• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Beauty
Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

Quando si parla di olio, si pensa subito a qualcosa di grasso ed unto, che mai dovremmo e vorremmo applicare sulla pelle.

Il binomio olio viso pare dunque quasi impossibile. Molti sono però i benefici dell’olio viso, un prodotto spesso criticato, ma che comunque sta godendo di una grande popolarità, osannato dalle case bio e azzardato anche da brand cosmetici rinomati. Vediamo allora il motivo del suo successo e perchè valga la pena integrarlo nella nostra beauty routine.

olio-viso-2-2 Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

 

1. Olio viso: perchè integrarlo nella beauty routine

Forsi molti non sanno che lo strato piú superficiale dell’epidermide, ossia lo strato corneo, al quale ci si riferisce come cute, è per natura composto da lipidi (nello specifico, cellule chiamate corneociti) suddivisi a loro volta in cellule diverse.

La funzione dello strato corneo è molto importante: da una parte, agisce infatti come barriera impermeabile contro sostanze esterne potenzialmente dannose (i raggi solari, le sostanze chimiche etc.), dall’altra, come barriera interna in grado di trattenere l’acqua e di impedire a questa di evaporare.

Perchè dovremmo integrare l’olio viso nella nostra beauty routine?  Perchè l’olio viso puro, non raffinato (ossia derivato dalla spremitura a freddo dei semi del frutto) e, preferibilmente, organico proveniente da fonte certificata, contiene naturalmente grassi, quali i famosi acidi grassi Omega 3 (contenuti anche nell’olio di fegato di merluzzo e nella frutta secca). Lo strato corneo, essendo dunque formato da lipidi, rappresenta un habitat naturale per l’olio viso.

2. Olio viso: come e con cosa integrarlo?

Parliamo ora di idratazione. Non importa quale pelle abbiate; se mista, secca, o grassa: idratarla è d’obbligo. Detto questo, poichè l’olio viso contiene proprietà nutritive molto concentrate, ne bastano davvero poche piccole gocce. Per una beauty routine che si rispetti, è importante massaggiarlo bene e, solo una volta assorbito, applicare la crema o il make up. A proposito: l’olio viso rappresenta un eccellente primer.

Olio viso e crema: combo vincente

A differenza di molte creme idratanti, arricchite da solventi e diluite con acqua, l’olio viso puro è in grado di penetrare in profondità, andando a nutrire la pelle nei suoi strati piú interni.

Va poi detto però, che l’olio viso in sè non andrà a sostituire quelle sostanze che, soprattutto per le pelli mature, possono essere di grande aiuto, quali l’acido ialuronico e il retinolo.

Il consiglio per questo tipo di pelli, è di integrare olio viso e crema idratante. Partite massaggiando sul viso l’olio che piú si adatta alle vostre esigenze, e una volta assorbito, applicateci sopra la vostra crema idratante.

Olio viso e siero: boost di vitamine

olio-viso-1 Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

 

Nel caso usiate anche un siero, partite con questo, per preparare la pelle in modo graduale. Il siero infatti presenta una formulazione molto leggera, ma non per questo poco concentrata. Continuate poi con l’olio viso, il quale darà alla pelle preziose vitamine e antiossidanti.

Olio viso da solo: pelle radiosa e fresca

Per chi abbia una pelle giovane e/o particolarmente non problematica, la cosiddetta “pelle normale” della quale non si sente piú troppo spesso parlare, una beauty routine fatta solo di olio viso andrà comunque bene, visto che ciò che la pelle ne trarrà, ossia vitamine e nutrienti, sarà presente in quantità molto maggiore rispetto ad una crema (a meno che quest’ultima non sia completamente naturale).

 3. Olio viso: dove comprarlo

olio-viso-su Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

Il consiglio piú semplice ed efficace è quello di acquistare l’olio viso direttamente al supermercato o in qualche erboristeria. In molti supermercati è possibile trovare olio di lino, di nocciola, di mandorla, di sesamo, oltre al sempre presente olio di oliva.

Per quanto riguarda l’olio d’Argan , ormai olio viso noto nella beauty routine di molti, è possibile trovarlo in forma pura in negozi  di alimentari medio orientali per un prezzo molto piú conveniente rispetto a quello proposto dalle erboristerie.

Non fatevi spaventare dall’acquistare un olio destinato a cottura o condimenti, bensi rallegratevi dell’ottimo affare economico che state facendo per avere la garanzia di un prodotto extra vergine, non trattato.

È importante sapere che l’olio viso puro è di  solito contenuto in ampolle o vasi scuri (come gli oli da cucina) in modo tale da essere al riparo da fonti di calore e di luce che possono andare altrimenti ad intaccare le proprietà del prodotto.

4. Olio viso: quali ingredienti cercare

Altro fattore, assolutamente necessario nel caso vogliate acquistare il vostro olio viso da qualche casa cosmetica (di make up e non) è fare attenzione all’INCI, l’International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, meglio nota come la lista degli ingredienti.

