Tutti, Viaggi

Viaggiare da da soli: 8 consigli per una vacanza perfetta

Viaggiare da soli e riscoprirsi

“Per la stessa ragione del viaggio viaggiare; il cuore rallenta e la testa cammina in un buio di giostre in disuso.” 

Nella sua celebre Khorakhanè Fabrizio De Andrè cantava queste parole con una dolcezza e una forza caratteristiche della sua poetica musicale.

Viaggiare solo per il gusto di partire. Nessuna meta e nessun obbligo, nemmeno quello di parlare.

Viaggiare da soli è una opportunità che bisogna fare per poterla apprezzare a pieno.

Da soli abbiamo la possibilità di assecondare completamente i nostri ritmi, di coccolarci seguendo tutti i nostri bisogni e senza avere nessun obbligo. Da soli abbiamo il diritto di essere chi siamo davvero, senza veli.

Forse proprio per questo che ultimamente viaggiare da soli è un trend in crescita.

Alcuni giorni di solitudine per poter farsi guidare dalla propria curiosità e senza alcun altro obbligo se non quello dettato dalla nostra, personalissima e innegabile, brama di conoscenza.

Assapora il silenzio ed ascolta quello che ti circonda: vivi appieno.

1853939_S-320x214 Viaggiare da da soli: 8 consigli per una vacanza perfetta
Viaggiare da soli-The Web Coffee

Alcuni consigli per partire

Viaggiare da soli però, specialmente se chi sta programmando di partire è una donna, purtroppo può spaventare e mettere di fronte a grandi dubbi e paure.

Bisogna però considerare che la maggior parte delle paure si riveleranno del tutto infondate e prive di senso. Se da una parte lo spirito d autoconservazione ci protegge, dall’altro è un freno troppo grande e dobbiamo imparare a togliercelo.

Può spaventare.

Ma arriva sempre, presto o tardi, un momento in cui si desidera davvero di intraprendere un viaggio in solitaria. Un viaggio in cui scoprirai di riuscire a tenere benissimo compagnia a te stesso con i tuoi pensieri.

I momenti di noia diventeranno momenti di riflessione e tutti i momenti che non passerai a pianificare, viaggiare, mangiare e scoprire la meraviglia di ciò che ti circonda; potrai scoprire più a fondo e più intensamente te stesso.

Quali sono le tue emozioni, i tuoi sentimenti riguardo alla solitudine?

In un viaggio con te stesso cambierai completamente il tuo concetto di solitudine.

Da solo, in un paese straniero in cui non potrai parlare la tua lingua, ti troverai a dovere affrontare delle sfide e a dover imparare a gestire le tue insicurezze e paure. Dovrai prendere delle decisioni, velocemente, senza poter consultare nessun altro.

Forse per la prima volta avrai davvero il timone della tua vita. Con la possibilità di scegliere, senza dover chiedere mai scusa o permesso.

Ma ecco alcuni consigli pratici che ti serviranno per il tuo primo viaggio.

Sii autosufficiente

Anche se sei un viaggiatore esperto, se sei al tuo primo viaggio in solitaria ricorda che non ti potrai affidare a nessun altro. Tutto quello che ti serve dovrà essere disponibile, comodo e soprattutto nel tuo zaino.

Non potrai affidarti a nessuno; quindi dovrai essere in grado di essere autosufficiente e ben organizzato.

Pensa bene alle tue tappe per non rischiare di ritrovarti solo e perduto in mezzo al nulla, stampa tutti i documenti e biglietti che ti serviranno e assicurati di saper parlare un minimo la lingua del paese che andrai a visitare.

Nella maggior parte del mondo te la cavi parlando inglese, ma sempre meglio conoscere qualche parola del paese che ti ospiterà.

Nel caso tu ti senta un viaggiatore hardcore, però, puoi adottare la filosofia opposta: nessuna organizzazione e un viaggio totalmente guidato dalle sensazioni. Lasciati ispirare e buttati nella mischia!

