AMICI A DISTANZA: “Non si è mai lontani abbastanza per ritrovarsi”

L’amicizia: due corde intonate che vibrano insieme anche se sono lontane. E se una di loro è toccata, vibra anche l’altra della stessa musica.
(Fabrizio Caramagna)

Avere un amico è uno dei tesori più preziosi del mondo. Gli amici sono la nostra seconda famiglia, quella che non ci impongono ma che scegliamo per nostra pura volontà. Le prime amicizie si formano tra i banchi di scuola, dove spesso troviamo il nostro migliore amico. La nostra persona. Quella che sarà al nostro fianco quando saremo tristi perché i nostri genitori non ci capiscono, quando prenderemo un brutto vuoto a scuola o quando quel ragazzo che ci piace, per la prima volta ha posato lo sguardo su di noi.

Ma ad un certo punto della vita si cresce, e l’infanzia e l’adolescenza passata con quelle persone che erano la tua routine, la tua stabilità, cede inesorabilmente il posto alla vita adulta. L’università, il lavoro, il matrimonio, portano ognuno di noi verso strade diverse e spesso non è facile mantenere un rapporto a distanza con quello che una volta era il nostro migliore amico.

Anche perché spesso, la distanza ci gioca brutti scherzi: incomprensioni e fraintendimenti per messaggi sono all’ordine del giorno; telefonate sempre più rare e infine il vuoto. E il vostro rapporto esisterà soltanto nei ricordi, nascosto in quelle strade che frequentavi da bambino conoscendole a memoria, tra quei vicoli che hanno visto sviluppare il vostro legame. Ovviamente ci sono casi e casi: alcuni si perdono per sempre, e vengono sostituiti, per cosi dire, da nuove amicizie, magari più mature che si instaurano in modo diverso perché non si ha più 10 anni, ma si è sulla soglia dei 30 o  40 . Altri rimangono come una stella polare, un punto fisso in un cielo di incertezze.

amicizia
fonte: tendiTrendy

Tuttavia  “I legami che ci vincolano a volte sono impossibili da spiegare, ci uniscono anche quando sembra che si debbano spezzare. Sfidano le distanze e il tempo e la logica… perchè ci sono legami che sono semplicemente destinati ad esistere.”

Non c’è frase più adatta per parlare di quelle situazioni in cui nonostante il tempo che avanza si riesce a mantenere un rapporto a distanza. Il segreto è solo uno: non smettere mai di chiedere. Come stai. Che fai. Come è andata la giornata. Piccole dosi di presenza sebbene i chilometri possano separarci. Un segreto che vale anche per quei rapporti che semplicemente nascono a distanza. Se non ci credete ho due prove inconfutabili a mio favore: la prima è che The Web Coffee è nato cosi: un legame a distanza, un’amicizia che perdura nel tempo e che ci ha permesso di crescere insieme, non solo come redazione ma anche come persone. Anche se molti di noi non si sono mai visti faccia a faccia, la presenza è tangibile.

La seconda prova è un gruppo di ragazze che conosco ormai da più di due anni. E’ iniziato tutto attraverso una passione in comune, Grey’s Anatomy.  L’amore (o l’ossessione che dir si voglia) per un telefilm ci ha permesso di entrare l’una nella vita dell’altra. Scoprire come ognuna di noi passa le giornate, quale è la città in cui vive e quali sono i suoi sogni più grandi.

Non basterebbe un solo articolo per parlare della potenza dell’amicizia, quindi mi limito a darvi un piccolo consiglio per essere amici a distanza: interessatevi della vita di chi c’è al vostro fianco, ed anche se non potrete abbracciarlo o bere un caffè con lui tutti i giorni, rimane comunque, come sospesa su un filo, la consapevolezza che esiste da qualche parte del mondo, qualcuno che vi vuole bene.

amicizia
fonte DeviantArt
Views All Time
Views All Time
1494
Views Today
Views Today
2
Next Post

Ian Somerhalder: da vampiro a medico che cura i vampiri

Facebook Twitter LinkedIn Ian Somerhalder torna sugli schermi con una serie TV Nerflix: finalmente oserei dire! Ian Somerhalder è e resterà Damon Salvatore. Non ci piove, sarà sempre il vampiro dal cuore spezzato e dall’anima in pena, che solo il grande amore di Elena e del fratello Stefan sapranno salvare. Peró […]

Subscribe US Now