28 Ottobre 2020

I lati positivi del lockdown: 6 cose su cui dovremmo riflettere

Il cambiamento fa parte della natura umana, ma siamo piuttosto restii ad affrontarli. Negli ultimi mesi, con il lockdown, abbiamo scoperto che le nostre vite possono cambiare da un momento all’altro, e che la vita come l’abbiamo conosciuta può subire forti scossoni.

Ci siamo trovati chiusi in casa nel giro di pochissimo tempo, e prenderla positivamente non era certo semplice, ma proviamo a vedere i lati positivi di questa situazione!

Più tempo per noi stessi

Finalmente abbiamo trovato il tempo per leggere quel libro che da mesi ci guardava dal comodino, o abbiamo potuto dedicarci al nostro hobby a tempo pieno, o scoprirne di nuovi che non avremmo mai considerato.

Trovare del tempo per noi stessi è sempre una cosa buona, perché ci permette di ricaricare le energie, di essere pronti per affrontare i cambiamenti che verranno.

Almeno così il lockdown sembrava più affrontabile no?

Abbiamo scoperto chi sono i veri amici

Lockdown
Lockdown Amici

Chi è rimasto anche solo con un messaggino, ha dimostrato di tenerci. Chi invece è sparito nel nulla, sparendo come come neve al sole, ci ha chiarito la sua posizione nei nostri confronti. Traiamo le dovute conclusioni.

Chi c’era per una chiamata, una chiacchierata, un semplice “Ehi ciao come va?” merita di rimanere nelle nostre vite a lungo. Riflettiamoci su.

Le priorità sono cambiate

Per alcuni questi mesi di lockdown, sono serviti a capire cosa va e cosa non va nella propria vita: relazioni che si trascinavano sono scoppiate, quelle che invece si sono dimostrate solide sono più forti di prima. Abbiamo scoperto nuovi lati di noi stessi che non conoscevamo, e questo ci ha portati a fare nuove scelte.

Quello che prima ci sembrava fondamentale, può adesso apparirci meno importante a vantaggio di nuove opportunità che possiamo cogliere.

La natura ha respirato durante il lockdown

Abbiamo visto che in questi mesi un cui ci siamo trovati ad essere reclusi, la natura si è ripresa i suoi spazi, gli animali giravano contenti per le strade deserte e il mondo sembrava un posto migliore.

Si questo dovremmo riflettere molto: stiamo davvero conducendo una vita sostenibile per il pianeta? Il progresso deve per forza andare di pari passo con la distruzione della natura? Non sarà il caso di cambiare qualcosa?

Ci siamo fatti scorpacciata di serie tv

Tempo libero significa anche questo: guardare senza sosta le serie tv preferite. Abbiamo finalmente avuto modo di metterci in pari senza bisogno di fare i nottambuli, ci siamo potuti dedicare al rewatch delle nostre serie tv preferite, ne abbiamo cominciate di nuove, consigliate dagli amici ma su cui avevamo dubbi e ci sono anche piaciute.

Divano e Netflix sono diventati un binomio ormai consolidato, che ci ha accompagnato durante un periodo non proprio facile.

Il tempo non basta mai

Lockdown
Lockdown Tempo

Nonostante tutte le cose che abbiamo elencato, abbiamo scoperto che anche se stiamo in casa tutto il giorno, il tempo non basta mai per nulla. Il lockdown ci ha dimostrato che viviamo sempre di fetta.

Le nostre attività erano ridotte al minimo, eppure eravamo sempre a corto di tempo. E anche questo dovrebbe farci riflettere, su come viviamo le nostre vite e sulle nostre priorità.

Ognuno ha il suo percorso ma siamo sicuri che la costante mancanza di tempo sia una cosa ottimale? Ci manca tempo per vivere la nostra vita, i nostri sogni, la nostra storia. Siamo proprio sicuri che stiamo agendo bene?

Siamo di fronte ad un cambiamento epocale, che dovrebbe condurci verso una visione della vita meno rigida e più aperta alle nuove possibilità che si presentano: è il momento di saltare, di correre rischi, di essere finalmente noi stessi, perché è proprio durante una fase di transizione che le cose possono solo andare meglio.

Quindi vivete i vostri sogni, siate liberi dai sensi di colpa e se dovete fare un salto nel vuoto fatelo, non può che andare bene.

 

Views All Time
Views All Time
88
Views Today
Views Today
1