Le parole più cercate del 2019 su Google

parole più cercate del 2019: come ogni anno viene stilata la classifica di ciò che gli utenti cercano maggiormente sul web. Vediamo dunque quali sono le più googleate

1) parole più cercate: Nadia Toffa

Al primo posto spicca l’ex conduttrice delle Iene, la coraggiosa guerriera che dopo una lunga lotta contro il cancro ci ha lasciati, spegnendosi il 13 agosto del 2019. Oltre 130 di click, ricerche e tweet che hanno tenuto in vita il suo ricordo testimoniando l’affetto verso di lei.

2) parole più cercate: Notre Dame

Il 15 aprile 2019 le teste di milioni di francesi e di turisti erano puntate sulle guglie in fiamme della cattedrale parigina. Il tetto, la fleche e numerose reliquie ed opere d’arte sono stati completamente distrutti dal fuoco che ha divampato per un’ intera giornata rovinando quello che è stato un simbolo della Cristianità Francese.

3) parole più cercate: Sanremo

Ogni anno nel mese di Febbraio si svolge il festival della canzone italiana nella città dei fiori. Tanti i rumors, le curiosità e i gossip che avvolgono i partecipanti in gara, nonché i conduttori e gli ospiti. Lo scorso anno a vincere è stato il brano di Mahmood, “Soldi”.

4/6) parole più cercate: Elezioni europee e Governo

Ad interessare il pubblico è stata anche la politica: al quarto posto il termine più cercato ha riguardato le lezioni europee svoltesi lo scorso maggio, mentre al sesto il Governo, si parla di Conti 1, il 65° esecutivo della Repubblica italiana durato poco più di un anno.

5) parole più cercate: Luke Perry

La morte dell’attore americano avvenuta il 4 marzo 2019 ha colpito il cuore di tutti i suoi fan, oltre che di parenti, amici e colleghi. Conosciuto prima per il suo ruolo del bello e tenebroso Dylan Mckay che rubò il cuore alle adolescenti degli anni 90, incollate alla TV a guardare Beverly Hills, è poi diventato il padre perfetto interpretando Fred Andrews in Riverdale. Tutti, lo ricordano come buono e gentile.

parole più cercate 2019
parole più cercate 2019

7/8) parole più cercate: Joker e Mia Martini

Il settimo posto delle ricerche tra le parole più cercate è occupato dalla parola Joker. In tanti hanno visto il film al cinema, e in tanti hanno espresso il loro parere improvvisandosi esperti del cinema. Ed ecco che Joaquin Phoenix è salito sulla vetta degli attori più stimati dal pubblico. Ottavo posto per Mia Martini, il cui ricordo torna in auge grazie all’interpretazione di Serena Rossi nella fiction Rai “Io sono Mia” di Riccardo Donna.

9) parole più cercate: Mahmood

Il cantante dopo aver visto l’edizione 2019 di Sanremo ha avuto successo anche durante la competizione canora estera del Eurovision Song Contest che vede ogni anno in sfida diversi brani provenienti da tutto il mondo. si merita il posto tra le parole più cercate visto che in molti non lo conoscevamo.

10) parole più cercate: Thanos

E infine, tra le parole più cercate è stata Thanos, l’ultimo terribile nemico della Marvel che in Avengers: Endgame da del filo da torcere agli eroi e porta al sacrificio del supereroe più amato, Iron Man. In occasione dell’uscita del film, Google ha sponsorizzato il tutto con un piccolo giochetto: se si scriveva il nome Thanos sul web e si schiacciava sul guanto, scomparivano metà delle ricerche.

parole più cercate: Le curiosità degli utenti non si fermano qui.

Tanti sono stati gli eventi che si sono susseguiti nel corso di quest’anno passando dal caso Mauro Icardi, alla morte della star Disney Cameron Boyce, e a quella di Andrea Camilleri. Non può mancare tra le parole più cercate il nome di Greta Thunberg, almeno una volta ci si sarà chiesti chi fosse questa ragazzina che andava in giro ammonendo tutti riguardo l’ambiente.

parole più cercate:  a Google vengono poste anche le domande più strane.

Tra i “come fare” più cercati figurano le domande su come diventare navigator (consulenti degli uffici di collocamento per chi percepisce il reddito di cittadinanza), come fare la valigia o il famoso cibo di Rubik, ma qualcuno si è anche chiesto come fare il nodo alla cravatta e lo chignon.

Invece tra i perché chiesti a Google dominano gli eventi di attualità e politica e nel marasma dei cambiamenti ci si è domandati perché è caduto il governo e perché il recente movimento che si sta svolgendo nelle piazze italiane si chiama proprio Sardine.

 

Views All Time
Views All Time
436
Views Today
Views Today
1
Next Post

1920 vs 2020: un salto nel passato per dare il benvenuto a una nuova decade

Facebook Twitter LinkedIn 1920 contro 2020, vediamo insieme come si viveva esattamente cento anni fa, nei cosidetti “roaring twenties”. Ed eccoci qui arrivati in un nuovo anno, in altri 365 giorni in cui decideremo noi come andrà la nostra vita, in un 2020 in cui potremo essere delle persone migliori. […]
1920-vs-2020-un-salto-nel-passato

Subscribe US Now