Donne chiacchierone

Le donne chiacchierone vivono di più: sarà vero? La parola alla scienza

Quante volte avete sentito uomini affermare che le donne sono chiacchierone e parlano troppo? Tante, si suppone. Una delle caratteristiche che viene spesso accostata alle donne è la parlantina, parlare sempre e ovunque, di qualsiasi cosa. Eppure, non solo è statisticamente confermato che le donne vivono più degli uomini, ma è proprio la loro “lingua lunga” a permetterlo. Com’è possibile? E quali benefici apporta?

Donne, queste chiacchierone!

Donne che parlano, parlano, parlano e non finiscono mai. Vi suona familiare? Molto probabilmente vi sarà capitato almeno una volta, ed è per questo che sono definite le chiacchierone per antonomasia.

Al supermercato, a casa, con le amiche. Ogni scusa e ogni momento è buono per attaccare bottone, parlare dei propri interessi e fare un po’ di sano gossip. Una piccola curiosità: sembrerebbe che i messaggi vocali delle donne siano, in media, più lunghi rispetto a quelli degli uomini.

Più parli, più vivi

Ma, secondo uno studio della Yeshiva University di New York, c’è di più. Sembrerebbe, infatti, che non soltanto i nostri geni, ma anche il nostro atteggiamento possa influire sull’aspettativa di vita. Le donne che parlano molto sono più entusiaste, felici, ottimiste e positive, e in generale l’estroversione porta a una riduzione dello stress. Inoltre, non tenendosi emozioni e sentimenti dentro, ma condividendoli, vivono più serene.

Un altro studio, condotto dal professor Luis Rojas Marcos della New York University, ha appurato pronunciare almeno 15.000 parole al giorno aiuterebbe a vivere di più e ad avere una buona salute mentale. L’invito del professor Rojas, dunque, è quello di parlare il più possibile: non importa se a piante, animali o altre persone, l’importante è parlare!

Palrare, ma di cosa?

A quanto pare, anche l’argomento di conversazione incide. L’effetto benefico e la maggiore durata della vita si hanno, principalmente, quando si parla di ciò che interessa. Discussioni, scambi di opinione e argomentazioni sono quindi assolutamente a favore. Parlar male, criticare e spettegolare in maniera eccessiva e negativa non sono, di conseguenza, contemplati.

E voi, siete dei chiacchieroni o siete più taciturni? Cosa ne pensate degli studi newyorchesi?