Gratitudine, che senso ha oggi ringraziare.

Gratitudine, che senso ha oggi ringraziare.

Che senso ha oggi ringraziare? Il periodo storico in cui viviamo sicuramente non aiuta questo sentimento.

Di cosa dovrei essere grato in questo momento? Sto vivendo una crisi economica, sociale, epidemica e ambientale. Probabilmente una delle crisi planetarie peggiore degli ultimi tempi e trovare qualcosa per cui ringraziare non è certo tra le priorità. Questo è sicuro.

Però la gratitudine è molto di più di un semplice atto: è un atteggiamento mentale verso la vita.

Da bambini ci insegnano a dire grazie molto spesso. É una delle prime parole che impariamo a dire, una delle fondamentali. Ci viene insegnato quanto questa parola sia importante per potere crescere e convivere con gli altri, dimostrando costantemente che siamo grati per qualcosa che riceviamo.

Crescendo, le occasioni per ringraziare non diventano meno, ma piuttosto siamo noi che tendiamo a riconoscere sempre meno i meriti agli altri e tendiamo a dare per scontato.

La gratitudine, che è un sentimento molto complesso, che non deve essere confuso con la dipendenza emotiva o con l’adorazione, va spesso di pari passo con la gentilezza.

Eppure sempre meno persone sono propense alla gentilezza, quando invece un singolo atto di gratitudine o di cordialità potrebbe svoltare la giornata di numero persone intorno a noi.

Le persone che sono grate, sono più felici, sanno affrontare meglio le sfide di ogni giorno e in estrema sintesi, sono più dinamiche.

Trovare ogni giorno qualcosa di bello, ci insegna a guardare sempre i lato positivo e ad adocchiare il bello anche nell’ordinario e nel grigiore della quotidianità.

Che senso ha oggi ringraziare: l’esercizio del tenere un diario

Che senso ha oggi la gratitudine-The web coffee
Che senso ha oggi la gratitudine-The web coffee

Non deve per forza essere un diario in cui raccontare le gesta eroiche e le imprese strabilianti di tutta la nostra vita. Non importa se non hai tempo (e voglia) per descrivere nel dettaglio le tue giornate. Bastano pochi minuti.

Scrivi o pensa ogni giorno a tre cose di cui sei grato. E poi pensa ad una persona per cui sei grato.

Se vuoi spingerti più avanti con questi esercizi, prova a scrivere una lettera di gratitudine a qualcuno che ti è vicino e poi consegnagliela.

Ti basterà poco tempo per renderti conto che le cose belle accadono tutti i giorni, sotto i nostri occhi, anche quando siamo meno propensi a riconoscerlo.

Non importa quanto noiosa e normale possa essere stata una giornata, notando le piccole cose si può davvero svoltare la propria vita.

Prova a renderti conto di quello che succede intorno a te. Presta attenzione, ascolta. Metti in modalità silenziosa il caos della tua vita e prova a sintonizzarti sul canale giusto.

Nota le piccole cose: un fiore che sboccia nel giardino, una parola gentile sul tram. Le cose di cui esser grati sono moltissime, solo che, troppe volte, non abbiamo il cuore pronto ad ascoltare e finiamo per perdere anche i momenti di bellezza in mezzo allo squallore quotidiano.

Quando rileggerai il diario ti renderai conto di quanto cose belle ci sono in una singola giornata e potrai davvero migliorare la tua esistenza.

Inoltre, se il cartaceo non fa per te, ci sono moltissime app scaricabili sul cellulare che possono sostituire il diario. Per android per esempio esiste l’app Presently.

Presta attenzione a ciò che ti accade intorno

Impara a riportare l’attenzione su chi ti sta intorno. La gratitudine non deve essere una forzatura, qualcosa a cui devi sentirti obbligato. Non è una costrizione, una felicità apparente; è, piuttosto, uno stato mentale e uno stile di vita e come tale può essere appreso.

Essere grati all’Universo è un modo per porci nel giusto stato mentale verso la nostra esistenza; solo quando accettiamo che ogni giorno è un dono, che ogni momento della nostra vita è un inequivocabile regalo e che tutta la Terra si pone al servizio della nostra stessa esistenza, possiamo iniziare ad attirare verso di noi tutta la positività che emaniamo.

