Crea sito
  • Stranger Things
    Cultura

    Stranger Things 2: cosa è successo nelle prime due puntate?

    Hallowen è arrivato e nel periodo più spaventoso dell’anno, Netflix decide di regalarci un’altra serie. O meglio, un grande ritorno, quello di Stranger Things. La serie, creata dai fratelli Duffer, dopo la prima stagione, ha ottenuto un notevole successo. gli ingredienti? ambientazioni retrò anni 80, sovrannaturale e quattro amici alla scoperta del mondo del sottosopra. I ragazzini che vivono nell’Indiana, un piccolo paese che viene sconvolto da due eventi: la scomparsa di Will, uno dei quattro amici, e la comparsa improvvisa di Eleven, la bambina dai poteri sovrannaturali. La prima stagione era terminata con un grande interrogativo: che fine ha fatto Eleven? dopo quasi un anno, Stranger Things è tornata…

  • Cultura

    Halloween? No,Grazie. Io sono italiano

    Rendere “profano” un evento religioso Halloween: per molti una festa,un’occasione per mascherarsi da streghe,vampiri,mostri di ogni genere e divertirsi. Andando contro il vero significato di questa ricorrenza. Il 1 e 2 novembre sono giornate di festa in quanto si ricordano i defunti onorando i santi, ponti tra il mondo dei vivi e quello divino. S’avvicina il periodo natalizio, il compleanno di Gesù: le chiese suonano a festa le loro campane, come minareti cristiani, richiamando i fedeli alla preghiera. I cimiteri che si riempiono di persone venute a ricordare chi non c’è più. Si ricordano anche quei piccoli angeli come Tommaso e Charlie. O santi come Domenico Savio. Momenti di preghiera…

  • Viaggi

    India Express #4: alla scoperta di Haridwar

    Un breve soggiorno nella città sacra Quella mattina, tornai alla guest-house una vota finita la colazione e preparai lo zaino per ripartire per Hariward. Salutai i ragazzi che avevo conosciuto in quel frangente e mi diressi verso la stazione dei treni. Purtroppo le sorprese non erano finite. Infatti, arrivato al binario, notai una persona che sembrava dormisse distesa su di una panchina, ma non ci feci molto caso in quel contesto e continuai a passeggiare su e giù in attesa del treno per Haridwar. Purtroppo, di lì a poco, si presentarono due ragazzini muniti di una coperta, che prelevarono quel cadavere e lo portarono via. Rimasi sconvolto. L’approccio con la…

  • Lifestyle

    Diario di una donna imperfetta: il tempo per noi stesse è adesso

    Ciao a tutti! Oggi sono qui dopo essermi commossa a condividere adesso con voi un insegnamento che la mia Best Friend Forever Simona mi ha inviato. Lei è la mia migliore amica, con cui condivido da anni gioie e dolori di vite imperfette. Lei è sempre presente quando ho bisogno di una spalla, di un consiglio, di una spiegazione. Lei ha dedicato tutta la sua vita, mettendosi all’ombra del marito e dei figli, per realizzare i sogni ed i progetti dei suoi familiari. Oggi mi ha fatto razionalizzare che il dopo è arrivato e si deve trasformare prima di tutto, per noi stesse, in adesso. Simo, è giunto il momento…

  • Lifestyle

    Age gap – essere distanti (d’età): un bene o un male?

    “C’è troppa differenza d’età” : è un problema? Quando penso al tema delicato dell’age gap, ossia la differenza d’età, nel rapporto di coppia mi viene immediatamente in mente una scena del film di Federico Moccia “SCUSA MA TI CHIAMO AMORE” (se volete rivederla, il link è in fondo all’articolo).  In particolare la leggerezza (ingenua) con la quale la protagonista, Niki (20 anni) sminuisce la problematica, o meglio la rende meno seria rispetto a quanto non faccia il fidanzato Alex. Fidanzato di 40 anni, il doppio dei suoi. Due punti di vista che rispecchiano in pieno quelli delle coppie normali e della società attuale, nella quale il fenomeno dell’ age gap…

