La mia pasta fresca: tagliatelle con pesto di zucchine e mandorle

Anna

Ciao a tutti cari lettori, oggi mi piacerebbe proporvi una ricetta che rimanda ad un’arte più che antica: la pasta fresca, in particolar modo, le tagliatelle.

Dalla sfoglia per le lasagne, ai ravioli, ai tortellini e tagliatelle. Insomma, alla pasta non si riesce a rinunciare, specialmente se fatta in casa.

Io ho dei bellissimi ricordi fin da bambina dove, insieme a mia nonna su un piano rigorosamente di legno, lei faceva le orecchiette e io goffamente, ci provavo. Sono cresciuta con queste tradizioni: le mani nella farina mentre sul fuoco sobbolliva la salsa di pomodoro appena fatta.

Ora, essendo un pò più pratica, sono io che la preparo seguendo i doverosi consigli di famiglia!

Per questo motivo oggi cuciniamo insieme delle tagliatelle fatte in casa con pesto di zucchine e mandole tostate!

La mia ricetta

Preparazione: 15 minuti per la pasta e 15-20 minuti per il pesto di zucchine

Cottura: 3-5 minuti

Difficoltà: Bassa

Costo: Basso

Dosi: 4 persone

 

Ingredienti per le tagliatelle all’uovo

  • 400 g di Farina “00”
  • 4 uova intere

Ingredienti per il pesto di zucchine e mandorle tostate

  • 2 zucchine di medie dimensioni
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 30 g di mandorle già sbucciate
  • sale
  • pepe
  • basilico q.b.

Preparazione

Per la preparazione delle tagliatelle, versate su un piano di legno (se non lo avete, potete usare una ciotola abbastanza ampia che vi permetta poi di lavorare l’impasto) la farina creando al centro un incavo dove andremo ad aggiungere le 4 uova intere. Mescoliamo con una forchetta ad incorporare la farina e poi proseguiamo impastando il tutto a mano.

L’impasto va lavorato energicamente per almeno 10 minuti, tirandolo in tutte le direzioni, finché non risulterà bello liscio. Avvolgiamolo in una pellicola alimentare e lasciamolo riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti.

 

Nel frattempo possiamo dedicarci al pesto di zucchine e mandorle tostate.

In una padella antiaderente mettiamo aglio e olio extravergine di oliva a scaldare, mentre laviamo e tagliamo a dadini le nostre zucchine.

Far cuocere a fuoco medio coperte per circa 15 minuti aggiungendo al bisogno dell’acqua per proseguire la cottura.

In un altro pentolino facciamo tostare le nostre mandorle che dovranno risultare belle dorate e profumate. Una volta pronte (non ci vorranno più di 10 minuti) frulliamole nel minipimer finché non diventi una vera e propria granella: sarà la parte croccante che andrà ad arricchire il nostro pesto!

Le vostre zucchine nel mentre avranno terminato la cottura, ora potete aggiungervi sale, pepe e un po’ di basilico tritato. Per renderle un pesto, io utilizzo un frullatore a immersione aggiungendo a filo dell’olio extravergine di oliva al bisogno. Una volta ottenuta la consistenza desiderata sarà pronto e potete unirvi le mandorle preparate poco prima. Il vostro condimento è pronto, aspetta solo le tagliatelle!

 

Il panetto di impasto preparato precedentemente ora è pronto per essere tirato a macchina. Prendetene un pezzettino, infarinatelo e tiratelo un pochino al mattarello.

Successivamente passiamolo nella macchinetta al massimo spessore, otterremo una prima sfoglia che andrà ripiegata dai due lembi verso il centro per tirarla nuovamente più sottile nella macchinetta. Continuare i passaggi finché non si raggiunge il penultimo livello e la sfoglia non risulti bella setosa, quasi trasparente.

pasta fresca tagliatelle
pasta fresca tagliatelle
Foto di Annamaria Benvenuti

 

Siamo pronti per creare il formato che preferiamo, nel nostro caso le tagliatelle, agganciando alla macchinetta i rulli per i formati. Ponete i vostri nidi di tagliatelle su un canovaccio ben infarinato, in modo che la pasta non si attacchi.

 

pasta fresca tagliatelle
pasta fresca tagliatelle
Foto di Annamaria Benvenuti

Portiamo a bollore in una pentola dell’acqua, saliamo e possiamo cuocere le nostre tagliatelle, che verranno pronte in pochi minuti.

Scoliamo e condiamo con il pesto preparato poco prima. Per renderle ancora più golose, una volta impiattato, io aggiungo un’altra manciata di mandorle e un filo di olio extravergine di oliva. Ora è tutto pronto e potete finalmente gustarvi (con tanta soddisfazione) la vostra pasta fresca! Buon appetito!

 

Curiosità

Se siete pratici, non usate la macchinetta per tirare la pasta ma… provate col mattarello! Ci vuole tanta pazienza e olio di gomito, ne varrà la pena!

Se, inoltre, la pasta che avete preparato vi avanza, potete anche congelarla per conservarla e gustarla per una prossima volta. Terminata la creazione dei nidi, infarinateli bene e ponete il tutto con il vassoio in congelatore per circa un’ora. Così facendo la pasta non si attaccherà quando la congelerete del tutto. Trascorso il tempo potete porre la pasta in un sacchetto gelo con un pizzico di farina e riponetelo nuovamente in congelatore. Quando dovrete utilizzarla buttate la pasta direttamente da congelata in acqua bollente e procedete come da ricetta.

Siete pronti a gustare le vostre tagliatelle?

Views All Time
Views All Time
88
Views Today
Views Today
6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Cinema drive-in, il coronavirus ci fa tornare negli anni '50

Facebook Twitter LinkedIn Il coronavirus e i cinema drive-in Tra le attività e industrie che hanno dovuto subire una battuta d’arresto a causa della pandemia mondiale da coronavirus, ci sono anche quelle legate al mondo dello spettacolo. Basti vedere il colosso mondiale Netflix, che ha dovuto sospendere le sue produzioni […]
Cinema drive-in

Subscribe US Now