Maturità 2019: tracce delle seconde prove dei licei

Il secondo step della maturità della classe 2019 è oggi: gli studenti, come chi è passato prima di loro, svolgeranno la seconda (e ultima) prova scritta, ma per loro sarà ancora più stressante.

Se frequenti il classico, o se tuo figlio è un classicista, mi auguro davvero abbia delle spalle e delle braccia forti, perché da quest’anno la seconda prova non prevede una materia, bensì due, per cui uno studente del liceo classico dovrà portarsi appresso ben due dizionari abnormi!

Esatto, da quest’anno la maturità dice addio al “quizzone“, la terza prova scritta, ma dà il benvenuto alla seconda prova multidisciplinare, che potrebbe essere ancora più stressante considerando la difficoltà delle materie.

Questo significa che al classico gli studenti porteranno greco e latino, allo scientifico sia fisica e matematica, al linguistico la lingua 1 e la lingua 3, e così via.

Ma vediamo in cosa cambiano le prove, oltre che nei contenuti.

In cosa consistono le prove

  • Classico: i classicisti dovranno cimentarsi nella traduzione di un brano e su tre quesiti su interpretazione e comprensione dei brani proposti (uno in greco/latino, uno in greco/latino con traduzione in italiano).
  • Scientifico: gli studenti dovranno scegliere tra uno fra due problemi e 4 fra 8 quesiti proposti di matematica e fisica.
  • Linguistico: al linguistico gli studenti dovranno prima comprendere due testi scritti con 15 domande aperte o chiuse e poi produrranno due testi scritti: uno argomentativo e l’altro narrativo o descrittivo. 
  • Artistico: all’artistico le prove dipendono dall’indirizzo di studio scelto e possono durare fino a tre giorni, per sei ore al giorno.
  • Scienze umane: la seconda prova consiste nella trattazione di un argomento antropologico o pedagogico o sociologico. 

Seconda prova: le tracce

I classicisti, proprio in questo momento, si stanno cimentando nella traduzione di un brano delle Historiae di Tacito, mentre la versione di greco da confrontare con l’italiano è di Plutarco.

Il brano tratta di Galba, uno dei quattro imperatori del 69, definito dagli esperti “privo di concetti filosofici”.

Allo scientifico, invece, gli studenti lottano contro la circuitazione del campo magnetico, su un caso pratico sul funzionamento di un condensatore e vari quesiti su funzioni, geometria solida, moto di una particella e calcolo di probabilità.

Al liceo delle scienze umane, invece, i maturandi scriveranno sulle nuove emergenze educative partendo da testi tratti da “Lettera a una professoressa” (Scuola Barbiana) e “Storia della scuola” (Saverio Santamaita).

Infine, al liceo artistico (indirizzo arti figurative plastico scultoreo) la traccia uscita riguarda “Dall’autoritratto al selfie”, apparentemente traccia molto interessante.

All’indirizzo audiovisivo e multimediale, invece, la traccia è “la Luna e lo sbarco del 1969”, a quelli di architettura devono ideare un museo dello spazio da installare all’interno di un istituto scolastico.

L’ultimo indirizzo è quello di grafica e i maturandi stanno creando logo, locandina e invito per l’inaugurazione di un nuovo spazio espositivo e scuola d’arte.

Per quanto riguarda il linguistico, le tracce sono diverse:

  • La prova di inglese consiste in un tema sul viaggio;
  • Il quesito di tedesco è invece sul “gesundheit”, ovvero gli studenti dovranno scrivere un tema a che fare con la salute;
  • Mentre per le lingue di spagnolo e cinese gli alunni si cimenteranno nella comprensione di un brano e nella relativa risposta ai quesiti.

Questa sarà ufficialmente l’ultima prova scritta per i ragazzi, che poi dovranno solo cimentarsi con l’esame orale e dopo finalmente… vacanze!