Champions League: Siviglia-Bayer Monaco 1-2

Nella gara di andata dei quarti di finale del torneo iridato, Ribery e Alcantara castigano gli andalusi.

Siviglia,3 Aprile 2018. Il pronostico alla vigilia del match vedeva il Siviglia (outsider della competizione, insieme alla Roma, impegnata stasera contro il Barcellona, ndr) preda succulenta per i campioni di Germania.

Ma così non è stato , almeno per tutto il primo tempo. La squadra di mister Montella per 45 minuti prova a sognare in grande trovando nei bavaresi timidezza e sofferenza.

La squadra spagnola, dal forte animo italiano, dopo aver eliminato il Manchester United nel turno precedente e sfruttando a pieno la scia dell’entusiasmo, per tutta la prima frazione di gioco impone alla compagine di Jupp Heynckes un ritmo veloce e un gioco aggressivo che intimidisce l’avversario.

I cross di Escudero e le giocate a centrocampo di N’zozi permettono al Siviglia di rimanere nella partita.

Il Siviglia passa meritatamente in vantaggio con Sarabia, bravissimo nel prendere posizione su Bernat quando Escudero fa partire l’ennesimo cross dalla trequarti.

Il controllo è con il braccio, aderente al corpo ma comunque dubbio: Orsato lascia correre e l’ala insacca alle spalle di  Ulreich.

Vidal allo scadere del primo tempo è costretto alla resa forzata costringendo i tedeschi al primo cambio. Heynckes sceglie James Rodriguez come intermedio nel 4-3-3 e il colombiano si rende subito protagonista, facendosi trovare pronto tra le linee sulla sventagliata di Müller: tocco immediato per Ribery che crossa di prima, la deviazione di Jesus Navas è letale per Soria (rilanciato a sorpresa titolare).

Sfiduciato, il Siviglia sparisce dal campo nei primi venti minuti della ripresa. Cresce il Bayern, che lascia negli spogliatoi Bernat per l’ex Genoa Rafinha e inizia a martellare l’area di rigore avversaria.

Ribery ha la chance per il raddoppio dopo tre giri d’orologio. Sulla ripartenza spagnola è provvidenziale Javi Martinez in chiusura su Vazquez, pronto a calciare di prima dal dischetto su passaggio invitante di Correa.

E’ l’unico squillo di una squadra improvvisamente priva di carattere di grinta e di fantasia , che presta il fianco agli attacchi avversari. Per il vantaggio è questione di minuti: Ribery ha metri di spazio sulla sinistra e pesca il solissimo Thiago Alcantara (figlio di Mazihno e fratello di Rafael Alcantara, meglio conosciuto come Rafinha, e dal 22 gennaio 2018 in forze all’Inter di Spalletti) sul palo lontano, tuffo di testa che Escudero devia goffamente verso la porta di Soria. Il Bayern, centrato l’obiettivo del raddoppio, si siede sugli allori e lascia che il Siviglia sfoghi la rabbia con qualche conclusione da lontano: N’Zonzi non trova la porta di Ulreich, i cambi di Montella non incidono sul match. Con il minimo sforzo, e una bella dose di fortuna, Heynckes ipoteca la semifinale di Champions. Agli spagnoli non resta che sperare in un remake del colpo grosso di Manchester per continuare la campagna europea.

Una serata davvero quello sfortunata di Vincenzo Montella che al ritorno il prossimo 11 aprile dovrà tentare ancora una volta l’impresa, questa volta in uno stadio ostico come queello dell’Allianz Arena di Monaco. Ma si sa gli Dei del calcio riservano sempre piccole e piacevoli sorprese. Magari, ricordando anche le parole di Osvaldo Soriano (giornalista e scrittore argentino) “Il calcio ha le sue ragioni misteriose che la ragione non conosce”, sarà la volta giusta.

Siviglia (4-2-3-1): Soria; Navas, Kjaer, Lenglet, Escudero; N’Zonzi, Pizarro; Sarabia, Vazquez, Correa (33′ st Sandro); Ben Yedder (35′ st Muriel). (Sergio Rico, Arana, Pareja, Geis, Nolito). All.: Montella
Bayern Monaco (4-3-3): Ulreich; Kimmich, Boateng, Hummels, Bernat (1′ st Rafinha); Thiago Alcantara, Martinez, Vidal (36′ pt Rodriguez); Müller, Lewandowski, Ribery (34′ st Robben). (Starke, Rudy, Sule, Wagner). All.: Heynckes
Arbitro: Orsato (ITA)
Reti: 31′ pt Sarabia, 37′ pt Ribery, 27′ st Thiago Alcantara
Ammoniti: Correa, Pizarro, Bernat, Ribery, Müller
Recupero: 1′ e 3′

Simone Alessandrini

 

 

 

Views All Time
Views All Time
609
Views Today
Views Today
1
Next Post

Roma: fioritura dei Sakura

Facebook Twitter LinkedIn Articolo di Milena Vitucci Da pochi giorni, a Roma, è iniziata la fioritura dei Sakura Comunemente conosciuti in Italia come “fiori di ciliegio”, ogni anno di questi tempi regalano un bellissimo spettacolo visivo e culturale in varie zone della città. Per ammirarli al meglio, però, bisogna percorrere la “passeggiata […]

Subscribe US Now