Togliere il pannolino: come aiutare il bambino in questa fase

togliere pannolino

Le fasi dei bambini sono varie, gattonare, svezzamento, primi passi, camminare, inizio della scuola dell’infanzia, tutte che sembrano avere una scadenza o un termine.

Sembra che c’è una tabella dove dobbiamo collocare le varie conquiste dei bambini, ma non è così. Tra le tante c’è togliere il pannolino, che in alcuni contesti diventa qualcosa di forzato.

Ci sono dei tempi da rispettare per le varie tappe di crescita, e se qualcuno può sembrare precoce, per altri non è così.

Se qualche bimbo a 18 mesi già inizia a togliere il pannolino, altri è una fase che raggiungeranno più tardi.

E’ di aiuto seguire una sorta di training per la preparazione al vasino, quindi dei passaggi per accompagnare il bambino.

Ecco dei consigli pratici da seguire:

  1. Non fare pressione: di solito verso i due anni e mezzo ai bambini viene proposto di usare il vasino, ma il bambino è pronto? Dovremmo osservarlo nelle più piccole cose, ad esempio se cammina, sa sedersi solo; questi possono essere dei “segnali” che fanno capire se il bimbo è pronto. Quindi non costringiamo, perchè nel bambino potrebbe manifestarsi il disagio e la frustrazione.
  2. Organizzare: potrete acquistare o un vasino apposito o un adattatore per il wc ( e nel caso uno sgabello per agevolare il bambino nella seduta sul wc), in commercio ci sono diverse “attrezature”. Una volta scelto gli accessori proponete al bambino di familiarizzarci.
  3. Spronatelo: iniziate a fare sedere il bambino sul vasino ( o sul wc se avete optato per riduttore), se vedete che non è spaventato potrete proporre di provare a stare senza pannolino e fare i propri bisogni. Se notate che si intimoriscono non forzate.
  4. Siate di esempio: portatelo con voi in bagno e fategli capire tutti i passaggi, come fare pipì, usare la carta igienica per pulirsi, lavarsi le mani. In modo che vedendo voi inizi ad imitarvi così acquisisce questi passaggi come una routine.
  5. Niente rimproveri: siate pazienti, il bambino si sporcherà spesso, perchè inizialmente potrebbe non riuscire a gestire i tempi tra stimolo e corsa al bagno; quindi vestitelo con abiti comodi.
  6. Gestire la notte: all’inizio potrete continuare a usare il pannolino ( semmai quelli a mutandina), invogliandolo comunque a svegliarsi e a chiamare anche voi. E’ opportuno foderare il lettino con i teli appositi.
  7. Elogiatelo: per i bambini raggiungere un traguardo li rende fieri, quindi un bel bravo è di supporto.

Sostenendolo vedrete che la fase pannolino la supererete insieme.

Fonte: nostrofiglio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.