Whatsapp contro Telegram. Duello all’ultimo messaggio!

I due sistemi di messaggistica a confronto. Chi vince?

Dalla doppia spunta blu all’ultimo accesso dell’utente, passando all’orario di lettura di un determinato messaggio, Whatsapp è diventato il servizio di messaggistica più utilizzato e conosciuto del mondo occidentale. E gli ultimi aggiornamenti non hanno di certo facilitato la vita dei fidanzati di ragazze psicopatiche! Dal 2013 però, un’accanita concorrente è saltata all’occhio degli amanti della messaggistica. Telegram infatti può rendersi ben orgoglioso di tenere testa all’azienda di Zuckenberg, offrendo (secondo alcuni) molte più opzioni.

Noi di The Web Coffee abbiamo voluto indagare ed effettivamente verificare quali sono le sostanziali differenze tra Telegram e la sua rivale Whatsapp.

 

Multiaccesso. Tutte le volte che cambiamo cellulare, con Whatsapp dobbiamo cancellare il profilo sul vecchio e rifare la configurazione sul nuovo. Mentre Telegram ci permette di creare un nickname con il quale possiamo accedere su tutti i dispositivi che non hanno la nostra SIM. Anche su tablet, dove non è possibile scaricare l’app di Whatsapp.
Client. Per quanto riguarda il pc, tutte e due le applicazioni hanno la possibilità di essere usati sia su web che su programma. La differenza che pesa moltissimo sugli utenti è che Whatsapp utilizza una semplice interfaccia verso lo smartphone. Quindi se si ha quest’ultimo scarico o non connesso a internet, non funziona nulla; al contrario, Telegram differenzia client desktop e smartphone.
Cloud e Backup. Per chi ha il terrore di perdere il telefono e con lui tutti i messaggi, usando Telegram questa paura passerà in fretta, poiché memorizza i propri messaggi nel cloud, facendoteli ritrovare al proprio posto ogni volta che vuoi.
Foto e allegati vari. Il sistema Whatsapp comprime foto e video, rovinando a volte la qualità di essi; la sua rivale invece non li comprime e permette di inviare file di 1.5 GB, mentre Whatsapp solo 100MB.
Passiamo a videochiamate e chiamate. Entrambi i sistemi hanno la possibilità di chiamata, ma solo con Whatsapp gli utenti possono effettuare videochiamate con i propri smartphone; solo Telegram però permette di chiamare dal pc, mentre Whatsapp avvisa tramite una notifica che qualcuno sta chiamando al tuo cell.

TRA LE ALTRE DIFFERENZE…

Possiamo affermare che dal punto di vista “colorato”, Telegram vanta di avere sia le GIF che gli stickers, mentre Whatsapp solo le GIF.  L’azienda di Zuckenberg ripropone la possibilità, come su Instagram e Facebook, di inserire uno stato dalla durata di 24H.

Telegram ha disponibili più bot programmabili più o meno utili agli utenti e ai gruppi numerosi e la possibilità di modificare o cancellare un messaggio, senza lasciare l’avviso “questo messaggio è stato cancellato” come su Whatsapp.

Infine su Telegram abbiamo il canale, una chat a senso unico con lo scopo di dare avvisi, informazioni e quant’altro agli utenti che lo seguono; una cosa simile avviene con Whatsapp che ha il broadcast, ossia la possibilità di inviare un messaggio a più persone senza l’obbligo di inserirle in un gruppo.

E ora tocca a voi! Quale usate di più e quale preferite? Scrivetelo nei commenti!

Fonti

https://focustech.it/

Views All Time
Views All Time
336
Views Today
Views Today
1
Next Post

DA INSTAGRAM È NATO ISTADARIUM

Facebook Twitter LinkedIn INSTAGRAM NON È SOLO SELFIE, NON È NEMMENO SOLO UN CATALOGO SI PUBBLICITÀ: INSTAGRAM È UN SOCIAL CHE CREA AGGREGAZIONE. Forse chi lo frequenta da poco fatica a crederlo, ma nel lontano 2011 per molti è stato il modo di incrociare persone con cui in comune aveva solo la […]

Subscribe US Now