Sport, Tutti

Champions League: Napoli KO in Ucraina. Lo Shakhtar si impone per 2-1

DISASTRO-ITALIA--320x320 Champions League: Napoli KO in Ucraina. Lo Shakhtar si impone per 2-1

Il debutto del Napoli in questa Champion’s League non è andato come sperato. Complice un avversario in palla, coadiuvato dalle scelte di Sarri, la partita si è conclusa con un 2-1 per i padroni di casa. Lasciare in panchina i giocatori più in forma di questo inizio stagione (Allan e soprattutto Dries Mertens) ha, in un certo senso, agevolato il compito agli uomini guidati da Paulo Fonseca. Ma procediamo con ordine.

Lo Shahktar ha massimizzato al massimo le disattenzioni del Napoli in difesa: il primo gol è arrivato grazie ad una grande giocata di Taison, che appena dentro l’area di rigore fa rimbalzare e conclude con il mancino, dando poco scampo a Pepe Reina.

Il Napoli ha tentato una reazione, ma sterile. Taison infatti ha sfiorato il raddoppio in contropiede, ma Reina è stato bravo a chiudergli lo specchio in uscita. Sfiora il gol il Napoli, o meglio l’autogol in questo caso, con un cross dalle retrovie da parte di Hysaj. Il cross è stato deviato in modo goffo da Ordez e ha messo in fuorigioco Pyatov che, comunque, è fortunato. Un altro tentativo buono lo ha creato Lorenzo Insigne con la sua classica giocata, finta e tiro a rientrare con il destro, molto ben letta dal portiere dei padroni di casa.

Nella ripresa il Napoli ha tentato una reazione per riaprire la partita:  Milik dopo due minuti potrebbe avere sui piedi il gol del pareggio, ma il gigante polacco non conclude a dovere l’azione.
Al tredicesimo della ripresa arriva il gol del 2-0 degli ucraini: Facundo Ferreyra recupera palla a centrocampo e inizia la transizione offensiva; la palla arriva a Stepanenko che mette in mezzo un cross insidioso. Pepe Reina sbaglia l’uscita, e Ferreyra è bravissimo a cogliere l’occasione insaccando di testa per il gol del provvisorio 2-0. Sembrerebbe finita: lo Shakhtar Donetsk non sfrutta delle buone potenziali occasioni in contropiede poiché vengono sventate dalla retroguardia del Napoli.

La svolta, che ha cambiato (in parte) la partita, è stato l’ingresso di Allan e Mertens: i dei due subentranti hanno dato consistenza, fantasia e imprevedibilità al gioco dei campani. Sebbene la partita fosse incanalata ormai verso binari certi, la voglia di fare di Mertens procura un calcio di rigore ai partenopei. Dal dischetto, insacca abilmente da Milik. L’attaccante polacco ha l’occasione di poter fare il 2-2 su una buona imbeccata da parte di Insigne, ma la conclusione termina altissima. Oltre a qualche sporadico lampo di Callejon (assistito da Diawara, conclusione centrale) e Mertens (al 90° riesce a liberarsi di tre uomini in area di rigore ma non arriva al tiro), la partita conclude con un Napoli strapazzato dalla compagnie ucraina.

Il Napoli chiude il ciclo orribile delle italiane nella prima giornata di Champions League: appena un punto raccolto dalle formazioni nostrane in tre gare. Starà ora, domani, alle formazioni di Europa League riabilitare il nome del calcio nostrano sul palcoscenico europeo. 

Il tabellino e le pagelle dell’incontro:

Napoli (4-3-3): Reina 5; Hysaj 6, Albiol 5, Koulibaly 5,5 Ghoulam 6; Zielinski 5,5(Allan 6,5) Diawara 5 Hamsik 4,5(Mertens 6,5); Insigne 6; Milik 6; Callejon 6; Sarri 5

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1):Pyatov 6,5; Srna 6 Rakitsky 6,5 Ordets 5,5 (Khocholava SV) Ismaily 6,5; Stepanenko 6,5 Fred 6; Bernard 6,5 Taison 7 Marlos 6,5 (Kovalenko 6); Ferreyra 7 (Dentinho SV)

Marcatori: 15′ Taison (S), 58′ Ferreyra(S), 72′ Milik, rig (N)

icon-stat Champions League: Napoli KO in Ucraina. Lo Shakhtar si impone per 2-1
Views All Time
369
icon-stat-today Champions League: Napoli KO in Ucraina. Lo Shakhtar si impone per 2-1
Views Today
1