Sos sorriso: i quattro nemici dei denti da non sottovalutare

Vogliamo tutti avere un sorriso splendido, denti bianchi da rivista… ma soprattutto sani!  Cosa fare allora? Occorre, innanzitutto, avere un’accurata igiene orale, ricorrendo a visite odontoiatriche periodiche e, soprattutto, cercando di evitare quei cibi e quelle bevande alleati di carie e placca.

Come evitare, però, i  “nemici della nostra salute orale”?  Andiamo, intanto, a scoprire quali sono nello specifico:

 
  1. I succhi di frutta. Sono un vero nemico per la salute dei nostri denti. Lo zucchero contenuto in queste bevande, infatti,  finisce per corrodere lo smalto e danneggiare la salute dentale. Per ovviare al problema, gli esperti consigliano di bere il succo con una cannuccia e di lavare i denti dopo averlo bevuto.
  2. Il vino bianco. Gli acidi contenuti in questa bevanda danneggiano lo smalto lasciando i denti vulnerabili alla formazione di macchie. Dopo aver bevuto il vino bianco, quindi, sciacqua la bocca con dell’acqua.
  3. Caramelle gommose e oggetti duri da masticare. Non sono solo le bevande ed i cibi a danneggiare i nostri denti, ma anche tutti i materiali duri che possono scalfirli e scheggiarli, come il ghiaccio, le matite e le penne “mangiucchiate” con noncuranza per ingannare il tempo.
  4. Il limone. Il suo succo è ricco di vitamina C e di altri elementi, ma è anche altamente acido e, a lungo andare, può consumare lo smalto dei denti. Il discorso vale anche per il pompelmo.

E, se proprio non riuscite ad evitare nessuno di questi 4 nemici dei denti, noi di The Web Coffe vi proponiamo alcune soluzioni apparentemente banali ma che hanno un impatto enormemente benefico sulla nostra bocca

  • Bere tanta acqua per evitare macchie ed erosioni.
  • Usare periodicamente colluttori.
  • Masticare chewing-gum senza zucchero quando non si ha con sé lo spazzolino. Utili, perché permettono di aumentare la salivazione ed eliminare i residui di cibo. 
  • Lavare i denti almeno due volte al giorno.
  • Spazzolare i denti una volta al mese con del bicarbonato di sodio.

 

 

Fonte: http://www.clinicaodontoiatricamacri.com

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.