Creme mani: 3 tipologie diverse e differenze principali

Sara

Buongiorno ragazze! I giorni di quarantena continuano incessantemente e questo potrebbe essere un buon pretesto per prendersi cura delle noi stesse, soprattutto delle nostre mani, ma quali creme mani sono più adatte a noi?
Nello scorso appuntamento insieme, abbiamo visto e parlato di mani screpolate, uno dei problemi più comuni durante il periodo autunno/inverno ma oggi scopriamo insieme, quale crema è più adatta a noi!

Capita a volte di acquistare la prima crema per mani che troviamo nei cassetti, magari anche non nostri ma di qualche altro famigliare, pensando che ogni ingrediente faccia lo stesso lavoro. Non è affatto così!

Molto spesso purtroppo diamo per scontato l’importanza che hanno, dimenticandoci di curarle nel modo giusto.
In inverno quando il freddo si fa sentire, vedremo la pelle cambiare creando così le classiche mani screpolate.
Che siano rosse, secche, disidratate, rovinate o normali, vanno sempre curate con le giuste attenzioni, soprattutto durante la sera.
Prima di dormire, è fondamentale mettere una crema oltre che su tutto il corpo anche sulle nostre mani, lasciando che faccia effetto fino alla mattina seguente.

Presa quest’abitudine corretta, vedrete il cambiamento nel giro di una settimana così da non abbandonare più l’idea di tralasciare questo step fondamentale per la cure delle nostre mani.
A volte però, risulta difficile capire la differenza tra creme idratanti, emollienti e anti-age. Questi dubbi e incertezze portano spesso ad acquistare delle creme mani in base al packaging o al costo, facendo passare in secondo piano lo scopo ma soprattutto l’efficacia del prodotto.

Di seguito infatti, voglio parlarvi di tutte e tre le creme così da farvi capire quale tipo è più adatto al vostro tipo di pelle, spingendovi a un acquisto più corretto e consapevole. Questo vi aiuterà anche a non spendere tanti soldi in prodotti che poi si rivelano inutili e che quindi non saprete come utilizzare in seguito.

Creme mani

Creme mani idratanti

Le classiche creme mani idratanti sono le più utilizzare in fatto di screpolature e rossori ed anche le più comuni in commercio. Il classico utilizzo avviene quando, le vostre mani risultano poco idratate con molta mancanza di acqua negli strati superficiale dell’epidermide.
Le più consigliate sono quelle con formulazioni che hanno per la maggioranza acido ialuronico e proteine della seta.

Molto spesso in commercio troviamo anche creme idratanti con in aggiunta alcuni estratti e sostanze funzionali come ad esempio la calendula, dalle proprietà lenitive e cicatrizzanti, perfetta per me mani screpolate più disastrate e rosse che quasi sfiorano a dei tagli.

Emollienti

Le creme emollienti sono invece utilizzare per evitare l’evaporazione dell’acqua sull’epidermide e per ammorbidire la pelle. A caratterizzare questo tipo di creme sono alcuni oli specifici come ad esempio l’olio di cocco, di jojoba, di mandorle dolci e burro di karité.

mani screpolate

Creme mani anti-age

Il problema delle mani screpolate caratterizza soprattutto le persone d’età più adulta e per questo la crema più adatta è sicuramente quella anti-age.
Un prodotto specifico come questo oltre ad aiutare e riparare il problema delle screpolature, può servire a combattere e posticipare i segni d’invecchiamento.
Proprio per questo motivo, le creme più indicate devono avere almeno uno di questi ingredienti:

  • – Sostanze e vitamine antiossidanti come ad esempio la Vitamina A.
  • Olio di Argan perfetto grazie al suo potere elasticizzante, antiossidante, idratante e emolliente.
  • Burro di Karité adatto a rigenerare, nutrire e idratare la pelle.

Una volta capito quale di queste tipologie di creme mani fa più per voi, non vi resta che ordinarne una, controllando sempre l’INCI.
Ora però, voglio sapere quale tipologia di crema state utilizzando sulle vostre mani ma soprattutto se è quella più adatta a voi dopo aver letto quest’articolo!

Views All Time
Views All Time
65
Views Today
Views Today
4
Next Post

Il primo album dei Beatles usciva il 22 marzo del 1963. Please Please me

Correva il 22 marzo del 1963, quando uscì il primo album de The Beatles, con il nome di Please Please Me e prodotto da George Martin.

Subscribe US Now