Femminicidio? No grazie

Femminicidio : io dico NO

Personalmente non capisco i modi con cui alcuni uomini cercano di sfruttare vergognosamente le donne. Non li capisco proprio.

Non si può certo considerare amore quello sfruttamento sessuale volto al solo piacere egoistico o di dominio: quella è solo vigliaccheria allo stato puro e criminale.

L’amore richiede cavalleria, gentilezza d’animo. Se la ragazza ti lascia o non ti desidera, non bisogna in nessun modo porre dei limiti o impedirlo: anzi fai tesoro di ogni momento trascorso con lei .

Se si sente legata a te la storia può andare avanti solo se lei ti riconosce come cavaliere, amico e compagno senza minacce o bullismo.

La fuga di una donna è sinonimo che non sei stato un vero uomo, ma una bestia che si deve pentire: se ti lascia per un altro ma magari ancora ti pensa con affetto e magari ti sogna, prendi il suo pensiero, il suo ricordo come una forma di amore forse superiore ad ogni anello, fede.

Io ne so qualcosa.

Da bambino a San’t Andrea Bagni conobbi Martina; me ne ero innamorato, ma di quel amore innocente e puro che i bambini sanno provare: mi piaceva tanto.

Poi l’ho persa di vista per tanti, tantissimi anni,poi la ritrovai grazie alla tecnologia e ai social network.

Era rimasta bella come la ricordavo, ma è cresciuta, come lo sono anche io, ed è diventata una giovane bellissima donna.

San Valentino

Lei ora è felice accanto ad un uomo che le da forse quello che io non sarei stato mai in grado di darle.

Non sono infelice o arrabbiato per questo come invece lo potrebbero essere quegli orridi colpevoli di stalking o peggio femminicidi: anzi sono felice per lei.

Rimango nel suo cuore come amico nel ricordo di chi ero, di quel bambino di qualche anno fa.

Perchè volerle male? Per distruggere forse questa forma d’amore silenzioso, diverso ma non troppo da quello naturale per il suo ragazzo?

No, non è da uomo. Pensare alla donna solo per il lato B? Se penso a quelle sciocche immagini, se pur per gioco, preferisco tornare  bambino e giocare insieme senza farci male.

Concludo con questa canzone, tanto amata da Martina, e che dà un forte insegnamento.

SITOGRAFIA:

http://espresso.repubblica.it/attualita/2017/11/23/news/femminicidi-in-aumento-sono-114-da-inizio-2017-grasso-e-un-problema-culturale-1.314840

Views All Time
Views All Time
1020
Views Today
Views Today
2
Next Post

 Profumare come le icone cinematografiche: le 8 fragranze che vorremmo avere

Facebook Twitter LinkedIn 8 profumi dei film e delle serie tv che vorremmo avere Tutto ciò che ci circonda ha un profumo. “Sento profumo di..” e subito verso il nostro olfatto viaggia una scia che ci sa di fresco, di dolce, di piccante, di amaro, di buono o anche di […]
profumo

Subscribe US Now