Potrebbe essere la chiave della felicità?

Non lo so. Quello che so è che, una persona più attenta agli altri e a tutto ciò che c’è intorno, è una persona migliore per se stessa e per gli altri.

É un clichè, ma quante volte abbiamo sentito dire: “Capisci il valore di una cosa solo quando la perdi.”

Ecco. Perché dobbiamo riconoscere il valore di una cosa solo quando la perdiamo? Perché non possiamo invece imparare a guardarla con gratitudine da subito, dal momento in cui la possediamo, al momento in cui ci lascia. Senza lasciarci abbindolare dalla quotidianità, imparando a stupirci ogni giorno, ogni ora della bellezza che c’è nel mondo dentro e fuori di noi.

Pensiamo alle persone che entrano ed escono dalla nostra vita ogni giorno.

Quante persone fanno qualcosa per cui potremmo (e dovremmo) essere grati ogni giorno? Tante. Di quante ci rendiamo conto? Meno di quello che dovremmo.

La gentilezza va di pari passo con la gratitudine. Ricominciamo a notare i piccoli gesti di gentilezza che gli altri ci porgono e proviamo a ricambiare.

Come un sentimento positivo, un pensiero positivo ne attira altri immergendoci in una spirale di felicità e positività.

La gratitudine è l’arma principale con cui possiamo combattere la negatività.

Un pensiero felice ogni giorno, un pensiero grato ogni giorno, perché non provare subito?

Che senso ha oggi ringraziare: trarre energia da un semplice grazie

Secondo Cicerone “La gratitudine non è soltanto la più grande delle virtù, ma il genitore di tutte le altre.”

Possiamo trarre beneficio dalla gratitudine. Esprimendo sentimenti positivi, le persone intorno a noi lo noteranno e saranno più propense a trattarci con gentilezza e rispetto a loro volta.

Possiamo davvero sviluppare un circolo virtuoso intorno a noi.

Che senso ha oggi la gratitudine-The web coffee

Quando siamo felici, positivi e propositivi siamo più energici. Abbiamo la forza per nuotare fuori dalla nostra palude di autocommiserazione e delusione, per riemergere verso una superficie più limpida, dove poter vedere più chiaramente quello che ci sta intorno.

A volte basta fare un piccolo passo fuori dalle proprio abitudini e convinzioni per rendersi conto di quanto, in realtà, il nostro punto di vista fosse offuscato e confuso.

Gratitudine e psicologia

La gratitudine sembra essere una delle chiavi del benessere psichico, non pare difficile immaginare quindi che siano state fatte delle sperimentazioni in ambito psicologico su questo tema.

Ad esempio un team di ricercatori ha fatto sperimentare ai partecipanti allo studio una serie di esercizi di gratitudine; tutti i partecipanti che si sono applicati nell’esercizio di gratitudine hanno mostrato un aumento delle loro emozioni positive e più forte è stato il sentimento nelle persone a cui è stato chiesto di pensare ad una persona per cui sono grati.

I partecipanti che avevano una personalità riconoscente a priori hanno poi mostrato il massimo beneficio da questi esercizi.

Thanksgiving: il giorno del ringraziamento

Che senso ha oggi la gratitudine-The web coffee
Che senso ha oggi la gratitudine-The web coffee

Che senso ha oggi ringraziare? Scopriamolo con il thanksgiving. Sebbene il Ringraziamento sia una festa che noi Europei fatichiamo molto a comprendere, il Thanksgiving che quest’anno cade il 26 di Novembre, è una delle feste più celebrative nella America del Nord.

É la festa con cui i Padri Pellegrini si riproposero di ringraziare i nativi americano che avevano insegnato loro come sopravvivere nelle inospitali terre selvagge fino ad allora quasi completamente disabitate.

Che poi la storia non sia stata troppo clemente con i Nativi, è un dato di fatto.

Ma nonostante le atrocità, guerre e soprusi subiti e fatti, il Ringraziamento rimane una festa che ha qualcosa da insegnare anche a noi.

Un giorno per rendere grazie dell’abbondanza e della vita, dell’agio e della felicità della nostra vita.

Quindi la prossima volta che vi ritroverete felici a passeggiare in un parco, fateci caso.

E, già che ci siete, ringraziate. Per voi che senso ha la gratitudine?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.