28 Ottobre 2020
Emilia Clarke - The Web Coffee

Cos’ha fatto Emilia Clarke una volta smessi i panni di Daenerys Targaryen?

Emilia Clarke è un’attrice amata e di successo, salita alla ribalta grazie al ruolo di Daenerys Targaryen, uno dei personaggi principali de Il Trono di Spade, la serie Tv colossal di HBO tratta dalla saga letteraria di George R. R. Martin.

Erede della Casa Targaryen, nata dalla Tempesta, Madre di Draghi, Daenerys e la sua lunghissima (e apparentemente infinita) presentazione ci hanno accompagnati in tutte e otto le stagioni, fino a quando la contesa per il famigerato Trono di Spade non si è conclusa in modo piuttosto inaspettato per i fan.

L’attrice londinese ha calcato il set di Game of Thrones per quasi dieci anni, durante i quali ha anche preso parte al film Io prima di Te (2016) e girato il suo celebre spot per Dolce e Gabbana, dove ha sfoggiato le sue doti canore cantando “Quando, quando, quando“, famoso brano di Tony Renis degli anni ’60.

Emilia Clarke - The Web Coffee

Durante le riprese di GoT, come ha dichiarato in alcune interviste, Emilia ha avuto qualche conflitto con i produttori, che le avrebbero fatto girare scene di nudo non concordate in precedenza, dicendole che se si fosse rifiutata avrebbe deluso i fan, e che se la serie fosse stata un insuccesso sarebbe stata solamente colpa sua. Un’esperienza quindi, non esattamente semplice, nonostante la notorietà che le ha fatto guadagnare.

Cosa fanno adesso gli attori de Il Trono di Spade, o Game of Thrones? Di recente Sophie Turner, che l’anno scorso aveva destato un certo scalpore per aver sposato il cantante Joe Jonas in quel di Las Vegas, è diventata madre, e ha recitato in X-Men: Dark Phoenix.

Anche Kit Harington e Rose Leslie, gli interpreti di Jon Snow e della bruta Ygritte, dopo essere convolati a nozze hanno dato l’annuncio della dolce attesa. Peter Dinklage e Maisie Williams, Tyrion Lannister e la piccola guerriera Arya Stark, sono stati impegnati anche loro in alcune produzioni cinematografiche.

Ma Emilia Clarke? Cos’ha fatto la nostra Daenerys una volta conclusa la serie?

Cos’ha fatto Emilia Clarke dopo aver smesso i panni della Madre di Draghi?

Last Christmas

Uno dei primi progetti post Trono di Spade che ha visto coinvolta Emilia Clarke è stato il film Last Christmas. commedia romantica dallo spirito natalizio, diretto da Paul Feig, uscito il 19 dicembre 2019.

La Clarke interpreta Kate, il cui vero nome è Katarina, una ragazza di 25 anni dalla vita molto caotica, che lavora come elfo in un negozio di articoli natalizi. Il suo sogno, però, è quello di diventare una cantante, avendo da sempre una forte passione per il canto.Emilia Clarke - The Web Coffee

Inoltre, la giovane ha un punto in comune con la sua interprete: ha avuto gravi problemi di salute che hanno portato alla necessità di un trapianto di cuore.

Emilia Clarke, infatti, durante le riprese de Il Trono di Spade ha subito due delicati interventi chirurgici al cervello, a causa di due aneurismi. Questo ruolo è stato particolarmente apprezzato dall’attrice britannica, ed è stato uno dei suoi principali progetti dopo la parte di Daenerys.

Above Suspicion

Altra pellicola che ha visto il coinvolgimento di Emilia Clarke è Above Suspicion, thriller del 2019 diretto da Phillip Noyce e basato sull’omonimo libro di Joe Sharkey (redattore del New York Times) del 1992.

L’attrice interpreta Susan Smith, una donna di origine sudamericane che viene coinvolta dalla polizia, diventando informatrice di un ragazzo immagine dell’FBI, inviato nel Kentucky, e successivamente assassinata. Lo scandalo, realmente avvenuto, ha scosso particolarmente le forze dell’ordine statunitensi, dato che ha portato alla prima condanna assoluta di un agente dell’FBI per omicidio.

La raccolta fondi a sostegno della lotta contro il coronavirus

A marzo, quando la pandemia da coronavirus ha raggiunto i suoi apici, Emlia Clarke ha mostrato il suo lato  altruistico organizzando una raccolta fondi sul suo profilo Instagram, i cui proventi sono stati devoluti all’associazione SameYou allo scopo di creare nuovi posti letto per i pazienti affetti dal virus.

All’iniziativa è stata affiancata un concorso, che prevedeva la vincita di una cena virtuale con la Clarke a 12 persone scelte tra i donatori.

 

Views All Time
Views All Time
165
Views Today
Views Today
1