alberi di natale

ALBERI DI NATALE 2019: CONSIGLI E TENDENZE

Se anche tu, in questo periodo, spulciando tra le pagine fb ti sei ritrovata a invidiare le foto degli alberi di Natale che hanno postato gli altri, e temi che il tuo non possa reggere il confronto, sappi che ci sono dei particolari addobbi che potrai usare per stupire tutti quanti.

Ma prima di andare a scoprire quali siano andiamo a ripassare le 5 regole base che ci permetteranno di usare questi addobbi nel migliore dei modi.

“Vestire” un albero di Natale è un po’ come vestire noi stessi. Prendiamo ad esempio una tuta da ginnastica. Se ben fatta, e se portata con classe, può rendere sexy qualsiasi donna. Stessa cosa vale per i tacchi. Se non li calzi camminando stile papera peruviana con le doglie, sono estremamente sexy. Ora abbina i tacchi con la tuta da ginnastica: centrano come le carote con la cioccolata.

Stessa cosa vale per un albero di Natale. Inutile usare addobbi belli per poi mescolarli senza senso solo perché quando eri piccola/o ti hanno detto “riempilo tanto, così non si vedono i buchi tra i rami finti”.

ECCO QUINDI LE 5 REGOLE BASE PER ADDOBBARE UN ALBERO

  • i rami vanno sempre aperti e lievemente piegati verso l’alto. Non commettere l’errore che fanno in molti di aprire solo i rami più esterni.
  • Le luci sono le prime cose che devi mettere attorno ai rami. Ricordati di tenerle accese mentre le stai collocando, in modo da renderti conto nell’immediato se riescono a riempire tutti i rami. Sono in tanti purtroppo che le raggruppano verso l’alto, lasciando una singola fila sul basso.
  • Le luci e le bocce devono essere proporzionate all’albero. Ammettilo, ne hai visti tantissimi anche tu di alberelli minuscoli con luci enormi…
  • Sembra scontato ma le bocce grandi vanno verso il basso, quelle medie centrali e le piccole in alto. Una volta che hai creato queste tre fasce, cerca di mescolare qualche boccia di dimensione media con quelle grandi, in modo da non creare un antiestetico stacco.
  • La punta. La scelta di metterla è soggettiva, ma la cosa più importante è che sia DRITTA. Non c’è niente di più brutto che vedere un albero pendente.

Stabilite queste semplici regole base, passiamo alle tendenze e agli addobbi 2019

Il 2019 è un anno particolare, che lancia nuove mode e tendenze per gli addobbi, prediligendo luci e luminarie. E si sa: tutto ciò che luccica, piace. Altrimenti come si spiegare questa folle passione prettamente femminile verso i diamanti? Vediamo quali sono.

ALBERI DI NATALE DA INTERNO TENDENZE 2019

alberi di natale da interno – flover garden

Quest’anno sono di tendenza gli alberi dal carattere minimal, stilizzati e con poche decorazioni.

Tipo di albero: sì, a quelli realizzati interamente in legno da montare, o in cristallo e in fibra ottica. In alternativa continuano ad essere un trend anche i classici alberi artificiali, di diverse misure.

L’albero bianco: Di grande tendenza è il cosiddetto albero bianco. Si può realizzarlo in diversi modi, ad esempio acquistandone uno finto che sia già completamente bianco o che abbia il caratteristico effetto neve sulle punte dei rami e poi decorarlo con addobbi in finto cristallo e strass.

Addobbi: il 2019 punta all’ecologia, dando ampio spazio agli addobbi commestibili, come biscotti di pan di zenzero, cannella, mele, cioccolatini e fettine di arance secche.

Lo stile shabby chic: molto apprezzato perché realizzato con materiali di riciclaggio. Tra gli addobbi ci sono pendenti in pezza cuciti a mano, arricchiti con ricami, fiocchi di raso, palline che riflettono il bagliore delle luci.

Colori: l’oro e il rosso sono i colori natalizi per eccellenza e sufficientemente caldi per essere adatti al focolare domestico.

ALBERI DI NATALE DA ESTERNO TENDENZE 2019

alberi di natale da esterni – Bauli e Tecnotek Complements

Il 2019 è riuscito a dare luce al Natale. La tendenza di quest’anno infatti è la luce e tutto ciò che brilla.

Colori addobbi: il celeste nelle sue diverse gradazioni, ha un carattere romantico e fiabesco, tipico dello stile shabby chic. Il viola, il fucsia, il blu sono toni accesi e forti, che ben si adattano a chi preferisce un tono più modeno.

Luci: neanche a dirlo quest’anno vince il bianco. Diciamo addio alle luci multicolor e scegliamo le luci monocromatiche che spaziano dal bianco freddo al bianco caldo.

Fonti: www.tecnotek.eu – www.flovergarden.it