Montrèal: cosa vedere e quando partire per l’oasi tranquilla nella città

Montrèal: cosa vedere e quando partire per l’oasi tranquilla nella città

La perla del Quebec

Montrèal: l’unione perfetta tra la vitalità americana e la pace europea.


Affacciata sulle rive del San Lorenzo, la capitale del Quebec unisce in sé i frenetici downtown americani e lo stile di una vecchia città europea. Le sue villette vittoriane in colori pastello, i parchi pubblici ad ogni angolo e i caffè sparsi per tutta la città fanno di Montrèal un luogo perfetto per una vacanza non inflazionata all’insegna della cultura.

Quando e come organizzare la partenza

I mesi migliori per partire alla volta del Quebec sono quelli compresi tra luglio e ottobre. Le temperature si fanno miti e le giornate di sole invogliano lunghe passeggiate per la città, dopo mesi di freddo e neve. L’alta stagione potrebbe alzare leggermente i prezzi di voli e alberghi, ma il ritorno in termini di piacevolezza del viaggio sarà incomparabile.
Prima della partenza è necessario munirsi tramite il sito ufficiale dell’Immigrazione Canadese dell’eTA, il permesso di volo collegato al passaporto.
Arrivati in aeroporto si può approfittare della pratica navetta che trasporta i passeggeri da e alla città.

Dove alloggiare e come muoversi in città

Come in ogni metropoli, le soluzioni per il pernottamento sono numerose e spaziano dai costosi alberghi a cinque stelle agli ostelli della gioventù. La natura incontaminata del paese consente anche di alloggiare in campeggio, molto diffuso nelle aree più lontane dalle zone urbane.


Per spostarsi da una meta all’altra del viaggio è conveniente munirsi della Opus card, una tessera ricaricabile con diversi piani tariffari (orari, giornalieri o mensili), valida per tutti i trasporti pubblici, dalla metropolitana agli autobus. La rete viaria è estremamente efficiente e può accompagnarvi in ogni angolo della città tutto il giorno.

Una pausa pranzo rilassante

Le opportunità per mangiare in città sono moltissime: fastfood, bistrot, caffetterie, veri e propri ristoranti. Il più famoso in città è La Banquise, nell’elegante quartiere Plateau.

Qui si può assaggiare il piatto nazionale più famoso, la poutine: patatine fritte accompagnate da cubetti di formaggio fuso e dal gravy, una salsa ottenuta dalla cottura della carne.
Visto il grande numero di curatissimi parchi pubblici, un’ulteriore idea all’insegna della convenienza è acquistare il pranzo e consumarlo durante un picnic all’aperto

Cosa vedere: musei e monumenti

L’offerta culturale di Montrèal è vasta e incontra i gusti di tutti i turisti.

Il Museo delle Belle Arti (1380 Sherbrooke W) è un vasto spazio di incontro di svariati tipi di arte, da quella pittorica tradizionale, a quella degli autori contemporanei, a quella degli inuit che vivevano in Canada prima dei coloni europei.

Montrèal

Il Museo Pointe-a-Callière (350 Place Royale) racconta l’antichità della città e espone i reperti archeologici emersi dagli scavi.

Montrèal
Appassionati di dinosauri? Il Museo Redpath, situato all’interno dell’università McGill (rue Sherbrooke O), conserva esemplari di antichi fossili, conchiglie, scheletri di dinosauri e animali esotici impagliati.

 

Nel quartiere Vieux Montrèal si possono visitare il porto, il municipio, la Cattedrale di Notre Dame e il Centre de Sciences (2 St. de la Commune W), museo interattivo e divertente per bambini e adulti.

Se si ha voglia di un pomeriggio di relax nella natura, Montrèal offre tante alternative.

Tra queste L’Espace pour la vie (4101 rue Sherbrooke E) è un’ enorme struttura che consta di un insettario, un giardino botanico, un planetario e una passeggiata coperta tra vari ambienti del mondo e animali esotici.

Poi vi sono il Parc Jean-Drapeu, sito dell’Expo 1967, manifestazione che mise il Canada in mostra sulla scena del mondo, il Parc la Fontaine, tra panchine, laghetti e curiosi scoiattoli, il Parco Mont Royal, una lunga passeggiata in salita fino alla collina che domina la città.

PER SAPERNE DI PIU’:

https://www.mtl.org/en

Museo Pointe-a-Callière         https://pacmusee.qc.ca/en

Museo Redpath                      http://www.mcgill.ca/redpath/

        

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.