Specchio specchio delle mie brame: chi è il pube più bello del reame?

Stanchi della solita spuntatina o della classica e ormai old-fashioned ceretta totale? Vorreste dare al vostro inguine un aspetto, si, curato ma con carattere e un certo stile? Allora continuate a leggere questo articolo e scoprite quali sono i trend che renderanno il vostro pube un pezzo da novanta.

Scegli l’acconciatura che fa per te

Basta con i soliti canoni estetici. Da oggi (anzi dal 2010) possiamo finalmente abbandonare la depilazione alla brasiliana e sbizzarrirci con forme e idoli.

Amazon.it

No, non si tratta di fantascienza, ma di una moda dettata dai nostri amici Oltreoceano. Il merito va in particolar modo a Pablo Mitchell, un vero e proprio Jean Louis David del pube nonché autore di “Hip snips” una guida (ahimè solo in inglese) dedicata alle acconciature più fantasiose da esperimentare sul proprio inguine. All’interno del manuale ci sono raffigurati passo dopo passo alcuni dei suoi cavalli di battaglia: Chewbacca, Elvise, Bea Arthur, Marge e molto altro ancora.

Non ti fidi? Pensa che il curriculum di Mitchell vanta pubi del calibro di Lou Reed, Grace Jones e Andy Warhol. Mica male!

Se sei alle prime armi e credi di aver bisogno di pratica prima di scolpire le gemelle Olsen a sud dell’equatore, puoi sempre utilizzare gli stencil appositamente pensati e acquistabili su amazon. Purtroppo ci si deve accontentare di forme più classiche, come cuoricino o stellina, ma pur sempre di grande effetto.

Impreziosisci con i glitter

Dedicata a chi invece non ha tempo o manualità, esiste la pratica del glitter. In commercio dal 2017 con il nome di Passion Dust si tratta di capsule contenenti, appunto brillanti, che nel momento clou rendono un incontro a luci rosse un’esperienza altamente glamour. Il grande vantaggio è che sono indolore e di grande effetto scenico. La pecca è che potreste trovarvi glitter ovunque per mesi.

Potete sostituire questi ultimi con nastrini e perline. Insomma, scatenate la fantasia!

Decora con una parrucca

Pinterest

Un’altra grande rivoluzione è sicuramente la parrucca per vagina. Si tratta di uno degli accessori più amati della collezione primavera estate della stilista sud coreana Kaimin. Studiati per sembrare dei peli pubici a tutti gli effetti, questi ornamenti, se abbinati ad una cresta punk, daranno ancora più carica al vostro Monte di Venere. Di certo un eye-catcher non da poco.

Ma perché acconciarsi i peli pubici?

Tra la crisi economica e le guerre ci si potrebbe chiedere che senso abbia tutto questo. Ecco alcune delle tantissime buone ragioni per cui tutti dovrebbero cominciare a dedicare il proprio tempo libero al pube:

  • Serve ad esprime le proprie velleità artistiche nascoste

L’arte non è solo su carta. Quale miglior modo per ribadirlo se non facendo del proprio giardino segreto un capolavoro d’arte contemporanea?

  • Dà un chiaro indizio sulla propria personalità

La scelta della forma la dice lunga sul proprio carattere e a volte vale più di mille parole. Il cuore, per esempio, si addice perfettamente ad un animo romantico, un piccolo abete a chi ama la natura, la stellina alle sognatrici ecc…

  • Crea nuovi posti di lavoro

In USA ci sono persone che a quanto pare ci guadagnano la pagnotta con la messa in piega del pube. Sono i cosiddetti Pubic Hairdresser. Personalmente, se esistessero anche in Italia, un salto lo farei.

  • Garantisce il risparmio sul regalo di San Valentino

Perché spendere soldi, tempo e linfa vitale nel cercare il regalo perfetto se si può stupire il partner semplicemente abbassandosi le mutande?

 

 

Autrice: Morgana Meli

Views All Time
Views All Time
1172
Views Today
Views Today
5