Goditi il momento

407068_S-320x213 Viaggiare da da soli: 8 consigli per una vacanza perfetta
Viaggiare da soli-The Web Coffee

A differenza di quello che puoi pensare, viaggiare da solo ti porterà a conoscere tantissime persone, a doverti mettere in gioco e a dovere uscire ogni giorno dalla tua comfort zone.

Non deve essere per forza un viaggio ‘avventuroso‘ per diventare un viaggio ‘fantastico‘. Può benissimo essere una vacanza in pieno relax, con terme, piscine e massaggi; ma avrai comunque dei momenti in cui dovrai interfacciarti con persone che non conosci e magari ti ritroverai a sperare in un po’ di compagnia.

Quindi: cogli l’attimo.

Accetta tutte le proposte che ti vengono fatte e se qualcuno ti invita a cena o a fare una camminata, non sentirti obbligato a dire sempre no.

Prova a metterti in gioco e a dire di sì. Vedrai che non te ne pentirai e porterai a casa dei ricordi stupendi.

Segui l’istinto per viaggiare da soli

Quando si viaggia da soli una buona idea è sempre quella di ascoltare il proprio istinto.

Consiglio applicabile in qualsiasi altra occasione della vita, può diventare di fondamentale importanza in una situazione in cui siamo fuori dalla nostra zona sicura e dobbiamo affrontare situazioni che non ci capitano ogni giorno.

Ascoltare l’istinto è una capacità piuttosto rara ma che dovremmo imparare ad acuire, per poter vivere al meglio le esperienze e per non rischiare di metterci in condizione di pericolo.

Soprattutto per le donne che decidono di intraprendere un viaggio a sé per sé, non fidarsi eccessivamente degli sconosciuti e cercare di non mettersi in situazioni di pericolo è un must. Fare sempre sapere a qualcuno il luogo esatto in cui siamo e con chi siamo è una soluzione semplice e molto poco faticosa per tutelarsi.

Ma sono sicura che, ascoltando la tua pancia, non ti capiterà nulla di male.

Anzi, conoscerai bellissime persone con cui potresti condividere un rapporto anche più duraturo della tua semplice durata di viaggio.

Uno sconosciuto potrebbe diventare un amico per qualche giorno e sicuramente, e avrai bisogno di qualsiasi, troverai tantissime persone disponibili e amichevoli pronte ad aiutarti.

Divertiti e ascoltati

Non capita tutti i giorni di avere tanti giorni per essere lasciati soli con i nostri pensieri.

Quante volte, durante il periodo stressante e frenetico della vita quotidiana, ci sembra di non potere neanche ascoltare i nostri pensieri?

Prenditi i giorni di vacanza  per fare un doppio viaggio: uno nel mondo e uno nella tua mente.

Ascoltati e non forzarti. Metti la tua musica preferita, mangia quando hai fame e tutto quello che vuoi, vagabonda per una città e perditi nei vicoletti sperduti.

Leonardo Da Vinci disse: “Se sarai da solo, sarai solo tuo.”

Considera il tuo viaggio come un momento di riconnessione con te stesso.

Tu solo, senza compromessi.

Per un’esperienza unica prova lo sharing

Ormai con l’avvento dei social si può condividere di tutto: la macchina, il divano, un pasto, una esperienza. Veramente di tutto. E ci sono numerosissime applicazione esiti che offrono un modo facile e (la maggior parte delle volte) gratuito per conoscere nuove persone lungo il cammino.

É un modo di viaggiare piuttosto moderno, ma devi essere nel giusto mood per poter intraprendere questo tipo di avventura.

Un viaggio che adotta la filosofia della ‘sharing community‘ non è una vacanza adatta a tutti e non è sicuramente una cosa allettante per la maggior parte degli over 40; ma perché non provare?

