5 consigli per scrivere un curriculum efficace

Mindy

Tutti ci troviamo prima o poi a dover scrivere un curriculum sperando che questo venga letto e che magari possa essere il biglietto d’ingresso per un futuro migliore: ma come possiamo fare in modo che il nostro curriculum spicchi nel mucchio?

Per scrivere un buon curriculum bisogna pensare a cosa abbiamo noi in più degli altri e come possiamo presentare i nostri punti forti in modo professionale, anche perché per uno stesso posto di lavoro ci saranno almeno altre 50/100 persone che si candideranno e noi dobbiamo saper farci notare; ecco quindi 5 consigli per scrivere un curriculum memorabile.

  1. LUNGHEZZA: spesso si pensa che più siamo capaci e più il nostro curriculum deve essere lungo. Niente di più sbagliato. Avete mai letto un vostro curriculum? Pensate che un recrutatore ne dovrà leggere altri 50/100 come il vostro e più saranno lunghi più si annoierà a leggerli tutti. Il modo migliore per presentare le proprie esperienze e qualità è di farlo in modo schematico, semplice da leggere e facile da capire – niente ghirigori.
  2. GRAFICA: come dicevamo prima il curriculum deve rimanere impresso e non c’è niente di meglio del colore per attirare l’attenzione. Un curriculum tutto in nero o blu rende difficile la lettura. Cercate di scegliere magari un layout piacevole e con un po’ di colore, come una decorazione a inizio pagina o una linea colorata di divisione tra una sezione e l’altra. Altro consiglio: niente colori troppo sgargianti. Scegliete magari un celeste, un verde scuro o giallo.
  3. PROFESSIONALITÀ: ci sono vari trucchi per presentare un curriculum in modo professionale, ma quello che funziona di più, è presentare il curriculum rilegato in una di quelle cartelline in plastica raccogli documenti. Sembra stupido, ma pensateci: un recrutatore ha sulla sua scrivania una pila di fogli, tutti uguali, tutti curriculum stampati e solo pinzati e poi…spunta un curriculum rilegato e presentato come un’analisi di marketing: è qualcosa di diverso e avete subito attirato la sua attenzione.
  4. LETTERA DI PRESENTAZIONE: una presentazione appunto, un testo di mezza pagina in cui raccontate perché siete le persone giuste per questo posto. In Italia è una pratica ancora poco usata ma è un ottimo modo per presentarsi magari anche in maniera simpatica, frizzante e vivace. È perfetta anche per raccontare passioni e hobby che richiedono competenza, come una passione per la grafica o la scrittura. Un’altra occasione per restare impressi nella mente del recrutatore.
  5. AUTOPROMOZIONE: secondo molti studi, quando dobbiamo metterci in mostra raccontando le nostre competenze, la maggior parti si sente a disagio. In un curriculum dobbiamo cercare di farci notare e quindi “rimanere umili” non è proprio la strategia migliore per spiccare nel gruppo.

Spesso la forma è più importante della sostanza e come abbiamo imparato con questi consigli, anche le migliori competenze possono sfuggire se immerse in un mare di parole. La prossima volta che scrivere un curriculum pensate anche alla forma – molte persone scambiano la professionalità con la noia: non commettete lo stesso errore!

Views All Time
Views All Time
51
Views Today
Views Today
1
Next Post

Telegram e revenge porn: il lato oscuro dell'applicazione

Facebook Twitter LinkedIn Telegram è un’applicazione di messaggistica russa relativamente simile a Whatsapp, sebbene si differenzi da essa per molti motivi, e spesso è anche ritenuta superiore sotto molti punti di vista (se non tutti). Come Whatsapp, che ormai chiunque ha installato sul proprio cellulare, Telegram dà la possibilità di […]
telegram-e-revenge-porn

Subscribe US Now