  • Attualità

    Armi biologiche e chimiche: la “scienza” di Kim Jong Hun

    Malattie “dimenticate” come prove di potenza militare L’ultilizzo di armi biologiche e chimiche per mostrare la propria potenza militare. Questo sarebbe l’ultimo stratagemma a cui ricorrebbe il leader nordcoreano, Kim Jong Hun, secondo quanto dichiarato da diversi rapporti Usa. Il New York Post, inoltre, cita uno studio del Belfer Center for Science and International Affairs dell’Harvard Kennedy School circa la produzione di tali armi, le quali verrebbero in seguito testate su soggetti umani. Please follow and like us:martysmith89Se dovessi descrivere la mia vita, la definerei come un paesaggio pedemontano, dove rilievi irti e rocciosi si intrecciano con ampie vallate sconfinate. La mia prima grande passione,quella per la scienza, c'è stata fin…

  • Cultura

    Russia italiana: il filo sottile che unisce la terra degli Zar e quella dell’arte

    Il filo sottile che unisce la terra degli Zar e quella dell’arte In Russia si celebrano, in questi giorni, i 100 anni dalla Rivoluzione Russa che ha vista il culmine a San Pietroburgo,sede dello zar e del governo da lui fondato. Il 7 novembre (il 25 ottobre secondo il calendario giuliano allora adottato all’epoca). Infatti, sarà passato esattamente un secolo da quella rivoluzione che nel 1917 pose fine al potere degli Zar e diede il comando al popolo. Ma non solo questo. Il 1917 fu un anno cruciale, per il corso della storia della Russia e del mondo intero. Tuttavia possiamo dire che l’arte della Russia deve molto all’Italia; anzi,…

  • Cultura

    Vittoria e Abdul: la grande regina e l’umile servo

    Un’amicizia speciale tra due mondi diversi Oggi vi parliamo di Vittoria ed Abdul. Nell’immaginario comune, o forse quello che la storia ci fornisce, una figura reale dovrebbe vivere in un contesto regale, senza “abbracciarsi” alla civiltà comune, al popolo. Ma quando questo accade, si fa di tutto per nasconderlo, per non “sporcare” il buon nome della famiglia reale. Così a volte è l’arte letteraria e il cinema a renderci partecipi di queste pagine segrete. In occasione dell’imminente uscita nelle sale italiane del film diretto da Stephen Frears, THE WEB COFFEE vi racconta la storia dell’amicizia (anche se molti, nei secoli, l’hanno definita qualcosa di più) tra la regina Vittoria d’Inghilterra…

  • the punisher
    Cultura

    The Punisher: “la verità bisogna conquistarsela”

    Per gli amanti delle serie Marvel, è in arrivo un altro gioiellino prodotto da Netflix: the Punisher. The Punisher è il racconto di un anti-eroe. Il suo vero nome è Frank Castle, ma tutta la città di New York lo conosce come The Punisher, il cattivo che uccide senza freni. La serie, disponibile dal 17 novembre su Netflix, racconterà le vicende dell’ex militare Frank Castle, che si trascina dietro non soltanto le ferite della guerra, ma anche la perdita della sua famiglia. Sarà proprio quest’ultimo aspetto, che lo porterà ad uccidere per cercare vendetta contro i crimini commessi. Castle deve fare i conti con una congiura proveniente dal suo passato,…

  • Viaggi

    Una giornata libera a Sorrento

    Immaginate di avere a disposizione una giornata libera dal solito stress e dalla monotonia quotidiana. L’ideale per una giornata fuori, vero? Oggi noi di “The Web Coffee” vi portiamo a Sorrento. Certo, Sorrento è davvero bellissima vista in foto, ma aspettate di vederla dal vivo, o meglio, viverla dal vivo. Quello che rende speciale questa cittadina è sicuramente il mare, ma anche la sua posizione geografica è strategica: si estende su di un terrazzo tufaceo a strapiombo, a quasi 50 metri sul mare. Si dice che il nome “Sorrento” derivi dalla denominazione “Sirenide” collegata alla supposta presenza di sirene nei dintorni, nell’antichità. Numerosi alberghi della Costiera Amalfitana portano infatti il nome di “Sirenide”. Ma voi cosa…