Barcellona-Roma finisce 4-1, con diversi rimpianti e recriminazioni per i giallorossi

Barcellona-Roma finisce 4-1, con diversi rimpianti e recriminazioni per i giallorossi
Barcellona - Roma
Figura 1 © foto www.imagephotoagency.it o https://www.calcionews24.com/wp-content/uploads/2018/04/barcellona-esultanza-aprile-2018.jpg

Finisce 4-1 l’andata dei quarti di Champions’ League tra Barcellona e Roma, con i campioni di Spagna che, a dispetto di quanto possa dire il risultato, non hanno brillato in pieno.

I campioni di Spagna trovano la vittoria grazie ad una prestazione ordinaria, non trascendentale, condizionata da diversi episodi, in particolare dalle autoreti di De Rossi prima e Manolas dopo che hanno spianato la strada ai catalani, che hanno trovato il 3-0 con Piquè e il quarto gol con Suarez. Il gol del momentaneo 3-1 lo sigla Edin Dzeko, che mantiene viva una minima fiammella di speranza in attesa del return match di martedì prossimo, allo Stadio Olimpico.

Partita che, oltre dagli episodi delle due sfortunate autoreti romaniste (la prima in particolare, con De Rossi che per intercettare una palla di Iniesta beffa un buon Allison), è stata in parte segnata dalle sviste dell’arbitro olandese Makkiele (alla prima partita internazionale di rilievo) che ha dato valutazioni controverse su due circostanze in particolare: la prima azione controversa avviene al 9’ del primo tempo, con  Dzeko che, in area di rigore pronto a battere a rete, viene contrastato da Semedo che prende in pieno il piede d’appoggio del centravanti Bosniaco (le immagini, viste e riviste da diverse angolazioni, dimostrano che il fallo era sanzionabile) mentre la seconda azione incriminata riguarda un contatto dubbio tra Umtiti e Pellegrini, sanzionato con una punizione dal limite (ma le immagini hanno chiarito che il contrasto tra il giovane italiano e il difensore del Barça avviene appena dentro l’area di rigore).

In ogni caso, comunque, la Roma ha interpretato la partita come meglio poteva, cercando di sorprendere il Barcellona nei primi minuti. Di Francesco ha preparato una gara molto intelligente nell’approccio, con un buon pressing e non con un atteggiamento passivo e remissivo. Oltre agli episodi citati, la Roma ha avuto diverse possibilità (oltre al gol di Dzeko) per poter limitare il passivo (con Perotti, con un colpo di testa a lato, con Defrel su un errore nato da un eccesso di confidenza di Ter Stegen e la retroguardia blaugrana, con un gran tiro di Perotti sventato da Ter Stegen con la mano di richiamo), sebbene abbia comunque concesso diverse occasioni, sventate da un buon Allison, incolpevole sui 4 gol.

Comunque, anche se il risultato è abbastanza pesante, il gol di Dzeko lascia una possibilità, seppure minima, alla compagine capitolina che ha il diritto e dovere di crederci, per dare almeno un senso alla partita di ritorno.

 

TABELLINO

 

BARCELLONAROMA 4–1 (1-0)

MARCATORI: aut. De Rossi (R) al 38’ p.t.; aut. Manolas (R) al 10’, Piqué (B) al 14’, Dzeko (R) al 35’, Suarez (B) al 42’ s.t..

BARCELLONA (4-4-2): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Sergi Roberto (dal 38’ André Gomes), Rakitic, Busquets (dal 22’ s.t. Paulinho), Iniesta (dal 40’ s.t. D. Suarez); Messi, L. Suarez (Cillessen, Dembelé, Alcacer, Vermaelen). All. Valverde.

ROMA (4-1-4-1): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Manolas, Kolarov; De Rossi (dal 32’ s.t. Defrel); Florenzi (dal 27’ s.t. El Shaarawy), Strootman, Pellegrini (dal 14’ s.t. Gonalons), Perotti; Dzeko (Skorupski, Juan Jesus, Gerson, Schick). All. Di Francesco.

ARBITRO: Makkelie (Olanda)

NOTE: spettatori 90.106

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.