28 Ottobre 2020
CR7-Virus-hacker-Indiano

CR7-Virus-hacker-Indiano

CR7 Virus: il nuovo malware che infetta i computer indiani

Il CR7 virus è tra noi. No, non si tratta di un lontano parente del Covid-19, ma di un pericoloso malware che sta mettendo a dura prova gli antivirus Indiani.

La bomba arriva da uno studio condotto da McAfee. Il popolare software di protezione digitale, ogni anno, si “diverte” a stilare la classifica dei personaggi famosi che generano il maggior numero di download pericolosi. Solitamente, in cima a questi risultati compaiono celebrità appartenenti al mondo delle luci rosse, ma l’India si dimostra una singolarità. È Cristiano Ronaldo, infatti, il miglior vettore per virus informatici nella penisola asiatica.

Sembra che il CR7 virus abbia già colpito e infettato migliaia di unità tecnologiche prive di una qualsivoglia protezione. Le possibilità di incappare in uno di questi famigerati malware è del 3,7% e gli effetti possono essere tra i più disparati.

CR7 virus, dove si contrae?

Lo spietato virus ha diversi veicoli per introdursi all’interno dei vostri pc. Il più frequente è quello di scaricare screen saver dedicati al campione portoghese. In questo modo, l’immagine diventa un perfetto passaggio per il malware, che è libero di annidarsi tra i vostri dati virtuali. Lo scopo, ovviamente, è quello di avere libero accesso ai vostri dati personali per clonare la vostra identità o entrare in possesso dei dati delle carte di credito. Spesso, infatti, queste operazioni criptate non vengono adeguatamente tutelate ed è poi facile riuscire a raggirare i sistemi di sicurezza dei principali siti bancari.

CR7-Virus-hacker-Indiano
CR7-Virus-hacker-Indiano

Anche altri calciatori sono presenti in questa lista di pericolosi vettori di malware. Il primo degli italiani è, a sorpresa, Alessandro Diamanti, ex trequartista del Bologna sbarcato in Cina con Marcello Lippi. Nella graduatoria è presente anche SuperMario Balotelli.

CR7 Virus: un nome di fantasia per un fenomeno di massa. Come evitarlo?

Le linee di massima indicate dagli esperti per evitare questo spiacevole inconveniente è quello di affidarsi sempre a siti certificati o dalla conclamata affidabilità. Diffidate, insomma, di link e url dalla dubbia provenienza. Non sono, però, solo i download a mettere in pericolo i vostri desktop. A volte, purtroppo, succede anche con i video.

In questo caso, il rischio di incappare in qualche malware è lo stesso che avete quando fate affidamento a qualche sito di streaming illegale. La differenza è che al posto della vostra serie TV preferita vi sono giocate da funambolo o prodezze balistiche degne del miglior Roberto Carlos. I video di Cristiano Ronaldo, dalla rovesciata contro la Juventus al colpo di testa imperioso sferrato alla Sampdoria, sono i più gettonati dagli appassionati di soccer di tutto il mondo, indiani compresi.

La popolarità di Cristiano Ronaldo è ulteriormente salita da quando la stella portoghese ha deciso di abbandonare i Galacticos del Real Madrid per sposare il progetto a strisce bianco-nere. In quell’estate, infatti, le ricerche del Fenomeno sono state talmente poderose da spingere gli hacker a investire su questo fenomeno, con un ritorno davvero importante.

CR7 Virus: qual è la ragione che spinge i pirati digitali a compiere azioni illegali?

Spesso, dietro la volontà di entrare all’interno del sistema operativo di un personal computer vi è la forte volontà di rubare informazioni personali di grande rilevanza, come l’identità o i dati della carta di credito. Non sono, però, solo queste le ragioni che muovono l’intero sistema degli hacker.

CR7-Virus-hacker-Indiano
CR7-Virus-hacker-Indiano

Alcuni esperti particolarmente dotati, qualche anno fa, hanno dato vita al collettivo Anonymus, che ancora oggi ha l’obiettivo di tutelare le persone comuni dai soprusi digitali di grandi compagnie o di Stati. Celebre, in tal senso, è stato l’attacco ad Al Qaeda: a febbraio 2015, nel giro di qualche minuto, vennero oscurati tutti i siti di reclutamento relativi allo Stato Islamico.

In ogni caso, sia che tu stia dalla parte degli internauti, sia dalla parte dei governi, una cosa è certa: se ti dovessi trovare in India o dovessi navigare su una qualsiasi pagina indiana, stai molto attento a Cristiano Ronaldo. Il CR7 Virus vive.

Views All Time
Views All Time
70
Views Today
Views Today
1