Donne icone anni ’50: idoli evergreen

Donne icone anni ’50: idoli evergreen

Donne icone anni ’50: idoli evergreen

Il decennio del dopoguerra fino al boom economico rappresenta per la moda un punto di svolta, con l’unificazione dei look: ma chi erano le dive ispiratrici dell’epoca?

Gli Anni Cinquanta hanno rappresentato nel mondo occidentale un momento di forte ottimismo: si usciva dal secondo conflitto mondiale e la necessità di ricostruire, oltre alla volontà di lasciarsi momenti duri alle spalle, influenzava nel bene e nel male ogni minima decisione nella vita di tutti i giorni.

Ciò si ripercuoteva anche su moda e stile ,di donne e uomini, che iniziavano a desiderare la cura del proprio aspetto e del vestire, sulla scia del principale divertimento che diventava sempre più popolare: il cinema, in grado di livellare le classi sociali e fungere da spunto di stile per ricchi e poveri.

Marilyn Monroe

Negli anni 50 le icone sono principalmente le star del cinema: a livello internazionale troviamo Marilyn Monroe, consacrata dall’abito bianco che si solleva sulla grata della metropolitana nel film Quando la moglie è in vacanza.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

I suoi riccioli biondi e composti, le labbra rosse, le sopracciglia sottili ad arco, il corpo esaltato da abiti fascianti e i corpetti della lingerie che iniziava ad avere un proprio mercato, rendono Marilyn l’icona suprema dello stile.

Dagli Usa, provengono donne formose che, con le loro curve, hanno saputo affascinare l’intero globo. Solo per citare alcuni nomi…

Elizabeth Taylor

Considerata l’ultima grande diva dell’era d’oro di Hollywood per le sue doti recitative, é una delle più singolari bellezze cinematografiche. 

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

Bambina prodigio, all’età di dodici anni, fu presto lanciata dalla MGM di fronte al grande pubblico in una serie di film, oggi considerati grandi “classici”. La sua risultante celebrità l’ha resa una vera e propria icona di un’epoca e creatrice del modello per la celebrità.

Ava Gardner

Prima di diventare la famosa attrice che tutti conosciamo, frequenta, alla fine degli anni Venti, l’Atlantic Christian College Wilson per esaudire il suo desiderio di divenire segretaria d’azienda. Da lì ad Hollywood è un attimo e tra matrimoni e divorzi, la sua carriera prende il volo.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

La sua sensualità era così assoluta che qualunque gesto di seduzione suggerito o aggiunto al suo naturalissimo essere seducente e sensuale poteva provocare fastidio, o apparire ridicolo. C’ era in lei quella elusiva qualità per cui la bellezza fa in qualche modo mancare il respiro, e diventa nello stesso tempo un fattore di commozione.

Jane Russell

Ridisegnò il concetto della sensualità. Una celebre foto che la ritrae sdraiata sopra un covone di paglia in tutta la sua prorompente avvenenza, fu l’emblema che la fece diventare una celebre pin-up, tra le preferite dai soldati americani al fronte durante la seconda guerra mondiale.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

Nonostante i suoi personaggi sul grande schermo richiamassero sensualità e suscitassero grande scalpore fra i moralisti, nella vita privata l’attrice non venne mai coinvolta in scandali di alcun tipo, conducendo una vita molto tranquilla e riservata.

Audrey Hepburn

Una diva in controtendenza rispetto alle sue colleghe precedentemente nominate. Sottile e dalla bellezza particolare che vedrà la sua esaltazione nel tubino nero di Givenchy indossato per Colazione da Tiffany, Audrey Hepburn è sicuramente tra le donne più iconiche del suo tempo.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

Grace Kelly

Dai tratti aristocratici, il portamento regale e il glamour straordinario, Grace divenne presto un modello da imitare per le ragazze dell’America degli anni cinquanta. E lo diventò ancor più quando sposò il Principe Ranieri di Monaco. Le suo nozze fecero epoca e la sua vita divenne per i rotocalchi storia da raccontare giorno per giorno.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

Brigitte Bardot

Per gli intimi BB, fu in grado di diventare un’iconografia soltanto a guardarla: bellissima e fintamente ingenua, incarnava la sensualità da Lolita cresciuta, che faceva impazzire gli uomini e riempiva quasi quotidianamente i giornali.

 

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

L’Italia non restava indietro e sfoderava icone anni 50, delle bellezze naturali che divennero presto amate anche a livello internazionale…

Sophia Loren

Il successo di Sophia è strettamente legato ai grandi registi che l’hanno diretta: da Sidney Lumet a George Cukor, da Michael Curtiz a Dino Risi, da Mario Monicelli a Ettore Scola. Ma è con Vittorio De Sica (con il quale girò otto film) che formò il perfetto sodalizio artistico: affiancandola a Marcello Matroianni ci ha regalato alcune delle più belle pagine italiane della storia del cinema.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

Gina Lollobrigida

Storicamente soprannominata la Lollo. Fu una delle attrici europee, oltre che sex symbol, più importanti a livello internazionale degli anni cinquanta e sessanta.

Donne icone anni '50
Fonte: Pinterest

 

Gina Lollobrigida è bella, procace, mediterranea ma piena di grazia. Troppo speciale perché il cinema la releghi in particine da comparsa. Dal 1949, la sua carriera sembrerebbe inarrestabile.

Qual è la vostra pin up preferita? Preferite le italiane o le americane?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.