• thewebcoffeeyt@gmail.com
  • Italia
Viaggi
Viajar: vamos a… Valencia!

Viajar: vamos a… Valencia!

“El arte, la historia, las instituciones civiles y sociales, las costumbres y las tradiciones, las ideas y los sentimientos, todo lo que forma el espiritu de un pueblo, queremos estudiarlo nosotros en el pasado glorioso de Valencia, y aplicarlo, si puede.”  (T.L. Olivares)

Valencia, chiamata dai suoi abitanti Cap i Casal, ossia capitale, è la terza città spagnola più grande dopo Madrid e Barcellona. Il terzo posto però, non la rende meno bella ed interessante. Scopriamo insieme i segreti di questo luogo situato sulla costa orientale della Spagna.

Valentia Edatanorum, venne fondata dai romani nel 138 A.C. e fu soggetta a numerose invasioni: dai visigoti, agli arabi fino al predominio di re Giacomo I d’Aragona. Attraversò periodi bui, quali la peste o le più recenti questioni che interessarono anche le altre città spagnole (come l’inquisizione e la controriforma) ma forte ha saputo riprendersi da questi sconvolgimenti.

Partendo dal “secolo d’oro valenciano” durante il rinascimento, sono state poste le basi per il boom edilizio del 20esimo secolo, che ha visto tra le tante trasformazioni, anche la creazione della Città delle Arti e delle Scienze.

 

La ciudad de las artes y las ciencias è oggi una delle mete turistiche più gettonate.

Nato dall’idea dell’architetto Santiago Calatrava, è un complesso che contiene al suo interno 6 strutture principali. Per visitarle tutte e godere appieno delle meraviglie all’interno ci vorrebbero almeno due giorni. Tra queste abbiamo:

  • Il palazzo delle arti Reina Sofia: sede di manifestazioni artistiche e culturali legate a musica, danza e teatro.
  • L’Umbracle: un regno in cui si può ammirare il futuro della scienza e della tecnologia, fatto di archi di piante rampicanti, decorazioni con il Tek (un legno tropicale) che rendono questo luogo un vero e proprio giardino a cielo aperto.
  • L’agorà: struttura che ospiterebbe manifestazioni sportive ed eventi al chiuso.
umbracle Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere
  • L’Hemisfiric: struttura che ad alcuni ricorda un’enorme tartaruga marina, e ad altri un grande occhio, è sede di proiezioni di pellicole che vi faranno viaggiare in galassie fantastiche.
  • Il museo delle scienze Principe Felipe: uno spazio interattivo in cui “Toccare è sempre permesso”. Infatti è possibile immergersi nella scienza, in tutte le sue forme, ed interagire attivamente tra i laboratori. Sarà una gioia, per grandi e piccinini!
  • L’Oceanografic: uno dei più grandi acquari europei che ospita circa 500 specie marittime.
valencia-1663720_960_720-960x640 Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

Ma oltre questa città nella città, cosa possiamo vedere durante la nostra vacanza Valenciana?

Impossibile è non visitare la Cattedrale di Valencia, che costruita nel XIII secolo su un luogo “sacro”, risente delle influenze barocche, gotiche e romaniche.  Il motivo però per il quale potrebbe suscitare la vostra curiosità è che pare che la Cattedrale ospiti “Il Santo Graal”, il calice dell’ultima cena di Gesù.

cattedrale-valencia-960x640 Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

Uno dei luoghi che ha subito diverse trasformazioni nel corso del tempo è il Barrio del Carmen. Un tempo è stato rifugio degli arabi, caserma, luogo di prostituzione e persino quartiere operaio nel 1900. Oggi però, se di giorno è il posto ideale dove fare shopping, di sera diventa capitale del divertimento: tra tapas, ristoranti e locali di vario genere, è simbolo della movida valenciana.

barrios-cool-valencia-el-carmen-portada-960x640 Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

