrovarsi a dover pagare parcelle salate. Per quanto riguarda il bagaglio, la maggior parte delle assicurazioni copre le spese essenziali legate ad un eventuale smarrimento della valigia da parte della compagnia aerea.

10 consigli per viaggiare da soli
10 consigli per viaggiare da soli – The Web Coffee

5. Pianifica (ma non troppo!)

Tra i 10 consigli per viaggiare da soli, c’è certamente quello di avere un itinerario ben definito e senza troppi imprevisti. Decidete prima quali saranno le tappe del vostro tour e come spostarsi da un luogo ad un altro: in caso di lunghi trasferimenti, acquistate in anticipo biglietti ferroviari o aerei.

Segnatevi sulla vostra guida tutto quello che non volete perdervi e comprate online eventuali ticket di ingresso ai musei. Prediligete, budget permettendo, hotel centrali o comunque vicini alle principali stazioni della metropolitana. Lasciate un po’ di tempo libero a tutte quelle attività di puro relax e la vostra vacanza sarà perfetta!

6. Evita zone pericolose

I vostri amici vi hanno consigliato di visitare un certo quartiere o effettuare una particolare escursione: prima di addentrarvi in aree poco turistiche, informatevi sul livello di pericolosità delle stesse.

Chiedere suggerimenti all’albergatore o alla guida locale è sempre una buona idea per evitare guai. Non accettate passaggi dagli sconosciuti ed evitate di rimanere da soli in aree poco battute dai turisti. In alcuni casi spendere due soldi per un taxi vi tira fuori da situazioni di pericolo!

7. I documenti di viaggio

Custodite i documenti di viaggio e la carta di credito in un luogo sicuro, se possibile nella cassaforte della vostra camera d’albergo. Fate sempre una fotocopia dei vostri documenti, utilissima in caso di smarrimento degli stessi. Infine, consultate sempre il sito Viaggiare Sicuri per rimanere aggiornati sulle formalità d’ingresso nel Paese in cui vi recate.

8. L’approccio coi locali

Uno degli aspetti più interessanti del viaggio è quello di entrare in contatto con la popolazione del luogo. Le esperienze che mi porto nel cuore dei miei viaggi in solitaria nascono quasi tutte da incontri con le persone del posto, le loro abitudini e le loro tradizioni… quelle che non vi racconta nessuna Lonely Planet.

E’ bene approcciarsi alla popolazione con rispetto e senza dare troppa confidenza (almeno all’inizio): amici sì, ma nei limiti!

9. Il bagaglio giusto

Viaggiare da soli significa viaggiare leggeri. Sono bandite grosse valige ingombranti, difficili da spostare e riporre autonomamente nelle cappelliere di treni ed aerei.

Vi troverete spesso a dover effettuare degli spostamenti senza che nessuno via dia una mano col bagaglio o che ve lo controlli mentre avete urgenza, ad esempio, di correre alla toilette. Un buon borsone con le rotelle o un capiente zaino saranno i migliori amici della vostra esperienza in solitaria.

10. Consigli per viaggiare da soli? Sì, quello di divertirti!

L’ultimo dei miei 10 consigli per viaggiare da soli è semplicemente questo: divertitevi e siate spensierati! Viaggiare da soli è una esperienza bellissima che vi porta davvero in contatto con la realtà del Paese visitato: nessun filtro e nessuna tentazione di fare le cose “all’italiana”. Ogni momento della vostra vacanza sarà autentico se saprete dosare sapientemente cautela e voglia di svagarvi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.