La Casa di Carta 3: anticipazioni e novità

Attenzione: allerta spoiler!

“La Casa de Papel”, La Casa di Carta in italiano, è stata la serie che ha fatto da apripista alle serie spagnole targate Netflix. Dalla penisola iberica la serie ha girato tutto il mondo, venendo largamente apprezzata. Un successo strepitoso.

Ora è giunto il momento che tutti i fan aspettavano con trepidazione: il 19 luglio usciranno sulla nota piattaforma di streaming tutti gli episodi della terza parte. Cosa aspettarsi e cosa già si sa? Scopriamolo.

Le anticipazioni sulla trama

Le prime due parti de La Casa di Carta narrano il gigantesco furto alla Zecca di Stato spagnola orchestrato dal Professore (Álvaro Morte).
Rio (Miguel Herrán), Tokyo (Úrsula Corberó), Berlino (Pedro Alonso), Nairobi (Alba Flores), Denver (Jaime Lorente), Mosca (Paco Tous), Helsinki (Darko Peric) e Oslo (Roberto García Ruiz) sono i criminali reclutati dal Professore per mettere in atto il suo piano geniale. Tra un colpo di scena e l’altro, dopo aver tenuto tutta la Spagna con il fiato sospeso, la rapina va a buon fine e la banda fugge con milioni di euro stampati nel corso dell’occupazione.
Ma cosa succederà adesso?

Il 3 giugno è stato rilasciato il trailer ufficiale che ci fa capire qualcosa in più sulla trama post-Zecca di Stato. Si vedono Tokyo e Rio venire attaccati mentre si trovano in un’isola sperduta: la ragazza fugge, mentre il giovane viene catturato. A questo punto il Professore viene avvertito con una telefonata di Tokyo del sequestro del suo sottoposto. Comincia quindi a progettare una rapina senza precedenti, da sfruttare come diversivo per liberare il ragazzo. I membri superstiti della banda si riuniranno ancora una volta, chiamati a raccolta dall’emblematico Professore, per proteggere ciò che per loro ormai è una famiglia a tutti gli effetti.

Nel corso della stagione si alterneranno dei flashback che aiuteranno lo spettatore a conoscere meglio il passato di ciascuno dei ladri. In particolare, sappiamo che verrà analizzato il rapporto tra il Professore e il compianto Berlino. Alla fine della seconda parte, infatti, un inaspettato colpo di scena svela che i due sono fratelli. Vedremo meglio anche il rapporto tra Mosca e Denver, padre e figlio.

 

“Palermo” e i nuovi personaggi

Sempre intorno ai primi di giugno tre misteriose teche sono comparse in altrettante città italiane: Napoli, Palermo e Torino. Dopo vari indizi seminati sui social dalla stessa Netflix e varie supposizioni da parte dei fan, il 20 giugno è arrivata la conferma definitiva: uno dei nuovi criminali avrà il nome di una città italiana, Palermo. Il mistero è stato risolto dopo la pubblicazione di un videoclip dove il Professore saluta il nuovo arrivato, chiamandolo appunto Palermo. Il suo interprete è l’attore Rodrigo de la Serna.

 

la casa de papel stagione 3
Fonte foto: Inside Marketing
                                           Le teche promozionali apparse a Napoli, Milano e Torino nelle stories dell’account Instagram di Netflix.
                                           

Oltre a lui ci saranno altre due new entries: Bogotà (Hovik Keuchkerian) e Marsiglia (Luka Peros). L’ispettrice Raquel Murillo (Itziar Ituño) decide di unirsi con il nome della città di Lisbona, spinta dall’amore nei confronti del Professore. Rivedremo anche Monica Gatzambide (Esther Acebo), alias Stoccolma, l’ex segretaria e amante del direttore della Zecca di Stato di Madrid, che seguirà Denver dopo aver instaurato una relazione con lui nel corso della rapina.

 

O bella ciao, bella ciao…

 

Più luglio si avvicina, più si alzano le aspettative dei seguaci della serie. Le strategie promozionali degli ultimi mesi hanno attirato parecchio l’attenzione e con molta probabilità si avranno picchi altissimi di visualizzazioni. Ne varrà la pena, o ne seguirà un’ondata di “erano meglio le prime stagioni?”. Nell’attesa di scoprirlo, vi lasciamo con il trailer:

 
https://www.youtube.com/watch?v=oRaIQzu-d6E