Quando arriva il momento di decidere quale ricordo comprare per non dimenticarsi di Valencia, ecco che la tappa obbligatoria è il Mercato centrale. Sebbene la struttura abbia una architettura moderna, l’intrecciarsi di odori e sapori tipici del luogo, vi farà immergere in un’atmosfera retrò. Magari sarà qui che comprerete gli ingredienti per riprovare a cucinare la Paella, piatto tipico Valenciano che dovete sicuramente assaggiare ne vostro viaggio spagnolo.

adarch-es Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

Caratteristica di Valencia sono anche i grandi spazi verdi, piccole oasi di natura. Tra i giardini da non perdere vi sono quelli del Turia di Valencia, che prendono il nome dal fiume Turia, le cui attrazione principali sono Gulliver, e il Bioparco, molto più di un semplice zoo: gli animali vivono in libertà e sono divisi per aree cosi da poterli quasi vedere nel loro ambiente naturale.

engel-volkers-960x614 Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

Valencia sorge sulla costa orientale spagnola. Altra meta dunque sono le spiagge, da quelle cittadine come Las Arenas e Malvarrosa, a quelle poco fuori il centro urbano, come la riserva naturale del parco dell’Albufera, luogo ricco di spiagge selvatiche come El Saler, ma anche di boschi, risaie e un lago che ne accrescono la biodiversità.

In alternativa, per unire mare e cultura, potreste recarvi a Peniscola. il piccolo comune valenciano, che si affaccia sul mare, ha tra le sue attrazioni il Castello dei Templari (il regno di Dorne per i fan di Trono di spade) centro del cosiddetto Scisma aragonese.

Altro luogo storico che si affaccia sul mare dalle sue alture, è Sagunto. La cittadina si divide in una parte più antica e medioevale in cui si possono vedere i resti di un teatro romano tra le altre attrazioni, ed una più moderna che si estende verso il mare, el puerto de sagunt.

peiscolaturismo-960x434 Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

Quando visitare Valencia?

Sicuramente se volete immergervi totalmente nell’atmosfera valenciana, è consigliabile andarvi in occasione di qualche festività. Un esempio, sono Las Fallas, feste tradizionali dichiarate patrimonio dell’Unesco. Si svolgono dal 15 al 19 marzo e rendono omaggio alla Virgen de los Desamparados. Sono caratterizzate da spettacoli in cui vi sono sfilate di imponenti carri raffiguranti personaggi della cultura valenciana, e culminano con fuochi pirotecnici e falò che bruciano le fallas costruite.

tripsavvy-960x640 Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

I falò sono quasi un rituale delle festività valenciane. Infatti vengono utilizzati anche durante la Hogueras de San Juan, festa che si tiene il 24 giugno, in spiaggia, per omaggiare il solstizio d’estate.

Altro evento da non perdere (ma attenzione a non farvi male e a non cercare di mettersi in mostra solo per pura popolarità) è la corrida, nella famosa Plaza De Toros.

Luglio invece vede la particolare e bellissima Battaglia dei fiori. Celebrata l’ultima domenica di luglio, per omaggiare le campagne valenciane, è caratterizzata da sfilate di grandi carri addobbati con fiori su cui vi sono ragazze vestite con abiti tradizionali che lanciano fiori ai passanti.  Si tratta di un vero e proprio festival estivo che culmina, oltre che con musica e vari eventi, con il Paseo de la Alameda ricoperto di fiori di tutti i colori!

que-es Viajar: vamos a... Valencia!
Valencia cosa vedere

 

Che aspettate allora? Se avete voglia di immergervi nella cultura, nelle tradizioni, nella scienza, ma anche in un futuristico e tecnologico mondo, Valencia è la meta ideale!

 

 

Ulteriori informazioni su cosa vedere a Valencia su:

https://www.guidaitalianavalencia.es/  

qui potete trovare anche un’ottima guida italiana che vi accompagnerà nel vostro viaggio Valenciano!

 

 

 

icon-stat Viajar: vamos a... Valencia!
Views All Time
1033
icon-stat-today Viajar: vamos a... Valencia!
Views Today
1