Una vacanza alle Tremiti: come, dove e quando

Una vacanza alle Tremiti: come, dove e quando

Il Mediterraneo ci offre località da sogno, basta spostarsi di poco da casa per trovare spiagge degne dei Caraibi e una natura ancora parzialmente incontaminata. Chi ama questo tipo di programma dovrebbe andare alle Tremiti, tra le più belle isole del Mediterraneo, a breve distanza dal Gargano.

Come andare alle Tremiti

Nonostante si tratti di isole di piccole dimensioni le Tremiti ospita alcuni centri abitati per tutto l’arco dell’anno. Vige il divieto di arrivare sull’isola con autoveicoli, quindi il turista non può fare altro che spostarsi a piedi o in bicicletta; gli abitanti possono utilizzare l’automobile, quindi in caso di bisogno si può cercare un passaggio, oppure noleggiare una barca, il mezzo più rapido per spostarsi sulle singole isole e tra di esse. I prezzi traghetti da Vieste alle isole Tremiti non sono elevati, del tutto simili a quelli dei traghetti che partono da Termoli. La traversata dura circa un’ora, cosa che permette di visitare le isole in giornata. È però particolarmente interessante soggiornare su una delle due isole abitate, San Nicola e San Domino, dove sono disponibili varie opportunità per il turista di passaggio.

Quando andare alle Tremiti

Il clima sulle isole è particolare favorevole per la gran parte dell’anno. Da ottobre a dicembre si verificano praticamente tutte le piogge dell’anno, anche se in estate si possono presentare sporadici temporali. La scelta del periodo in cui fermarsi alle Tremiti dipende anche dalla disponibilità di traghetti, visto che questa tratta è servita soprattutto nel periodo estivo, da giugno fino a settembre. Ovviamente luglio è il mese più caldo, ma i forti venti rendono il soggiorno sulle isole piacevole anche in questo periodo. In ogni caso, il consiglio è quello di arrivare alle Tremiti in estate, per potersi godere tutti i paesaggi da sogno e le più belle spiagge della zona, senza temere il freddo o le piogge.

Organizzare una vacanza alle Tremiti

Visto che si tratta di isole di dimensioni contenute, chi desidera fermarsi alle Tremiti deve prenotare per tempo, per poter avere tutte le opportunità migliori a disposizione. Sono isole molto frequentate, soprattutto dai turisti di passaggio; nonostante questo le sistemazioni sono forzatamente limitate, quindi è bene organizzare la vacanza con un buon anticipo, per non avere brutte sorprese. Questo riguarda il soggiorno, ma anche il traghetto. Oggi è possibile orientare il passaggio sul traghetto direttamente online, e lo si può fare anche con mesi di anticipo, attraverso pratici portali dedicati esclusivamente a questo tipo di operazione.

Cosa fare alle Tremiti

Le isole sono particolarmente apprezzate per le spiagge e il mare, sono quindi consigliate soprattutto a chi apprezza gli sport acquatici, o anche semplicemente il dolce far niente al sole in estate. L’isola di Capraia è confinante con una Riserva naturale marina, dove è possibile ammirare la fauna del Mediterraneo, anche approfittando di tour guidati con esperti del settore. L’isola di San Nicola ospita una chiesa e un Monastero, molto particolare nella sua architettura. Queste zone sono però rinomate per la natura selvaggia che le caratterizza, perfette per chi ama la vita all’aria aperta.

Pubblicato da Alex Rossi

Nato con i piedi storti, questo ragazzo ha iniziato ad approcciarsi al giornalismo per colmare la distanza tra sé stesso ed il campo da calcio. Crescendo, ha capito che il mondo è una tavolozza, e ci sono colori molto più belli da descrivere o raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.