Un ventilatore industriale per ogni tipo di fluido

Un ventilatore industriale per ogni tipo di fluido

Quando ci si trova a dover scegliere un ventilatore industriale non basta avere davanti un catalogo e affrettarsi nella scelta, anzi, il rischio di incorrere in ingenti danni a cose persone per aver effettuato una scelta errata è davvero alto!

Uno degli aspetti da tenere in considerazione per scegliere il tipo di abbinamento tra girante, pale e tipologia di materiale da utilizzare per sostenere meglio il tipo di fluido che viene elaborato. In ogni caso, il consiglio è quello di chiedere l’assistenza per i ventilatori industriali (come quella di Ventilazione Sicura) per evitare di fare errori disastrosi.

Prima di procedere nella scelta del ventilatore industriale definisci il tipo di fluido da elaborare, vediamo di seguito alcuni consigli da prendere in considerazione.

Se il fluido da elaborare è aria pulita è consigliabile l’utilizzo di giranti a profilo alare combinate a pale rovesce, da utilizzare a una temperatura tra 0° C e 40° C.

Se il fluido da elaborare presenta polveri dure e abrasive, come il cemento, il ferro o le ceneri, è preferibile l’utilizzo di giranti con profilo radiale combinate a pale rovesce. In tal caso si sconsiglia l’uso di che macchine che hanno un’elevata velocità di rotazione delle pale. Si verifichi che la macchina sia stata realizzata con materiale speciale che sia resistente all’abrasione.

Per un fluido contenente polveri che tendono a incollarsi, è consigliabile usare le giranti con profilo radiale, che a differenza di altre tipologie di pale, evita l’accumulo delle polveri, che causerebbero vibrazioni e rotture.

Per un Gas di combustione, che presenta un modesto contenuto di polveri e non presenta gas acidi, è consigliabile usare le giranti con profilo alare abbinate a pale rovesce. Si verifichi che la macchina sia stata realizzata con materiale speciale che sia resistente alla temperatura dei gas da elaborare.

Se il fluido da elaborare è aria pulita a elevata temperatura, prodotta dai processi dei forni è consigliabile l’utilizzo di giranti a profilo alare combinate a pale rovesce e pale avanti e verifica che la macchina sia stata realizzata con materiale speciale che sia resistente all’elevata temperatura.

Per un Gas di processo, che presenta tracce di sostanze acide, con un elevato tasso di umidità, è consigliabile usare le giranti con profilo alare abbinate a pale rovesce. È sconsigliabile l’uso di un profilo alare se la macchina non è costituita da leghe speciali, che siano resistenti alla corrosione.

Per un Gas di processo, che presenta un’elevata quantità di sostanze acide, con un elevato tasso di umidità, è consigliabile usare le giranti con pale rovesce, costituite da leghe speciali, che resistano alla corrosione.

Chi scrive i cataloghi spesso dà per scontato che chi legge sappia questi dettagli e che conosca tutte le tipologie di ventilatori. Ma non è così, chi deve acquistare un ventilatore non è sempre a conoscenza di tutte le problematiche che si possono riscontrare con i ventilatori industriali.

L’inserimento di queste informazioni in un catalogo aiuterebbe a prevenire esplosioni e incidenti anche mortali, per i quali poi la responsabilità spesso ricade sul responsabile della manutenzione dell’impianto di ventilazione.

La scelta del giusto ventilatore è davvero difficile e parte dalla conoscenza delle caratteristiche ambientali, per passare attraverso la conoscenza delle tipologie di elementi, macchinari e materiali, che sono disponibili per rispondere a ogni necessità, per poi procedere con la conoscenza del fluido e della sua temperatura, che la ventola deve elaborare. Solitamente queste informazioni sono trascurate o trattate in maniera superficiale nei cataloghi.

Infatti, la conoscenza sia della composizione del gas che della temperatura, permette di comprendere quale sia la tipologia di girante giusta e di che materiale deve essere costituita per essere performante.

 

Pubblicato da Alex Rossi

Nato con i piedi storti, questo ragazzo ha iniziato ad approcciarsi al giornalismo per colmare la distanza tra sé stesso ed il campo da calcio. Crescendo, ha capito che il mondo è una tavolozza, e ci sono colori molto più belli da descrivere o raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.