Papa Francesco ha fatto storia: sì alle unioni civili tra omosessuali

Papa Francesco unioni civili e dibattito sempre di moda nel Bel Paese. Qualcosa, però, è finalmente cambiato.
Mercoledì 21 ottobre 2020, Papa Francesco  ha fatto storia. Il pontefice si è dichiarato favorevole ad una tematica molto dibattuta in Italia, in ambito religioso e non solo: le unioni civili tra omosessuali.

Papa Francesco unioni civili: un dibattito finito sul grande schermo

L’occasione si è presentata alla mostra del cinema di Roma, alla quale è stato invitato in quanto protagonista del film-documentario opera del regista russo Evgeny Afineevsky dal titolo Francesco.

 

Papa Francesco ha fatto storia- The Web Coffee
Papa Francesco ha fatto storia- The Web Coffee

Documentario non autobiografico, nonostante le interviste allo stesso Bergoglio e a uomini di chiesa non siano mancate. Il progetto del regista voleva in primo luogo focalizzarsi sulla persona di Francesco e sul suo magistero nei contesti sociali ed umanitari odierni. Una persona dal carattere umile, buono e tollerante.

Il documentario ha toccato temi attuali molto caldi, quali il razzismo, la guerra in Ucraina, e non ultima la pandemia in corso (è stato infatti girato in parte nel pieno del Coronavirus).

Afineevsky verrà insignito oggi al Vaticano del prestigioso premio Kinéo Movie for Humanity Award, proprio per il riconoscimento alla sfera sociale ed umanitaria del suo docufilm. Non si tratta di un regista in erba, bensì di un candidato agli Oscar nel 2016 e agli Emmy Awards per documentari dal forte carattere sociale.

Nel documentario, il Papa si è lasciato andare a considerazioni rivoluzionarie, data la linea conservatrice adottata e seguita in maggioranza dal Vaticano.

Si a unioni civili tra omosessuali

papa-francesco-unioni-civili- The Web Coffee
papa-francesco-unioni-civili- The Web Coffee

Il Pontefice  ha dato modo piú volte di dimostrare di non far parte della vecchia guardia, optando per apertura e tolleranza. Questo lo ha portato ad accaparrarsi già vari consensi all’interno della Chiesa italiana, oltre all’approvazione proveniente anche dal pubblico laico.

Oggi, il pensiero bergogliano conta diversi esponenti all’interno della chiesa, tra i quali Gualtiero Bassetti, presidente della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) e arcivescovo di Perugia.

“Papa Francesco unioni civili”: inizia la rivoluzione dalla chiesa

“Gli omosessuali hanno diritto di essere una famiglia. Sono figli di Dio e hanno il diritto a una famiglia. Nessuno deve esserne buttato fuori o infelice per questo”.

E poi continua: “Ciò che dobbiamo creare, è una legge sulle unioni civili, in questo modo gli omosessuali godrebbero di una copertura legale.”

 

 

papa-francesco-unioni-civili- The Web Coffee
papa-francesco-unioni-civili- The Web Coffee

 

Chi pensa che questi siano i segni di una prima apertura si sbaglia. In realtà, dal momento della sua elezione nel 2013 e ben prima, Papa Francesco ha dimostrato più volte di essere tollerante verso la comunità LGBT.

Infatti, ancora quando era arcivescovo di Buenos Aires, si era detto favorevole alle unioni civili tra omosessuali, come alternativa al matrimonio tra eterosessuali, pur non lasciandosi andare ad affermazioni rivoluzionarie.

Il mese scorso, papa Francesco ha incontrato diversi genitori di figli LGBT facenti parte della Tenda di Gionata, associazione nata nel 2018, che si pone l’obiettivo di rendere la comunità cristiana inclusiva ed aperta a tutti, anche a chi non si riconosce come eterosessuale.

E Francesco non poteva mostrarsi piú favorevole, dichiarando: “il Signore li ama cosí come sono, perchè sono tutti figli di Dio”.

Si attendono, dunque, anche i primi riscontri nel panorama politico nostrano. L’Italia, da sempre, si è dimostrata abbastanza restia nell’abbattere questa frontiera sociale. Ne sono testimoni diversi partiti che sono emersi proprio con slogan in difesa della famiglia tradizionale. Il binomio Papa Francesco unioni civili sarà in grado, finalmente, di sciogliere i dogmi anche dei cattolici più conservatori.

L’unica cosa certa è che il Papa, grazie a questa intervista, è riuscito ad abbattere un muro durato secoli. La chiesa, finalmente, è pronta alla sua rivoluzione moderna e sociale.

 

 

Views All Time
Views All Time
179
Views Today
Views Today
1