Forse dovrai rinunciare a un po’ di comfort, ma la maggior parte delle volte ci guadagnerai in esperienze magiche.

Tra i siti migliori troviamo: Couchsurfing, la più famosa applicazione per farsi ospitare sui divani degli sconosciuti, bisogna pagare una tantum annuale oppure fare l’abbonamento mensile ma ne vale davvero la pena.

Blablacar, personalmente mi sono sempre trovata bene con questa applicazione. Ha un abbonamento mensile abbastanza costoso ma garantisce di condividere la macchina con una persona che fa il tuo stesso tragitto in modo da dividere le spese.

Un modo facile e anche divertente di conoscere qualcuno lungo il tuo viaggio e di spostarti in modo più eco e green possibile.

Una breve ricerca in Internet ti permetterà di scoprire un mondo: entrare a far parte della sharing-community potrebbe cambiare le tue prospettive, promesso.

Viaggia zaino in spalla

Lo so, lo so. Rinunciare alle tue 45 creme della tua skincare beauty routine sarà un trauma. Ma avere uno zaino leggero ti potrà essere utile quando dovrai correre per prendere un bus o un treno e saprai di avere solo le cose davvero utili e indispensabili.

I viaggi zaino in spalla sono comodi e semplici, soprattutto se si viaggia da soli e non si possono trascinare in giro mille chili di valigie.

Dopotutto, a meno che tu non vada in paesi del Terzo Mondo, potrai comprare tutto quello che hai deciso di lasciare a casa o che hai dimenticato. Anzi, più cose deciderai di comprare in loco, più spazio risparmierai.

Tra le cose fondamentali che devi ricordare di portare sempre però ricordati:

  • Vestiti
  • Medicine
  • Adattatore per le prese
  • Borraccia
  • Macchina fotografica
  • Documenti, visti e biglietti vari
  • Libri, quaderni ecc..: forse non ci avete pensato, ma avrete tantissimo tempo da passare da soli e in silenzio. Quindi perché non portarsi un libro, magari uno che abbiamo sempre voluto leggere oppure un classico ambientato proprio nel luogo che abbiamo deciso di visitare?

Documenta il tuo percorso

1130743_S-320x240 Viaggiare da da soli: 8 consigli per una vacanza perfetta
Viaggiare da soli-The Web Coffee

Da buona nomade digitale; non mi sognerei mai di lasciare a casa macchina fotografica, computer e cellulare. Soprattutto durante un viaggio da sola in cui posso metterci tutto il tempo che voglio a fare fotografie, senza dovermi preoccupare che i miei compagni di viaggio si annoino.

Scrivi i tuoi pensieri, fotografa gli angoli che ti hanno stupido e non dimenticarti di goderti ogni momento che stai vivendo. Approfittare di ogni istante del viaggio te lo farà assaporare ancora di più.

Quando tornerai a casa potrai rileggere i tuoi pensieri e riguardare le fotografie. Se sei capace potresti anche montare un video della tua esperienza e riguardarlo nei momenti di nostalgia.

Non te la senti di viaggiare da solo?

Se non te la senti di partire completamente da solo ho una soluzione per te: parti con un gruppo di sconosciuti.

Il concetto non è esattamente lo stesso, ma può essere una valida prima esperienza per capire se i viaggi in solitaria sono per te.

Le agenzie di viaggio spesso organizzano vacanze con più persone che partono dalla stessa città; la tua routine sarà un po’ scandita e sicuramente non avrai tutta la libertà che ti offrirebbe un viaggio completamente da solo. Ma perché non provarci?

E poi chi lo sa, potresti anche incontrare qualcuno di inaspettato.

Male che ti vada ,in ogni caso, avrai incontrato te stesso.

icon-stat Viaggiare da da soli: 8 consigli per una vacanza perfetta
Views All Time
139
icon-stat-today Viaggiare da da soli: 8 consigli per una vacanza perfetta
Views Today
1