• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Attualità
Violenza sulle donne disabili: quanto ne sappiamo?

Violenza sulle donne disabili: quanto ne sappiamo?

Violenza contro le donne: un argomento conosciuto? Malgrado tutto, no. Se ne parla in tante occasioni e molti Enti hanno avviato sportelli e progetti antiviolenza. Ma un aspetto di questo fenomeno è totalmente sconosciuto e spesso scotomizzato: la violenza sulle donne disabili.

Violenza sulle donne disabili: non se ne parla

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si moltiplicano conferenze, seminari, iniziative e manifestazioni di ogni tipo. É noto che durante il lockdown la violenza di genere è aumentata, ed anche le iniziative per cercare di arginarla. Ma sulle donne disabili, rimane un silenzio totale.

 

violenza-320x178 Violenza sulle donne disabili: quanto ne sappiamo?
Violenza sulle donne disabili-The Web Coffee

 

Violenza sulle donne disabili: un fenomeno vastissimo 

Queste donne vivono una condizione di discriminazione multipla, che non è una somma di discriminazioni, bensì una loro moltiplicazione: esse non godono di pari opportunità né rispetto alle altre donne, né rispetto agli uomini con disabilità. L’ISTAT rileva che le donne disabili subiscono violenza in misura superiore a quelle non disabili.

 I dati ISTAT

Violenze fisiche o sessuali
Donne con disabilità: 36,6%
Donne senza limitazioni: 30,4%
Stupri o tentati stupri
Donne con disabilità: 10,0%
Donne senza limitazioni: 4,7%
Violenza psicologica dal partner attuale
Donne con disabilità: 31,4%
Donne senza limitazioni: 25,0%

Stalking prima o dopo separazione
Donne con disabilità: 21,6%
Donne senza limitazioni: 14,3%

Violenza sulle donne disabili: la FISH

Le Associazioni che si occupano di disabilità o di violenza di genere sono le sole a produrre report e proposte su questo tema. La FISH, Federazione Italiana Superamento dell’Handicap,  in una indagine del 2019 rileva come nell’80% dei casi l’autore della violenza sia una persona legata alla donna: non solo partner o familiari, ma anche operatori dei servizi o conoscenti. Lungo il presente mese di novembre, questa associazione ha programmato un ciclo di quattro seminari in videoconferenza, legati ad un progetto per la cultura dell’inclusione, delle pari opportunità e contro le discriminazioni multiple.

Violenza sulle donne disabili: Differenza Donna

Uno studio di Differenza Donna riporta un altro dato allarmante: la mancanza di supporto specifico per donne disabili vittime di violenza di genere. Infatti, molte di loro non conoscono esistenza e funzioni dei Centri Antiviolenza e spesso non riescono comunque a raggiungerli autonomamente. In molti casi, le donne non vengono capite e/o credute dagli operatori che dovrebbero proteggerle ma non sono preparati a riconoscere la violenza. In particolare, le donne con disabilità cognitiva dipendono da intermediari e sono quindi le più a rischio.

 

violenza-su-donne-disabili-320x213 Violenza sulle donne disabili: quanto ne sappiamo?
Violenza sulle donne disabili-The Web Coffee

Violenza sulle donne disabili: le proposte

Varie associazioni che si occupano di questo tema hanno avanzato alcune proposte. Vediamole insieme.

  • Fornire un formazione specifica a operatori di Pronto Soccorso, Centri antiviolenza, Consultori: questi operatori devono conoscere le modalità di comunicazione con persone che hanno difficoltà uditive, cognitive o di linguaggio;
  • prevedere una adeguata valutazione del rischio che includa domande relative a questioni inerenti la disabilità;
  • fornire ai Centri in cui si rilevano dati sulla violenza di genere gli strumenti adatti a rilevare la presenza di disabilità: attualmente mancano dati specifici;
  • rendere accessibili a persone con disabilità la Case rifugio ed i Centri antiviolenza tramite stanziamento di fondi specifici, utili per l’adeguamento

Violenza sulle donne disabili: conclusioni

Il numero di pubblica utilità 1522 non è accessibile per le donne sorde o afasiche. Esistono due app scaricabili gratuitamente: una è l’app 1522 antiviolenza e stalking, l’altra è YouPol della Polizia di Stato. Entrambe sono utilizzabili tramite chat e quindi sono particolarmente utili nel caso di donne che hanno difficoltà di udito e/o parola. Troppo poco in rapporto alla gravità del fenomeno. É necessaria una sempre più ampia presa di coscienza da parte di tutti per avviare progetti concreti e non solo “giornate” o campagne social di vario tipo.

 

 

 

 

 

 

icon-stat Violenza sulle donne disabili: quanto ne sappiamo?
Views All Time
609
icon-stat-today Violenza sulle donne disabili: quanto ne sappiamo?
Views Today
1