Fare decluttering: perchè è importante?

Fare decluttering: perchè è importante?

Fare decluttering: perchè ogni tanto serve? In questi mesi ci siamo trovati paradossalmente con più tempo da trascorrere in casa, lontani soprattutto nel primo lockdown, dal lavoro, dalla scuola; un tempo per riflettere, e magari decidere di liberarsi del “superfluo” anche in senso materiale, in poche parole, fare il cosiddetto “decluttering”

Fare decluttering: che vuol dire?

Con il termine decluttering si intende quella serie di operazioni finalizzate a tagliare l’eccesso.

Può essere inteso sia in senso letterale, allora faremo riferimento al ripulire ad esempio una stanza da oggetti che non usiamo più, sia in senso lato, nel qual caso intenderemo invece un atteggiamento mentale volto a “fare spazio” nella nostra testa.

Perché è fondamentale fare decluttering?

Fare decluttering The Web Coffee
Fare decluttering The Web Coffee

Diversi sono le motivazioni che spingono una persona a fare decluttering : inanzitutto perché tutti siamo pieni di cose (e di pensieri) inutili. Prova a guardarti intorno. Almeno il 30% degli oggetti che hai a portata di mano non li utilizzi quasi mai, o comunque potresti tranquillamente farne a meno.

E la percentuale sale sicuramente se facciamo riferimento a quelle cose che abbiamo messo via. Se abbiamo messo da parte qualcosa significa che non serve. E prima o poi bisognerà trovare il coraggio di sgomberare anche gli angoli più reconditi di casa nostra.

Come fare decluttering: ecco alcuni consigli

Fare decluttering al meglio non è così semplice come potrebbe sembrare. Prova a seguire questi passaggi e vedrai che riuscirai, in men che non si dica, a fare spazio gettando tutto il superfluo senza troppi rimpianti.

Pianificare al meglio

Fare decluttering The Web Coffee
Fare decluttering The Web Coffee

Non andare a caso, potresti stancarti presto, demotivarti. Scrivi su un foglio quali sono gli spazi che ordinerai per primi. Potresti, ad esempio, fare un elenco delle stanze, cominciando dalla camera da letto, proseguendo con la cucina e finendo con il soggiorno.

Non avere fretta

Fare decluttering The Web Coffee
Fare decluttering The Web Coffee

La fretta è sempre cattiva consigliera.

Organizzazione con dei cartoni

Fare decluttering The Web Coffee
Fare decluttering The Web Coffee

Utile è selezionarne di tre tipi: in uno metterai ciò che non butterai, in un altro quello che invece finirà nella spazzatura e nel terzo le cose che potrai regalare o vendere.

Vietato spostare le cose da una parte all’altra

Fare decluttering The Web Coffee
Fare decluttering The Web Coffee

Le cose o le si butta o le si lascia dove sono: portare tutto in soffitta o tutto in garage è un rinvio e una perdita di tempo.

Fare a meno delle cose non strettamente necessarie si può

Fare decluttering The Web Coffee

Ogni volta che ti trovi di fronte alla possibilità di un acquisto, chiediti se veramente quello che stai per comprare ti è necessario.

Fare decluttering mentale: cosa vuol dire?

Fare decluttering The Web Coffee
Fare decluttering The Web Coffee

Se ampliamo il concetto di decluttering portandolo sul campo dell’astrazione mentale, capiremo che sono ormai molte le filosofie che lo fanno in modo organico; da quelle orientali (ma non solo) arriva il costante monito sul fatto che “meno è meglio”. Quanti pensieri inutili ci stordiscono impedendoci di vivere appieno le nostre giornate?

Fernand Celine amava ripetere che il peggior dittatore dell’uomo è il suo cervello. Liberarci da fastidiosi pensieri sul passato o sul futuro, significa vivere meglio. Non si parla nemmeno più di “vivere alla giornata”, ma di “vivere il momento“. Che poi se ci pensi bene è quello che fanno gli animali; cani, gatti, ma anche pesci, pappagalli e scoiattoli, non pensano mai a ciò che avverrà, e nemmeno a ciò che è stato, e la loro “felicità” si basa sull’unicità dell’esperienza momentanea.

Certo sarebbe paradossale pensare che per vivere meglio dovremmo spegnere proprio quelle attività cerebrali che ci rendono così unici.

Solo l’uomo usa la fantasia, l’immaginazione, creando mondi che non esistono, e sempre l’uomo, e solo lui, utilizza la memoria per farne tesoro, per crescere, per imparare e per migliorarsi.

Il problema nasce proprio quando i concetti di inventiva e di ricordo si ritorcono contro di noi, facendoci deviare in una deriva depressiva. Pensare a ciò che è stato con nostalgia può essere positivo, in fondo gli stessi poeti nutrono la loro vena artistica di sentimenti nostalgici, diverso è invece il concetto di tristezza, che invece è un sentimento negativo che se esasperato può portare a condizioni patologiche.

Lo stesso dicasi per l’immaginazione. Gli scrittori la utilizzano per scrivere libri, ma quando adoperiamo la fantasia per illuderci su cose che non riusciremo mai a possedere, slittiamo ancora una volta su posizioni di disagio.

Ecco perché fare decluttering, dentro e fuori, è così importante: liberarci dal fardello di pensieri dannosi significa fare spazio nella nostra mente, allo stesso modo che sgomberare la cantina da oggetti inutili vuol dire riempire i nostri scaffali di oggetti più interessanti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.