• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Viaggi
I viaggiatori italiani sono sempre più tecnologici secondo la scienza

I viaggiatori italiani sono sempre più tecnologici secondo la scienza

Gli italiani che viaggiano sono sempre più “tecnologici”: è questo ciò che emerge in modo piuttosto netto da una ricerca condotta dalla società di ricerche di mercato Toluna Group per conto di Travelport.

Ma in che cosa consiste questo binomio composto da viaggi e tecnologia? Cosa si intende esattamente per “viaggiatore tecnologico”?

La tecnologia: fondamentale in fase di scelta e di prenotazione

Sicuramente la tecnologia gioca un ruolo importantissimo in fase di prenotazione, e oramai il web è divenuto pressoché l’unico punto di riferimento per quel che riguarda l’individuazione del pacchetto più adatto alle proprie esigenze e il conseguente acquisto.

La diffusione massiva di Internet ha contribuito in modo decisivo anche a rendere più convenienti le spese correlate all’effettuazione dei viaggi.

Chi non ha problemi a partire pochi giorni dopo la prenotazione può optare per le offerte last minute, e in rete esistono diversi portali che riguardano in modo esclusivo le vacanze last minute, come ad esempio Last Minute Click.

Sconti speciali sono previsti anche per le prenotazioni effettuate con largo anticipo, senza trascurare i tantissimi strumenti di comparazione che consentono al viaggiatore di individuare con un semplice click il canale di prenotazione più conveniente per il proprio soggiorno.

Cosa è emerso dalla Ricerca Globale Travelport sul Viaggiatore Digitale 2018

La Ricerca Globale Travelport sul Viaggiatore Digitale 2018, questo il nome dello studi in questione, non si è soffermata esclusivamente su questo tipo di tecnologie, scopriamo subito dunque cosa ha fatto emergere.

Anzitutto, è risultato che ben la metà dei viaggiatori italiani sono soliti far ricorso alle ricerche vocali per cercare le soluzioni di viaggio più in linea con le proprie esigenze.

Viene ampiamente confermato il fatto che le tecnologie sono largamente impiegate per l’individuazione delle opzioni di viaggio più adatte alle proprie necessità, allo stesso tempo ben il 74% degli intervistati si è detto disponibile a mettere a disposizione i propri dati biometrici affinché in aeroporto si possa effettuare appunto lo screening biometrico, rendendo così più rapidi ed agevoli i controlli di sicurezza.

Da questa ricerca è risultato inoltre che il 36% dei viaggiatori italiani cerca e prenota i propri viaggi collegandosi ad Internet dal proprio smartphone; la possibilità di usufruire di una connessione WiFi in hotel è considerata molto importante, al punto che il 64% dei viaggiatori evita le strutture ricettive che richiedono il pagamento di un extra per la fruizione di tale servizio.

I commenti ai risultati dello studio

I risultati dello studio sono stati commentati da Sandro Gargiulo, Country Manager di Travelport per Italia e Malta, il quale ha sottolineato appunto che la tecnologia è protagonista assoluta nei viaggi degli italiani e che questo trend andrà a consolidarsi ulteriormente in futuro.

Allo stesso tempo, sottolinea Gargiulo, l’importanza della tecnologia è destinata a crescere anche in considerazione del fatto che gli utenti cercano dei modi sempre più convenienti per effettuare le loro transazioni, sia per quel che riguarda i viaggi che per tantissime altre necessità.

Opinioni analoghe sono state espresse da Gordon Wilson, Presidente e CEO di Travelport, il quale ha evidenziato come la tecnologia sia modificando in modo importante vari aspetti della nostra vita e le modalità di prenotare e di vivere i viaggi sono soltanto uno di essi.

Gli italiani che viaggiano sono sempre più tecnologici, dunque, e alla luce di questo è suggestivo chiedersi quali potranno essere le novità “tech” che riserverà il futuro più prossimo.

icon-stat I viaggiatori italiani sono sempre più tecnologici secondo la scienza
Views All Time
580
icon-stat-today I viaggiatori italiani sono sempre più tecnologici secondo la scienza
Views Today
1