27 Ottobre 2020
sentiero degli dei

Il sentiero degli Dei: lo spettacolare trekking della Costiera amalfitana

Paesaggio incantato, brezza del mare che sfiora i capelli e profumo di limoni: siamo nella Costiera Amalfitana.

Come ben sapete la Costiera Amalfitana è una delle perle della Campania, che rende famosa l’Italia in tutto il mondo. Offre un mare cristallino e piace tanto ai turisti soprattutto stranieri; ma è scelta anche dagli amanti di trekking per il famoso sentiero degli dei che è tra i più affascinanti al mondo per gli appassionati di questo sport.

Il percorso, si trova sui Monti Lattari ed è di circa dieci kilometri, comprende anche la costiera Sorrentina. Il “sentiero” va dalla località Bomerano che è una frazione di Agerola, alla località Nocelle, frazione di Positano. Il cammino attraversa boschi con una vegetazione non contaminata; la durata di andata e ritorno è di sette ore calcolando anche le soste. Da qui si possono ammirare i magnifici panorami che offre la costiera, tra cui Capri e suoi maestosi Faraglioni.

Vista la grande affluenza di appassionati di trekking e non solo, il cammino è designato con dei segnali bianchi e rossi per evitare che ci si possa perdere. Ha una difficoltà media, quindi può essere scelto anche dalle famiglie. Una volta arrivati alla fine di Nocelle, percorrendo circa 1500 gradini, si scende nel centro della famosa Positano, oppure si può scegliere di prendere un autobus per ritornare.


Costiera Amalfitana
E’ possibile scegliere tra:
  • il sentiero basso che risulta essere il più famoso (da Bomerano a Nocelle, meno faticoso) ed è in discesa; volendo si può seguire anche da Praiano dovendo fare però scalinate e salite.
  • il sentiero alto che parte da Santa Maria di Castello a Vico Equense, in provincia di Napoli, termina a Bomerano ( punto invece di partenza per il sentiero basso). Qui si toccano anche i 1079 metri sul livello del mare di capo di Muro e può risultare anche più faticoso.

Il nome “Sentiero degli Dei” deriva dal percorso che gli Dei fecero per salvare Ulisse dalle sirene che erano sull’isola dei Li Galli.

Questo sentiero, in passato, era l’unica via di collegamento tra i vari borghi costieri, fino alla realizzazione dell’attuale strada in epoca borbonica, per poi essere utilizzato come mulattiera, fino alla furba scelta di creare un’attrazione escursionistica.


thebestphotos.eu

 

Chi ha modo di compiere il percorso non può che restare incantato, qui la natura graffiante delle rocce scivola nella soavità delle onde del mar Tirreno.

La costiera Amalfitana è uno connubio tra relax e sport, è possibile dal mare visitare anche la Grotta dello Smeraldo tra Amalfi e Conca dei Marini, che prende il nome dallo splendido colore che c’è all’interno.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Sentiero_degli_Dei

 

Virginia Di Leone

Views All Time
Views All Time
326
Views Today
Views Today
2