Il primo presente in lista è di solito quello presente in maggiore quantità. Piú la lista è breve, tanto meno trattato sarà il prodotto.

Precisiamo che, per avere un prodotto contenente principi nutritivi vivi, è bene che questo non sia diluito con acqua e solventi.

Utilissimi e molto consigliati sono i vari dizionari cosmetici presenti online, come il Biodizionario,  e alcune App in grado di scannerizzare la lista Inci e di identificare dunque possibili sostanze chimiche, allergeni e interferenti  dell’apparato endocrino.

Da evitare assolutamente i tensioattivi (soprattutto per la pelle grassa), i derivati del petrolio, i coloranti, i prodotti artificiali e i conservanti.

5. Olio viso : ad ogni pelle il suo

Come abbiamo già accennato, l’olio viso è un prodotto versatile, dal quale ogni pelle può trarre beneficio. Questo è soprattutto perchè la maggior parte degli oli contengono elementi che giovano davvero a tutti. Stiamo parlando di antiossidanti e vitamine, oltre poi, alle varie proprietà di ogni singolo olio viso.

olio-viso-face Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

Olio viso e pelle secca

Questo tipo di pelle, prona alla desquamazione e alla disidratazione, è sicuramente quello che beneficerà maggiormente dell’olio viso.

Tra i migliori alleati contro la secchezza abbiamo l’olio di avocado, l’olio di rosa mosqueta e un’olio che ultimamente fa parlare di sè per il suo costituente fondamentale: l’olio di canapa.

Gli oli in questione, oltre ad avere un’elevata proprietà idratante e nutriente, sono ricchi di vitamina A, meglio conosciuta come retinolo, particolarmente efficace nella protezione dei danni indotti alla pelle dal sole, dagli agenti atmosferici e dall’invecchiamento cutaneo.

Di conseguenza, questi oli viso sono anche adatti alle pelli mature. Tra gli altri, numerosi benefici della vitamina A, figura anche quello di essere un valido aiuto contro l’acne!

olio-viso Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

Olio viso e pelle oleosa: un mito da sfatare

La pelle oleosa, molto spesso acneica, è caratterizzata da uno squilibrio nella produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee o da un processo di infiammazione in atto, spesso a livello follicolare. Altre volte gli quilibri sono causati da problemi ormonali piú seri e dall’alimentazione.

Oltre ad aver premesso che anche questo tipo di pelle necessita idratazione, è bene tenere presente che molte volte si può incorrere in risultati del tutto contrari a quelli desiderati quando si utilizzano prodotti troppo astringenti o mattificanti (se la pelle tira vuol dire che in genere il prodotto è troppo aggressivo).

Un mito da sfatare allora è l’utilizzo dell’olio, preferito rispetto all’utilizzo dell’acqua. Lavare la pelle grassa troppo spesso andrà a renderla ancora piú oleosa e fare troppi peeling incorrerà ad infiammarla ulteriormente.

Meglio dunque applicare qualche goccia di un olio adatto, come l’olio di nocciola, o il famoso tea tree per ristabilire il bilanciamento cutaneo. Questi oli, oltre ad avere proprietà antibatteriche, hanno inoltre proprietà astringenti.

Olio viso e pelle sensibile

Che si parli di pelle con couperose e rossori, o pelle di bambino, l’olio viso può giovare anche alla pelle sensibile.

È importante sottolineare che sarebbe bene evitare il contatto diretto con gli oli essenziali, quali quello di menta, visto che molto spesso le sonstanze in essi contenuti sono fonte di irritazione.

Detto questo, da provare assolutamente ci sono l’olio di camelia, di marula (pianta africana che rende la pelle morbida ed elastica, oltre ai suoi vari usi), di enotera, di cocco, di camelia, oltre al celebre olio di mandorla.

In ogni caso, qualsiasi olio applicherete, purchè organico certificato, andrà ad idratare la vostra pelle, specialmente nel suo film idrolipidico.

6. Olio viso: il tuo nuovo struccante preferito

Oltre alla detersione e al make up, altro aspetto fondamentale di ogni beauty routine che si rispetti è il  momento della rimozione del make up. A tal proposito l’olio viso può rivelarsi un alleato vincente. Soprattutto l’olio di cocco è un ottimo struccante, efficace anche contro il trucco waterproof.  Attenzione però ad usarlo in moderazione, visto che la sua permanenza sulla pelle porta all’occlusione di pori.

 

olio-viso-cocco Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta

Ecco dunque spiegati i 5 consigli che fanno dell’olio viso un ottimo alleato di beauty routine, adatto a qualsiasi tipo di pelle, ricco di sostanze nutritive, in molti casi piú economico di molte creme e sieri, e perfino piú igenico, dato il pratico contagocce che molte volte lo contraddistingue.

Cosa aspettate? Mai piú senza!

 

icon-stat Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta
Views All Time
332
icon-stat-today Olio viso: 6 consigli per una beauty routine perfetta
Views Today
1