Mamme

Come rispondere alla domanda “Ma Babbo Natale esiste?”

Babbo Natale esiste

Mantenere la magia o raccontare la verità davanti alla fatidica domanda “Ma Babbo Natale esiste?”

Il Natale è alle porte e questa festività, diventata ormai preda del consumismo, rimane comunque un momento di condivisione ed allegria, soprattutto per i bambini. I nostri piccoli sono eccitati da questo periodo, fatto di vacanze da scuola, tempo passato con tutta la famiglia, ma soprattutto fatto della gioiosa attesa dei regali di Babbo Natale.

Tuttavia ci si chiede, è giusto che i bambini credano in questo vecchietto che porta i doni a bordo di una slitta guidata da delle renne, che nella notte del 24 dicembre, scende dal camino per depositare regali sotto l’albero?

tgcom24-960x641 Come rispondere alla domanda "Ma Babbo Natale esiste?"
Babbo Natale esiste

Quei genitori che vogliono crescere dei figli secondo principi razionali e critici, pensano che sarebbe preferibile evitare di raccontare una bugia, in quanto comunque prima o poi si smette di credere in Babbo Natale. Sicuramente i regali che tanto abbiamo agognato per un anno intero, non arrivano dal polo nord.

Tuttavia, gli studi dimostrano che non si tratta di una bugia (i bambini infatti sin dalla più tenera età sanno riconoscere le “bugie bianche” ovvero quelle dette a fin di bene) e che prima o poi i bambini comprendono la verità.

 

«La svolta avviene quando il bambino chiede seriamente, guardandoci negli occhi, se Babbo Natale esiste davvero. È un momento cruciale…perché qui ad essere in gioco non solo è la veridicità di una favola, ma il rapporto figlio-genitore e la fiducia che i bambini nutrono in noi. Non possiamo insegnare loro a dire la verità e poi mentire». (Nadia Bruschweiler-Stern)

 

Attorno all’età dei 5-7 anni, i bambini iniziano a dubitare dell’esistenza di un uomo che porta regali su una slitta. Infatti, si inizia ad abbandonare il “pensiero magico” (Piajet) del primo periodo di vita, in sostituzione di un pensiero più razionale che fa nutrire i primi dubbi ed incertezze che non tutto sia verosimile, come il primo stadio, che permetteva di credere anche a cose incomprensibili, come appunto la figura di Babbo Natale.

pianeta-mamma Come rispondere alla domanda "Ma Babbo Natale esiste?"
Babbo Natale esiste

Consigli se… “Ma è vero che Babbo Natale non esiste?”

In questi casi, se il bambino ancora ha delle credenze positive verso Santa Claus, bisogna alimentarle. Viceversa, se ritenete che sia pronto per scoprire la verità,  aiutatelo a capire perché gli è stata detta: raccontare la morale dietro la favola, può aiutare nel momento in cui il bambino possa sentirsi tradito dai grandi. Un elemento in più è dirgli di mantenere il segreto con gli altri bambini, senza ridicolizzarli, e lasciando che si possa “far finta che esiste”. Questo introduce i piccoli nel mondo dei grandi, è una nuova complicità che può mantenere riti piacevoli tra le mura di casa.

“Ai figli dobbiamo spiegare la vita, il significato dell’attesa e dei doni: la sincerità non è sempre comprensibile. Le favole invece creano un linguaggio adatto all’età”.

La favola di Babbo Natale ha un valore simbolico ed educativo. Insegna generosità (Babbo Natale porta regali a tutti i bambini), condivisione (il rito di preparare latte e biscotti per Santa Claus e le renne), pazienza (nell’attesa dei doni). Nutre l’immaginario del bambino e gli permette di crescere con degli strumenti utili al suo sviluppo e rende anche meno malinconici i genitori, che sebbene stiano raccontando una bugia, si sentono felici di poter donare un po’ di magia ai figli.

Infatti è dimostrato che siano più questi a non voler rinunciare alla favola, che gli stessi bambini. Questi ultimi infatti, anche se crescendo capiranno che Babbo Natale non esiste,  continueranno comunque ad essere contenti di ricevere regali sotto l’albero, d’altronde chi non lo sarebbe?.

Quindi, mantenete la magia finchè reputiate sia giusto, e non smettete mai di insegnare ai vostri figli i buoni valori di una volta. “È cosi che si cambia il mondo… con le brave persone che crescono bene i propri figli” (G.A.)

magic-blitzen-960x640 Come rispondere alla domanda "Ma Babbo Natale esiste?"
Babbo Natale esiste

Approfondimento su:

http://www.psicologo-milano.it/

http://www.novalac.it/

 

icon-stat Come rispondere alla domanda "Ma Babbo Natale esiste?"
Views All Time
994
icon-stat-today Come rispondere alla domanda "Ma Babbo Natale esiste?"
Views Today
2

One thought on “Come rispondere alla domanda “Ma Babbo Natale esiste?”

  1. Premetto che non ho figli, ma il Natale é la festa dei bambini, quindi é giusto che si godino la magia finché dura

Comments are closed.