Avocado e sostenibilità: il lato oscuro del frutto più amato

L’avocado è uno dei frutti più amati degli ultimi anni, ma la sua coltivazione nasconde un lato oscuro.

Studi scientifici hanno più volte dimostrato le svariate virtù e i benefici per la salute dell’avocado.

Complice, la sua forma simpatica ed il suo colore divertente! Questo frutto esotico si è guadagnato un posto di rilievo in cucina, scatenando la creazione di innumerevoli hashtag a lui dedicati.

starbene.it

 

Se da un lato l’avocado è indiscutibilmente il frutto più fotogenico degli ultimi anni, dall’altro le sue benefiche proprietà non mancano di stregare il mondo del beauty.

Sempre più spesso, l’avocado è protagonista di formulazioni cosmetiche per viso, corpo e capelli.

La crescente domanda ha così spinto il commercio e la produzione, di questo frutto tropicale.

I consumi di avocado sono, infatti, in aumento in tutta Europa.

Così come messo in evidenza dal “Tropical Fruit Congress”, primo summit europeo dedicato ai frutti tropicali, svoltosi a Rimini lo scorso anno:

In Germania […] negli ultimi dieci anni i volumi sono quasi triplicati e nel 2016 si attestavano sulle 47 mila tonnellate (+24% sull’anno precedente).
L’Italia ha volumi molto inferiori, ma proprio per questo trend di crescita più elevati. Il consumo di avocado è passato dalle 3.600 tonnellate del 2007 alle oltre 13 mila del 2016 (+261%), con una crescita vertiginosa nell’ultimo triennio.”

Tuttavia, come si suol dire “non è tutto oro quello che luccica!”. L’incremento della domanda, infatti, sta mettendo a dura prova i Paesi produttori della vasta zona dell’America centrale, di cui l’avocado è originario.

valfrutta.it

 

Già nel 2017, un articolo uscito su “Internazionale”, poneva l’accento sul “lato oscuro” di questo frutto, prendendo in esame il caso del Cile.

Le enormi piantagioni di avocado che ricoprono il territorio cileno, e la loro persistente crescita, richiedono un continuo approvvigionamento di acqua, di molto superiore a quella necessaria per altre coltivazioni.

Tutto questo, in una zona già segnata dalla siccità, si traduce in un emergenza idrica per le popolazioni residenti.

Alla mancata tutela della biodiversità e alla carente gestione delle risorse idriche, si deve inoltre aggiungere un utilizzo eccessivo e poco controllato di prodotti chimici e di fertilizzanti.

Il successo dell’avocado è, dunque, strettamente legato ad una insostenibilità, che tocca da vicino chi fa del consumo etico il suo stile di vita.

Tuttavia, per chi non vuole rinunciare alle innumerevoli proprietà di questo frutto, esiste una soluzione tutta made in Italy.

Da qualche anno, infatti, una nuova generazione di agricoltori ha sperimentato, con successo, la coltivazione -situata alle pendici dell’Etna- di diverse varietà di avocado.

labottegasfusa.it

 

 

Fonte: https://www.internazionale.it/reportage/alice-facchini/2017/07/24/avocado-cile-acqua

https://www.macfrut.com

 

Autore: Valentina